logo1

Nadia Tomola lascia il CDA del CISS Ossola

nadia tomola

La decisione dopo il duro attacco mosso nei suoi confronti dal sindaco di Domodossola Lucio Pizzi

Nadia Tomola lascia. Con una comunicazione fatta stamani al Consorzio Servizi Sociali dell'Ossola Tomola, appena rieletta nel consiglio di amministrazione del Ciss, abbandona la carica. Lo fa dopo il duro attacco mosso contro di lei dal sindaco domese Lucio Pizzi, che l'ha accusata di essere una delle artefici dell'arrivo dei migranti a Domodossola e di aver rassegnato le dimissioni con l'ex presidente Allegri, quando il sindaco aveva chiesto di disdire gli affitti degli alloggi occupati dai migranti, situazione gestita dallo stesso Consorzio.
Un attacco con parole pesanti quello del sindaco, che ha indotto ora Tomola ad abbandonare il Ciss. Al momento Tomola, esponente del Partito democratico domese, non rilascia dichiarazioni e rimanda al comunicato che aveva fatto poche ore dopo l'attacco subito, nel quale parlava di ''intimidazione''. Una vicenda tra le tante, che ha 'scaldato' il clima attorno al Ciss Ossola, che naviga verso la fine dell'anno a luci spente.
Sulle dimissioni di Tomola il Pd domese tiene un profilo basso. ''E' stata una sua decisione, che rispettiamo – dice Nino Leopardi, che oggi regge la segreteria del partito a Domodossola - . Certo non ricordo in questi anni di politica attacchi personali così duri come quello di Pizzi''.
Resta da capire chi sostituirà Tomola nel consiglio di amministrazione, ma soprattutto quando il sindaco Pizzi si deciderà a convocare l'assemblea del Consorzio che vede la convenzione con i Comuni ossolani scadere a fine anno.

 

di Renato Balducci


Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa