logo1

Frana Formazza. Effettuato il rilievo con telelaser

laserscan

Per ripulire il vallo si è lavorato anche nel fine settimana. Oggi riaperta la strada statale

E’ stato un week end di lavoro a Formazza. Le ditte a cui il Comune ha affidato i lavori di svuotamento del vallo hanno operato anche sabato e domenica. E’ una corsa contro il tempo per riuscire a mettere in sicurezza l’area sottostante la montagna franata. Gli sfollati,circa 20 persone, sono ancora fuori casa. Hanno trovato sistemazioni alternative in seconde case di proprietà o presso parenti. Anche le abitazioni dei turisti rimangono chiuse. “ La sicurezza prima di tutto – dice il sindaco - “. Oggi la strada statale della Valle Formazza è stata riaperta. Da Valdo a Riale si transita regolarmente. L’arteria è stata ripulita. “ Questo è un primo passo. Assicura il passaggio in paese delle corriere “ spiega Bruna Papa. Da una settimana la viabilità interna al paese transitava lungo la comunale, con tutti i problemi del caso. La sindaca da giorni è in contatto con geologi e uffici regionali per capire come procedere prima, e poi come i necessari lavori di messa in sicurezza della montagna saranno coperti finanziariamente. “ La somma urgenza è stata coperta con uan variazione di bilancio. Per ora “dice. Intanto oggi sui cieli formazzini ha volato l’elicottero con cui è stato effettuato il monitoraggio telelaser. Uno studio effettuato già nel 2009, all’epoca della prima frana e ripetuto ora per effettuare una comparazione della situazione. “ E’ importante capire come si sia modificata la montagna. Da qui possiamo partire per capire cosa fare. Prioritario per il momento è estrazione del terriccio, assi e terra depositati nel vallo. Solo questo può farmi tirare un sospiro di sollievo. In montagna abbiamo ancora 2 metri di neve, sommata ai temporali di stagione non ci fanno stare tranquilli “ conclude Bruna Papa.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa