logo1

Concluso il consiglio aperto a Verbania

 vb cons com

Messo ai voti il documento da inviare a Cirio : 25 sì, un contrario e un astenuto

Il Verbano ha risposto all'appello. Più di mille le persone che si sono presentate questo pomeriggio al Palazzetto dello Sport di Intra per dire no alla riorganizzazione sanitaria prospettata dal presidente della Regione Cirio. Numerosi gli interventi che si sono succeduti. C'erano tutti i Comuni del Verbano a parte Mergozzo che ha seguito la linea di Domodossola. Più di diecimila le firme di sostegno al documento approvato all'unanimità dai sindaci raccolte in pochi giorni. C'erano anche i consiglieri regionali del PD Domenico Rossi e del Movimento 5 Stelle Sean Sacco. Entrambi hanno sottolineato come in Regione non sia stato presentato nessun progetto concreto di nuovo ospedale né se ne sia parlato in commissione. È intervenuto l'onorevole del Pd Enrico Borghi che ha sostenuto che la proposta Cirio non sia in linea con la legge e che porterà a un Ospedale di Serie B in deroga a Domo e a uno di serie C a Verbania. L'onorevole di Forza Italia Mirella Cristina invece ha ribadito la proposta di trasformare il Castelli in un centro di eccellenza per l'oncologia. Non è invece voluto intervenire il senatore Enrico Montani, presente sugli spalti e invitato a parlare dal presidente Giandomenico Albertella. E oggi si è consumato lo strappo definitivo annunciato tra i consiglieri Mattia Tacchini, Attallah Farah e Katiuscia Zucco che hanno annunciato l'uscita dal.gruppo consiliare della Lega in polemica con la scelta del consigliere Preioni e di Montani.  Toccante l'intervento di una cittadina che ha spiegato la necessità per vari problemi di salute di avere un ospedale vicino a casa. "Datemi il numero di cellulare di Cirio e lo chiamerò per farmi portare in ospedale quando ne avrò bisogno". I lavori si sono conclusi attorno alle 19, dopo 4 ore di dibattito. Messo ai voti il documento da inviare a Cirio, non c'è stata unanimità. 25 i sì, un contrario Tigano e un astenuto, Mirella Cristina. I leghisti e il consigliere Fdi Colombo sono usciti all'atto del voto.  

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa