logo1

 

mergozzo sasso in strada

Chiusa al transito la strada che collega Gravellona Toce a Mergozzo. In mattinta un masso di modeste dimensioni si è staccato dal vicino versante montano invadendo prima  la carreggiata sottostante poi la vicina pista ciclabile.  Nei pressi del vecchio Fornio inceneritore. Fortunatamento nessun mezzo  è stato coinvolto nella caduta del sasso. Scattato l'allarme sul posto i tecnici del comune di Mergozzo e una pattuglia dei carabinieri. Agenti della Polizia municipale gravellonese hanno invece provveduto a regolare la circolazione proveneinte da Gravellona e Fondotoce verso Mergozzon, nei pressi del bivio che dalla statale permette di immerttersi verso Pratomichelaccio.

auto carabinieri

Un residente di Varzo è stato denunciato dai carabinieri della locale stazione. E’ accusato di ricettazione: aveva tre cavalli che risulterebbero rubati.  Toccherà ai carabinieri di Varzo, che stanno proseguendo le indagini, ricostruire la storia di questi animali che risultano rubati ad un altro proprietario, pare residente nel Centro Italia. I cavalli sono stati sequestrati dai militari della stazione varzese e dagli agenti della Forestale che li hanno recuperati ieri nella zona dove erano custoditi.

 

Renato Balducci

polizia locale

Gli agenti della Polizia Municipale di Verbania hanno denunciato una donna di nazionalità bulgara, residente a Cannero Riviera. Era stata fermata per un controllo, dal quale è risultato che la sua auto, immatricolata in Bulgaria, aveva il tagliando della revisione contraffatto. Oltre alla denuncia per falso, nei confronti dell'automobilista sono scattati anche il verbale per l'omessa revisione e la sospensione della carta di circolazione. 

Gravellonese, già noto alle forze dell’ordine, denunciato dai Carabinieri di Stresa: avrebbe rubato carburante dalle barche ormeggiate

Sono intervenuti i Carabinieri per una lite tra vicini a Verbania. Sequestrati un mattarello e un coltello, due uomini denunciati

Serata e notte di nubifragi e allagamenti tra Vco e Novarese. A Intra piazze come piscine, a San Maurizio d’Opaglio pianta finisce su un cancello

auto carabinieri

Proprio non si rassegna a non stare in carcere la ventenne verbanese che prima di Natale era evasa dai domiciliari perché non sopportava la convivenza forzata con la madre. La giovane, originaria del napoletano, vuole a tutti i costi stare in prigione a Vercelli. Questa mattina si è presentata al Comando provinciale dei Carabinieri, chiedendo di essere arrestata. Per raggiungere il suo scopo ha aggredito un appuntato. E’ finita così in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima in programma per domani.  

M.e.g.

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa