logo1

Un nuovo futuro per il Villaggio Sisma, potrebbe diventare un borgo storico

Prossimamente incontro tra amministrazione di Villadossola e ATC. Obiettivo è valorizzare le caratteristiche storiche, urbanistiche ed architettoniche del quartiere e arrivare ad attingere anche ad altri finanziamenti per la sua manutenzione 

 

villa case villaggio

 

Non più case popolari con i conseguenti vincoli per le assegnazioni ma una denominazione diversa in grado di valorizzare le caratteristiche storiche, artistiche e architettoniche del Villaggio Sisma che vuole diventare un vero e proprio gioiellino a livello regionale. Quella che per ora è solo un' idea dell'amministrazione di Villadossola sarà approfondita nei prossimi giorni in un incontro con ATC, ente proprietario di gran parte dei fabbricati. <Si tratta di un progetto ancora tutto da costruire> spiega l'assessore comunale Maurizio Romeggio, parla di possibilità di trasformare il quartiere in borgo storico o altro, l'obiettivo è arrivare ad attingere anche ad altri finanziamenti per le manutenzioni, per esempio quelli europei. Certo i tempi non saranno brevi perché saranno necessarie anche variazioni legislative a livello regionale. <Non è possibile paragonare il Villaggio dal punto di vista urbanistico ed architettonico ad altri fabbricati popolari, è un ex villaggio operaio con una sua storia> puntualizza Romeggio, ed è da questa consapevolezza che si vuole partire per tentare la sua riqualificazione.

Ricordiamo che è di inizio febbraio il grido d'allarme lanciato dai residenti per la necessità di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su diversi edifici ormai fatiscenti, lavori non eseguiti da ATC che si giustifica con la morosità di alcuni inquilini. L'agenzia territoriale per la casa è proprietaria di 483 dei 505 alloggi esistenti, alcuni sono sfitti per mancanza di manutenzione.

La storia di questo quartiere affonda le sue radici un'ottantina di anni or sono, il 31 marzo 1940 la posa della prima pietra: si trattava di alloggi destinati alle maestranze della Sisma.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa