logo1

Ospedale nuovo. L'Ossola sceglie Domo

 

E' la zona ai confini fra Regione Siberia e il Boschetto fra Domo e Villadossola. 

 sindaci domo

E' la zona di Regione Boschetto, ai confini fra i comuni di Domo e Villa, prossima allo svincolo della statale del Sempione, l'area che l'Ossola candida per ospitare il nuovo ospedale. Lo hanno deciso 32 dei 33 sindaci presenti all'incontro convocato nell'aula storica della Resistenza dal sindaco Pizzi. Un solo voto contrario: quello di Ornavasso. Assenti, come nelle previsioni, Premosello Chiovenda, Vogogna, Pieve Vergonte e Calasca Castiglione ( quest'ultima giustificata per motivi di salute ).  Dunque, a meno di due settimane dalla richiesta regionale perchè l'Ossola individuasse il sito idoneo, ecco arrivare la risposta. Duecentomila metri quadrati di terreno, classificati in classe 2, ben collegato,  inserito in un contesto urbanizzato. Questi del resto sono i punti forti con cui il sindaco Pizzi ha convinto i colleghi della Valle della bontà del suo progetto. " Ho faticato meno di quanto potessi immaginare " confida a fine assemblea, un sorridente Lucio Pizzi. " E' un'emozione. Ora incalzeremo la Regione perchè l'ospedale venga realizzato nel minor tempo possibile "è il commento a caldo. Meno di due ore di assemblea per decidere. I sindaci hanno preso la parola per appoggiare la candidatura domese e rimandare al mittente le affermazioni di chi ha parlato di incontro non deputato a ratificare decisioni. 

Ad aprire la parata di interventi il primo cittadino di Piedimulera. Lana ha sostanzialmente ritirato la candidatura del suo Comune : " La soluzione Domodossola è ambiziosa. Siamo convinti della sfida ". Poi gli altri sindaci da Formazza a Santa Maria Maggiore passando per Crevola e Villadossola, Crodo, Pallanzeno, Masera, Varzo, Macugnaga, Montescheno, Trasquera e Vanzone. Qualcuno ha paventato timori per le lacerazioni che la scelta comporterà in Provincia. Tutti concordi però nel ritenere che l'Ossola non può perdere questo treno. "E' l'ultima chiamata. Siamo alla terza candidatura ossolana, speriamo sia la volta buona " hanno rimarcato i sindaci che hanno assicurato pieno appoggio al Comune di Domodossola. Formazza che, quattro anni fa si astenne nella votazione del progetto dell'ospedale unico a Ornavasso, ha difeso con forza la candidatura domese. " Ben venga questa scelta è quella che più si avvicina ai territori marginali come il nostro. I più penalizzati " ha detto Bruna Papa strappando l'applauso dei colleghi e del numerso pubblico presente in aula consiliare. Filippo Cigala Fulgosi, sindaco di Ornavasso, ha affidato ad un documento scritto il suo pensiero. " La comunità di Ornavasso - si legge - ritiene necessaria la realizzazione di un ospedale nuovo e unico per il Vco. Il programma dell'attuale Giunta regionale prevede invece la realizzazione solo di un modesto ospedale nuovo ed il mantenimento di un altro ospedale nella nostra provincia. Ricorferma nella nostra Asl la struttura di ospedale plurisede che tutte le analisi tecnico- sanitarie hanno sempre rifiutato a garanzia della sicureza dei pazienti e della qualità del servizio sanitario". Cigala Fulgosi ha chiesto ( e ottenuto ) di allegare il documento al verbale della seduta affinché rimanga agli atti. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa