logo1

Entro luglio 2020 a regime il nuovo impianto di Hydrochem

In autunno al via i lavori per la costruzione  della struttura

pieve syndial

 

Entro luglio 2020 Hydrochem avrà pronto ( a regime ) l’impianto di celle a membrana necessario per la produzione di cloro soda. A Pieve Vergonte sono in corso in questi mesi i lavori di progettazione della nuova struttura. La Esseco, lasocietà novarese che ha acquisito il gruppo dai tedeschi lo scorso mese di marzo, ha già commissionato la realizzazione dell’impianto. Si stima che sarà ultimato entro il marzo 2020. I lavori dovrebbero cominciare in autunno per concludersi all’inizio della primavera. Le organizzazioni sindacali del comparto chimico che assieme ai lavoratori hanno sponsorizzato la vendita al gruppo di Trecate della fabbrica ossolano seguono passo passo l’evolversi della questione. “ Tutto come da piano concordato “ si affrettano a sottolineare. Tutto questo mentre all’interno della fabbrica procedono i lavori di manutenzione che a rotazione vedono impegnate le maestranze del sito pievese. In attesa che l’impianto riparta si guarda al futuro. A fine anno scade la cassa integrazione straordinaria. “ Stiamo già lavorando in questo senso. E’ ipotizzabile che il personale debba seguire corsi di formazione. La costruzione del nuovo impianto porterà sicuramente cambiamenti sul piano di lavoro. Ai lavoratori bisognerà certamente garantire tutti gli ammortizzatori sociali per accompagnarli al riavvio della produzione “ è il commento di Alessandro Agnesa della Filctem Cgil Novara Vco.

 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa