logo1

Domani alle 21 l'inaugurazione della Fabbrica di Carta

Tema di quest'anno sarà la fantasia, al taglio del nastro la presenza di Pino Boero, il più imporante studiosi italiano di Gianni Rodari

 villadossola fabbrica carta

Domani sera alle 21 il taglio del nastro della 22° edizione della Fabbrica di Carta a Villadossola che si "gemella" con il Parco della Fantasia di Omegna. E' infatti la fantasia il tema di quest'anno, con dedica a Gianni Rodari, un anticipo rispetto al prossimo anno quando verrà celebrato il centenario della nascita dello scrittore e poeta cusiano. Mercoledì alla serata inaugurale sarà presente Pino Boero, il più importante studioso italiano di Rodari. E anche i grandi potranno tornare bambini con i giochi proposti dagli animatori del Parco della Fantasia.

Il Salone del Libro degli autori ed editori del Verbano Cusio Ossola organizzato dall’Associazione Libriamoci – Editori e Librai del VCO e realizzato con il supporto di tanti enti e sponsor locali sarà aperto fino al 1° maggio con ingresso libero.

Gli ingredienti della Fabbrica di Carta sono un mix tra editoria locale e nazionale, insieme con numerose presentazioni con gli autori ed eventi collaterali.

Ben 5 le presentazioni in calendario il 25 aprile dalle 15,30. Ricordiamo quella di "Luoghi leggendari", volume alla scoperta del Parco Nazionale Val Grande e del libro dedicato al vigezzino don Francesco Antonioli firmato dal nostro collaboratore Marco De Ambrosis.

Curiosanto nei giorni successivi, il 26 "1.000 e un caffè" di Luca Ciurleo in dialogo con Samuel Piana, il 27 la presentazione del libro dedicato al costume Walser di Macugnaga, il 28 si parlerà di Mountain Bike nel Cusio con l'autore Amedeo Liguori in dialogo con Massimo Nobili; il programma completo sul sito della Fabbrica di Carta.

Dicevamo, quest'anno la kermesse strizza l'occhio al genere fantasy, da Pinocchio a Harry Potter, con uno sguardo attento ai piccoli lettori ma non mancheranno le saghe per adulti: dal Signore degli anelli al Trono di spade, vero e proprio fenomeno culturale ed editoriale degli ultimi anni.

All’interno del Salone sono previsti eventi speciali, mostre fotografiche e allestimenti unici, come i corner dedicati ai due protagonisti del tema 2019: il “sempreverde” burattino di legno creato dalla fantasia ottocentesca di Carlo Collodi e l’occhialuto maghetto nato dalla prolifica penna della Rowling.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa