logo1

Difende la moglie da commenti a sfondo sessuale, aggredito con un bicchiere

vconotizie

Domo. Ferisce avventore di un bar. Per il 31enne obbligo di dimora nel comune di residenza

COMUNICATO STAMPA - Minaccia continuata, ingiurie, getto pericoloso di cose, resistenza a Pubblico Ufficiale, guida in stato di ebbrezza, furto in concorso, evasione, ricettazione in concorso, maltrattamento ed uccisione di animali continuata: la fedina penale di A.M, 31enne, cittadino italiano, nato nel centro ossolano ma residente in un diverso Comune della provincia, era lunga e variegata, ma “il nostro”, evidentemente non soddisfatto, ha voluto aggiungere un’ulteriore “perla” alla sua poco invidiabile collezione.

Era venerdì 17 febbraio quando, presso un noto bar di Domodossola, il pregiudicato provocava un’avventrice con i ben noti, beceri, epiteti a sfondo sessuale. Il marito della donna, presente nel locale, interveniva per difendere la consorte rimediando un colpo al capo, infertogli da A.M. con un bicchiere, e una profonda ferita da taglio. Non pago del primo exploit, l’aggressore infieriva sull’uomo semisvenuto a calci e a pugni, fin quando gli altri avventori del locale non riuscivano ad allontanarlo.

Per questi fatti A.M. veniva incriminato per il reato di lesioni personali aggravate dall’uso dell’arma.

Nell’attesa della sentenza, ad esito del procedimento penale ancora in corso, il Giudice delle indagini preliminari, ravvisando il rischio di reiterazione del reato, ha emanato, nei confronti del violento, un’Ordinanza applicativa di misure cautelari coercitive obbligatorie.

Nel pomeriggio di ieri, personale del Settore Polizia di Frontiera di Domodossola provvedeva, pertanto, a notificare ad A.M. il detto provvedimento giudiziale in virtù del quale, l’uomo, sarà tenuto all’obbligo di dimora nel Comune di residenza.   

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa