logo1

E' ancora polemica a Domo sui migranti

Immigrazione: il Pd torna all'attacco del sindaco di Domo. Il segretario Ricci : " Sconcertati dalla ultime uscite di Pizzi "

domo pd ricci

 

Se voleva farsi nuovi nemici il sindaco domese Lucio Pizzi ci è riuscito. Il suo ultimo comunicato sull’immigrazione ha scatenato le reazioni del PartitoDemocratico locale e dell’assessore regionale all’immigrazione.

Pizzi ha accusato l’assessore regionale, Monica Cerutti,  di portare avanti ‘’una strategia atta a riempire i comuni d'Italia di migranti’’.  Il sindaco domese ricorda che, al di là delle parole, gli ‘’sbarchi continuano, con meno clamore e con un ritmo costante. Ma cosa continuiamo ad importare dall'Africa? La risposta è cruda ma realistica: criminalità e malattie’’. Poi l’affondo: ‘’Nessuno si illuda che i delinquenti vengano accolti solo in altre città. Basta ricordare che a Villadossola una ragazza è scampata per miracolo ad un tentativo di violenza, che a Omegna due ragazzi sono stati vittima di aggressione e sequestro per pochi soldi, oppure gli episodi di violenza nel centro di accoglienza a Verbania. Gli SPRAR non sono luoghi paradisiaci dove vengono accolti solo angelici rifugiati politici. A Vogogna i migranti si sono presi a coltellate. Non dimentichiamo infine il pericolo di infiltrazioni terroristiche: il rischio che le barche trasportino terroristi legati a organizzazioni jiadhiste è scontato’’

Immediata la replica del neo segretario del pd domese, Gabriele Ricci: ‘’Rimaniamo sconcertati dalle ultime uscite del sindaco Pizzi sui temi d’attualità cittadina. Non ci riferiamo alla stucchevole retorica sui migranti ma alla palese latitanza sul tema del vandalismo, visto che il primo cittadino continua a negare un problema ormai sotto gli occhi di tutti, non prendendo alcuna iniziativa né di sensibilizzazione né di contrasto e cercando di insabbiare o peggio, ridicolizzare i nostri solleciti in consiglio comunale’’.  Il segretario del pd punzecchia Pizzi per il suo ’’assordante silenzio sul tema del referendum per il passaggio della provincia in Lombardia. Sembra che il sindaco abbia paura che qualcuno, diverso da lui, possa catalizzare l’attenzione della cittadinanza nella galassia del centrodestra’’.

Ora è la volta dell’assessore regionale Monica Cerutti. Che scrive:  ‘’Quello che ho subito da Pizzi è un attacco feroce e strumentale. Mi si accusa di voler riempire i comuni italiani di migranti e vengono messe in relazione le politiche regionali con alcuni drammatici fatti di cronaca. Sono giorni tristissimi: le 26 donne che sono state trovate morte sopra un'imbarcazione approdata a Salerno erano criminali o portatrici di malattie? Chi guida una comunità non può neppure permettersi il lusso di aizzare i propri cittadini contro il più debole solo perché tra qualche mese ci saranno le elezioni. Io come amministratrice pubblica ho scelto insieme a molti sindaci piemontesi di gestire i flussi migratori in condivisione’’.

 

Renato Balducci

Pin It

Web TV

Altre News

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa