logo1

Mutui e prestiti per il 35,3% degli abitanti del VCO

Si tratta per la maggior parte di prestiti finalizzati, seguono i prestiti personali e i mutui. Numeri in linea con la media nazionale. Lo dice la Mappa del Credito

 

soldi

 

Mutui e prestiti: nel Vco ne ha in essere almeno uno il 35,3% della popolazione, un dato in linea con la media nazionale. La rata media pro capite nella nostra provincia è di 397 euro, in questo caso superiore alla media italiana che è di 356. Più elevato anche l'indebitamento medio che è di 39.224 euro contro i 34.114 di media nazionale.

Sono i dati della Mappa del Credito, relativa al primo semestre 2017, elaborata da Crif, azienda bolognese specializzata in sistemi di informazioni creditizie. La mappa del credito è lo strumento interattivo che fornisce una fotografia dei principali indicatori relativi all’utilizzo del credito rateale da parte dei consumatori italiani, evidenziando le principali differenze a livello territoriale relativamente all’indebitamento.

Nello specifico per la nostra provincia si tratta nella maggior parte dei casi di prestiti finalizzati, ad esempio all'acquisto di un'auto, di apparecchi elettronici, arredamento, viaggi (il 41,8% dei casi); seguono i prestiti personali, ovvero non collegati all'acquisto di un determinato bene o servizio, che rappresentano il 34,5% del totale; infine il 23,7% dei crediti attivi sono mutui.

La media regionale dei crediti attivi è più alta - 36,6% - e prima in Piemonte è la provincia di Torino con il 40%, cifra sfiorata anche da Asti e da Novara che fa segnare un 39,6%. All'estremo opposto della classifica si colloca la provincia di Cuneo, dove solamente il 28,3% della popolazione ha almeno un rapporto di credito attivo.

Tornando alla provincia di Novara, la media pro capite della rata è di 377 euro e l'indebitamento ammonta a 38.608 euro. 

Pin It

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa