logo1

1 milione e mezzo di euro dalla Regione a Ornavasso per la strada dell'ospedale

Lo stanziamento riguarda la realizzazione di 350 mt di viabilità interna all'area del nuovo nosocomio, l'altro tratto di strada secondaria resta a carico del Comune

 ospedale1

 

1 milione e mezzo di euro dal bilancio di assestamento della Regione Piemonte al Comune di Ornavasso per la realizzazione della strada di accesso secondaria, di emergenza, al nuovo ospedale. Uno stanziamento che era stato anticipato anche nell'ultimo appuntamento con Il Sasso nello stagno con il vice presidente piemontese Aldo Reschigna.

E' il sindaco di Ornavasso Filippo Cigala Fulgosi a spiegare che è il comune che doveva farsi carico della strada e continua a farlo, con una spesa di 1 milione e 200 mila euro per giungere fino all'area dell'ospedale con 300 metri di strada. Dal progetto preliminare risulta però che da quel punto la viabilità interna al nosocomio vede altri 350 metri circa di tracciato per arrivare fino all'ingresso dell'ospedale, che è spostato verso Gravellona. Questa viabilità interna a livello di spesa non compete al Comune di Ornavasso, da qui lo stanziamento da Torino del milione e mezzo di euro necessari alla realizzazione dell'ultimo tratto di strada.

I prossimi passaggi: l'amministrazione ornavassese ha un progetto di massima che verrà affinato in pochi giorni, a breve la delibera su variazione di bilancio e piano triennale delle opere, il preliminare passerà quindi a SCR e sarà oggetto di variante urbanistica insieme con la strada di accesso principale; la gara competerà poi al comune.

Nel corso del Sasso nello stagno intanto Reschigna ha ribadito tempi e costi della nuova opera con apertura del cantiere nel 2019. <Le risorse ci sono tutte> ha sottolineato, 77 milioni e mezzo di euro dalla Regione ai quali si affiancherà il capitale privato. <Quest'ultimo non gestirà la sanità ma la fase di realizzazione dell'opera> ha precisato il vice presidente piemontese aggiungendo che questo dovrebbe ridurre sensibilmente i tempi di costruzione, "biblici" nel pubblico; ha fatto l'esempio del nuovo ospedale di Verduno, in provincia di Cuneo, che sarà aperto in primavera e che, dopo 15 anni di cantiere, nasce già vecchio.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa