logo1

Chiusa per tutto il weekend la statale della Valle Formazza a Canza

Al momento resta chiusa anche la stada Goglio - Devero, aggiornamento nel pomeriggio di domani sulla pagina FB del Comune di Baceno

 formazza neve1

 

Pericolo valanghe: restano chiuse la statale della valle Formazza all'altezza di Canza – non si arriva quindi alla Cascata del Toce e a Riale– e la strada comunale Goglio Devero. Per quest'ultima un aggiornamento è previsto nel pomeriggio di domani, il manto nevoso sta subendo un processo di consolidamento che è ben evidenziato dalla differenza delle altezze di neve al suolo misurate dalle stazioni meteorologiche automatiche. Fenomeno è favorito dalle temperature miti e dalla copertura nuvolosa. Il consolidamento è accompagnato da un’attività valanghiva spontanea rilevante. Tuttavia le zone di distacco sono ancora parzialmente cariche della nuova neve, con spessori anche rilevanti. Nella mattinata odierna è stata effettuata una ricognizione in elicottero per una valutazione più precisa. La rimozione della neve è in corso ma la strada resta per ora off limits al transito pedonale e veicolare, gli aggiornamenti di domenica saranno disponibili sulla pagina Facebook del Comune di Baceno.

Irraggiungibile, dicevamo, anche l'alta Formazza, la strada a Canza resterà chiusa tutto il weekend. Chiusi anche gli impianti di Sagersboden e Valdo, aperta invece la pista di Fondo di San Michele.

Aperta, ma è costante il monitoraggio, la statale 33 a Trasquera, al momento è in corso un positivo normale disgelo, se non ci saranno repentini aumenti di temperature la situazione non dovrebbe peggiorare.

Resta comunque forte il rischio valanghe sulle nostre montagne, come evidenziato dal bollettino di Arpa Piemonte; la situazione dovrebbe migliorare domenica quando resterà il pericolo forte lungo le vette di confine mentre in quelle a ridosso scenderà a marcato. Decisamente sconsigliate comunque le escursioni e il fuoripista, valanghe a lastroni di dimensioni anche grandi possono essere innescate con facilità già al passaggio del singolo escursionista. Occorre scegliere eventualmente itinerari con ampio margine di sicurezza.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa