logo1

Ancora grave il senegalese investito a Candoglia

ambulanza

Si trova in terapia intensiva all'ospedale di Novara. Ad investire l'uomo una Range Rover Evoque guidata dal parlamentare Enrico Borghi che viaggiava a velocità moderata

  Restano stazionarie, ma gravi, le condizioni del giovane senegalese di 37 anni investito sabato pomeriggio sulla strada provinciale a Candoglia. Ricoverato all'ospedale di Novara, il giovane straniero è ancora in terapia intensiva per le gravi ferite causate dall'investimento nel quale ha riportato la frattura del bacino ed altre contusioni;  è tenuto in coma farmacologico.
Intanto, si sta cercando di far luce su quanto accaduto a metà pomeriggio sulla strada che attraversa la frazione di Mergozzo. Ad investire il senegalese è stata una Range Rover Evoque, guidata da Enrico Borghi, parlamentare e sindaco di Vogogna.
Un impatto inevitabile secondo le prime ricostruzioni. Pare che il senegalese si sia messo all'improviso in mezzo alla strada. Un gesto che potrebbe far pensare ad un'azione incontrollata e autolesionistica.
Borghi, è stato accertato, viaggiava a velocità moderata: questo lo confermano i segni della frenata sull'asfalto. Ha subito chiamato il 118 e ha fornito alle forze dell'ordine ogni elemento per ricostruire l'accaduto. Dinamica che è stata anche confermata da un paio di testimoni. L'auto del parlamentare non è stata messa sotto sequestro: dopo l'incidente è stata riconsegnata al proprietario.
 
di Renato Balducci
 

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa