logo1

Scarcerati i migranti autori della rivolta nel centro di accoglienza di Arizzano

polizia auto01

Non potranno più dimorare nel Vco i profughi autori degli scontri di metà novembre ad Arizzano

 

E’ finita ieri, quando sono saliti a bordo di un treno, la permanenza dei 4 migranti protagonisti, lo scorso 18 novembre, di una rivolta scoppiata all’interno del centro di accoglienza di Arizzano. Erano stati arrestati perché accusati di rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale. Ad Arizzano quella mattina di metà novembre , erano intervenuti oltre ad agenti della Polizia anche Finanzieri e Carabinieri. I quattro profughi sono stati scarcerati ieri pomeriggio. I giudici del Tribunale del riesame di Torino hanno disposto per loro la fine della custodia cautelare in carcere.Contestualmente è stato disposto il divieto di dimora su tutto il territorio della provincia del Verbano Cusio Ossola.

 

Una volta scarcerati - i quattro migranti - sono stati accompagnati in Questura a Verbania a disposizione dell’Ufficio Immigrazione. Qui i poliziotti gli hanno  notificato l’ordine di abbandonare – entro 7 giorni - il territorio dello Stato italiano

Sono stati quindi accompagnati da agenti delle Volanti presso la Stazione ferroviaria di Fondotoce dove a bordo di un treno hanno lasciato il Vco  ottemperando così all’ordine del collegio giudicante di abbandonare la provincia per non farvi più ritorno.


Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa