logo1

Calasca, la minoranza attacca: ''Perché non si elegge il vicesindaco'

 

 calasca castiglione

A Calasca le opposizioni reclamano la nomina del vice sindaco. Bruno : " Comune governato solo dal sindaco "

''Sono passate tre settimane dalle dimissioni del vicesindaco Milani ed ancora Calasca non ha un suo successore''. Chi parla è Michele Bruno, capogruppo di minoranza a Calasca Castiglione, comune della valle Anzasca dove, in tre mesi, hanno dato le dimissioni due vicesindaci: prima Andrea Lometti che però è rimasto in consiglio e poi a dicembre Patrich Milani che ha lasciato anche la carica di consigliere.

Michele Bruno, dai banchi della minoranza, si chiede: ''Non capisco perché i quattro consiglieri di maggioranza eletti dai cittadini stiano in consiglio senza chiedersi nulla. Se non parlano adesso dopo due dimisisoni, quando parlano? Aspettano venga nominato il terzo vicesindaco e che si dimetta anche lui?''

Il capogruppo di opposizione rimarca qualle che definisce anomalie. Dice: ''Al di là delle dimissioni di due vicesindaci, il Comune è governato solo dal sindaco che non ha mai nominato assessori né affidato deleghe ai consiglieri di maggioranza. Una situazione anomala che purtroppo si nota. I cittadini capiscono bene questo modo di governare, che è più un malgovernare. Spero che prima o poi i consiglieri di maggioranza dicano qualcosa perchè in tutta questa situazione sono i cittadini a rimetterci''.

 

Renato Balducci


Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa