logo1

La farmacia comunale domese chiude in rosso. Ed è polemica

Farmacia Comunale : scambio di battute a distanza fra "lista Pizzi" e Pd. I democratici temono la struttura possa essere venduta

domo farmacia comunale

 

‘’Sarà venduta la farmacia comunale o sarà ridotto il personale? Occorre chiarezza sull’azienda Farmacia Comunale di Domodossola che quest’anno produce perdite’’. E’ quanto chiede il gruppo consiliare del Partito democratico che attacca la giunta Pizzi e ricorda che con l’amministrazione Cattrini l’azienda Farmacia Comunale ‘’ha ricevuto in gestione alcuni servizi. Operazione che ha contribuito ad alleggerire il bilancio comunale ma ha appesantito il bilancio della farmacia che è stata trasformata in azienda pluriservizi. La Farmacia con il proprio utile ha contenuto parte delle perdite dei servizi comunali’’.

Ora però il Pd teme ‘’soluzioni ferragostane viste le difficoltà della farmacia. Siamo contrari alla sua vendita e a riduzioni di personale’’.

Al Pd replica la capogruppo della ‘’lista Pizzi’’, Gabriella Giacomello che fa ironia: ‘’La forte calura di questi giorni ha fatto sì che la Farmacia Comunale si trasformasse in un luogo di segreti e di spionaggio’’. Giacomello ammettte ‘’la contrazione degli incassi del negozio Farmacia Comunale, fino ad arrivare a chiudere il primo trimestre del 2017 in rosso. Un dato che non va analizzato e confuso con gli altri servizi dell’Azienda Speciale’’.

Poi conferma che ‘’non può trovare motivazione un passivo che deve poi essere compensato dall’amministrazione comunale e che quindi gravi sulle tasche della collettività’’.

Ma la maggioranza domese rigetta l’ipotesi di licenziamenti e che il consiglio di amministrazione  sta cercando soluzioni’’. Cose dette in commissione dove, fa notare Giacomelli, la consigliera del Pd, Lilliana Graziobelli, era assente.

 

Renato Balducci

Pin It

Web TV

Altre News

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa