logo1

Omegna città europea dello Sport

 
omegna citt sport

 Dopo la consegna a Bruxelles della Bandiera una giornata di festa per presentare gli oltre 70 eventi che caratterizzeranno il prossimo anno

 
L’ambita bandiera “Omegna Città Europea dello Sport 2019” è stata consegnata martedì 4 dicembre a Bruxelles al Sindaco Paolo Marchioni che, con l’Assessore Comunale allo Sport, Francesco Perrone, Piero De Lucia, Responsabile Comunale dell’Ufficio Sport della nostra città, e Daniele Merola, Segretario Comunale, si è recato presso la sede del Parlamento Europeo.
 
La cerimonia, culminata con la consegna per mano di Gian Francesco Lupattelli, Presidente di Aces Europe, sancisce la prima parte di un percorso intrapreso con volontà e coraggio dall’attuale Amministrazione in carica. Poco più di un mese dopo la sua elezione, quest’ultima ha, infatti, predisposto in tempi record la candidatura della nostra città per partecipare alla selezione che, dal 2001, l’Associazione no profit con sede a Bruxelles indice con la finalità di assegnare il premio di “European Capital of Sport”.
 
“Una candidatura tutt’altro che scontata per la nostra città” ha sottolineato il Sindaco Marchioni, dando atto al lodevole lavoro realizzato dall’Ufficio Sport Comunale, che ha portato al raggiungimento di questo traguardo. 
 
Il riferimento, infatti, è all’importante raccolta di dati e informazioni – anche di carattere storico – che hanno permesso di fotografare la situazione sportiva di Omegna, sia a livello di ASD presenti sul territorio, sia di impianti sportivi e strutture attive. 
 
“Ne è uscito un quadro di tutto rispetto – è la valutazione dell’Assessore allo Sport Perrone –: basti pensare che, solo nella nostra realtà, oltre 4.000 persone, vale a dire un quarto di tutta la popolazione omegnese, praticano attività afferenti alle varie discipline sportive”. A certificarlo è un Dossier di 64 pagine realizzato da Piero De Lucia e sul quale Aces Italia, Delegazione italiana di Aces Europe, ha basato le sue prime valutazioni ufficiali.
 
Sul giudizio finale non hanno, però, pesato solo l’elenco delle attività, il numero di tesserati, gli impianti e le strutture utilizzate da ciascuna Associazione Sportiva omegnese che ha contribuito a realizzare il Dossier in questione. “Fondamentale, infatti – è l’opportuna precisazione di Perrone –, è stata l’accoglienza riservata alla Commissione di Valutazione di Aces Italia, che abbiamo ospitato nell’evento organizzato a metà ottobre dello scorso anno presso Forum Omegna. Alla serata ha partecipato l’intero movimento sportivo cittadino dando conto e ragione della passione che accomuna un’intera comunità e che, appena qualche settimana dopo, è valsa a Omegna il riconoscimento ufficiale di Città Europea dello Sport 2019”.
 
Da qui al conferimento di una apposita targa consegnata a Roma, in una cerimonia che si è svolta a novembre 2017 presso il Salone delle Feste del CONI alla presenza del Presidente Giovanni Malagò, il passo è stato breve. Ora, a poco meno di un mese dal ritorno nella Città Eterna per raccogliere il testimone delle Città che hanno preceduto la nostra, Omegna è pronta ad annunciare un’intera giornata in occasione della quale celebrare con tutti i suoi cittadini questo importante traguardo. 
 
“Stiamo lavorando per confezionare per sabato 12 gennaio un pomeriggio in cui anche la toponomastica della nostra città verrà sovvertita all’insegna dello Sport – ha annunciato Piero De Lucia –. Alla presenza di importanti personalità politiche e dello Sport italiano, sfileremo per le vie di Omegna in un evento straordinario, al quale sono invitate a partecipare tutte le ASD cittadine che, per l’occasione, si alterneranno con le delegazioni delle altre città che hanno ottenuto il nostro medesimo riconoscimento”.
 
 
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa