logo1

Troppi tir nell’abitato di Iselle causano inquinamento

 

 Il sindaco Lincio : “ Valutiamo controlli doganali a Paglino “

 

iselle

 

Liberare Iselle dal traffico pesante. E’ la scommessa del sindaco Lincio. L’argomento è approdato l’altro giorno a Villa Taranto nel corso della riunione convocata dal prefetto Olita con Anas e Reti ferroviarie Italiane. Un incontro servito per fare il punto relativamente all’acquedotto posto a servizio della ferrovia. Indispensabile in caso di incidente all’interno della galleria del Sempione. Al tavolo prefettizio Anas ha annunciato che ha provveduto al rilascio delle autorizzazioni necessarie e dunque è ormai in fase di esecuzione l’acquedotto. Al termine il sindaco di Trasquera ha portato l’attenzione dei presenti sui problemi di inquinamento causato dal passaggio dei mezzi pesanti nel piccolo centro di Iselle. Dove per altro si svolgono le pratiche doganali. Anas non solo ha convenuto sulla enuncia del sindaco ma ha annunciato che trasmetterà ai competenti uffici milanesi per la programmazione delle Grandi Opere una proposta per la creazione di un baypass all’abitato della frazione divedrina. Un progetto futuro e futuribile. Per l’immediato invece il sindaco Lincio non ha escluso l’istituzione di un senso unico alternato. Altra misura ipotizzata dal primo cittadino di Trasquera lo spostamento dei controlli doganali dall’abitato di Iselle alla località Paglino. “ Questo – spiega Lincio – consentirebbe di limitare le soste dei mezzi pesanti nel centro di Iselle “. Una questione complessa quest’ultima valutata la presenza della caserma della Guardia di Finanza.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa