logo1

Botta e risposta fra M5S e Giovani Democratici su paventati problemi all'Istituto Cobianchi

 cinquestelle

Tutto è nato nell'incontro di lunedì a Palazzo Flaim dove una ragazza ha denunciato problemi strutturali 

È apparso negli organi di stampa un comunicato a firma di Nobili, segretario dei Giovani Democratici del VCO, nel quale il Movimento 5 Stelle viene accusato di aver strumentalizzato, a scopo elettorale, una ragazzina dell’I.T.I.S. Cobianchi: rigettiamo con forza quest’insinuazione rimandando al mittente le accuse di strumentalizzazione. Riassumendo i fatti, il giorno 14 gennaio scorso, abbiamo organizzato un evento nel quale abbiamo spiegato come, grazie al taglio degli stipendi dei Consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, l’I.T.I.S. Cobianchi di Verbania ha ottenuto un finanziamento di 10.000€; durante l’evento una ragazza, a nome del Collettivo Cobianchi, è intervenuta ringraziandoci per l’iniziativa e, sottolineando la loro preoccupazione per alcune problematiche di legate al crollo di pannelli dal controsoffitto e alla presenza di amianto. Noi, come forza politica responsabile , abbiamo accolto la richiesta di approfondimento, visto l’importanza dei temi ed avendo a cuore la sicurezza e la salute degli studenti e di tutto il personale presente nella scuola verbanese. Il giorno dopo abbiamo incontrato la ragazza che ci ha consegnato il documento e un altro ragazzo del Collettivo che erano stati separatamente convocati dalla preside ed erano evidentemente scossi dal confronto; lo stesso giorno sulla pagina Instagram gestita dai rappresentanti di istituto è comparso un commento infamante che insinuava che i ragazzi fossero strumentalizzati da noi con scopi elettorali e, due giorni dopo, lo stesso concetto, per una strana coincidenza, è stato ribadito negli stessi termini nel comunicato dei Giovani Democratici di cui sopra. Riteniamo tali insinuazioni, che smentiamo categoricamente, di una gravità inaudita e lesive della dignità dei riceventi la lettera del Collettivo e di tutto il Movimento 5 Stelle che integrano diverse fattispecie di reato che saranno perseguite nelle competenti sedi. La cosa che più ci rattrista è vedere come dei ragazzi volenterosi di partecipare e preoccupati per lo stato della loro scuola e delle altre del territorio vengano declassati a burattini, come se fossero incapaci di libere e proprie opinioni; ancor più grave che tale preconcetto venga da altri giovani, democratici di nome, che evidentemente rimangono stupiti che ci siano loro coetanei in grado di formulare pensieri autonomi: forse loro non ci sono abituati? Entrando nello specifico, nell’articolo viene dichiarato che l’amianto è stato rimosso anni fa ma il fatto che vi siano nella scuola cartelli che ne indicano la presenza potrebbe far pensare che l’eliminazione non sia stata totale; comunque noi non siamo soliti sparare giudizi e informazioni a caso ed abbiamo già provveduto a richiedere informazioni alla scuola e agli enti preposti circa la situazione attuale. Alla luce di quanto detto, appare chiarissimo come noi abbiamo interesse a verificare la realtà delle cose e a tutelare ragazzi e personale, mentre altri hanno voluto alzare polveroni, probabilmente per cercare di nascondere i disastri della loro amministrazione provinciale, responsabile delle scuole del territorio, negli anni scorsi.

Campana Roberto Portavoce Consigliere Comunale Verbania Alvi Torrielli Candidato Consiglio Regionale Piemonte

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa