logo1

Restano gravi le condizioni dell'uomo ustionatosi mentre caricava la motosega

 novara dea

Il 64enne è ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale Maggiore di Novara

Stava versando la miscela nella motosega che stava utilizzando, una fiammata lo ha investito ora è grave al Maggiore di Novara. E’ successo nel pomeriggio di domenica ad un sessantaquattrenne residente a nella frazione Revislate del comune di Gattico-Veruno. L’allarme è stato lanciato, alle 15, dai familiari. E’ stato chiesto subito l’intervento dell’elisoccorso, anche perché il medico pensava di trasferirlo direttamente al centro grandi ustionati del CTO di Torino. Le avverse condizioni meteo non hanno consentito all’elicottero di levarsi in volo. Con una ambulanza della Croce Rossa del Comitato di Arona, distaccata al 118, è stato trasportato al nosocomio novarese, ma in condizioni gravissime, le ustioni riguardano il 70 % del corpo. I medici del Dea novarese hanno cercato di prestare le prime cure per contenere ustioni e dolore. I vestiti pesanti intrisi di miscela hanno alimentato il propagarsi delle fiamme. Non si conoscono i particolari dell’infortunio occorso a questo pensionato, N.S. le sue iniziali, che risiede in via Motto; nella stagione invernale in quel complesso di case di ringhiera, che si affacciano al cortile dove abita, non erano presenti altre persone. Potrebbe aver tentato di inserire la miscela con il motore ancora acceso, oppure la motosega potrebbe essersi rovesciata sversando il carburante addosso al malcapitato. A trenta ore dall’accaduto le condizioni permangono gravi.

F.f.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa