logo1

Marchioni escluso dalla Rappresentanza dei sindaci Asl. Polemiche nel Cusio

Non si placa la polemica politica nel Cusio. Il neo presidente Morandi : " Chiaro che la direttiva di rappresentare i tre comuni più importanti non è stata rispettata "

omegna conf sindaci1

 

Omegna esclusa dalla Rappresentanza dei sindaci dell’Asl Vco. Il verdetto ha scatenato polemiche, sollevate dagli amministratori di centrodestra, infuriati con il Partito Democratico e più in generale il centrosinistra, colpevoli, a detta loro, di non aver rispettato le istruzioni del segretario provinciale, Giuseppe Grieco. L’eliminazione del terzo comune più importante dell’Asl Vco dalla Rappresentanza ha caratterizzato l’assemblea di ieri. Prima del caos finale, è stato votato all’unanimità presidente della Conferenza dei sindaci dell’Asl Vco Gianni Morandi, primo cittadino di Gravellona Toce. Dopo di che si è passati all’elezione dei componenti della Rappresentanza. Ogni sindaco presente ha potuto esprimere due preferenze diverse sulla propria scheda. A sua volta ogni comune ha avuto un peso ponderato nella votazione in base al numero di consiglieri all’interno del proprio consiglio comunale. Rapidamente si è arrivati allo spoglio. A sorpresa con 367 voti si è imposto Giacomo Archetti di Vignone, seguito da Silvia Marchionini di Verbania, Lucio Pizzi di Domodossola e Alberto Preioni di Borgomezzavalle. I quattro hanno distanziato gli altri sindaci, entrando di diritto nella Rappresentanza. Primo degli esclusi con 180 voti Marco Zanoletti di Druogno. Al 6° posto per voti presi Paolo Marchioni di Omegna. E proprio la defezione del capoluogo cusiano ha alzato un polverone in sala. I più accesi sono risultati gli altri amministratori del Cusio, defraudati del loro rappresentante più importante. “Del Partito Democratico non ci si può fidare – ha chiosato Paolo Marchesa Grandi, sindaco di Loreglia in Valle Strona –. Attraverso il loro segretario provinciale ci avevano detto di votare Morandi presidente della conferenza, poi loro avrebbero sostenuto le candidature di Marchionini e Marchioni. In realtà, non è andata così e ci troviamo fregati con Omegna esclusa”. “È chiaro che la direttiva di rappresentare i 3 comuni più importanti non è stata rispettata – ha detto in chiusura di assemblea il neo presidente della Conferenza Morandi –. Ogni amministratore ha fatto la sua scelta”. Con o senza Omegna, comunque, torna dopo troppi mesi la Rappresentanza, che era decaduta quando Aide Mellano, allora sindaco di Omegna e presidente della Conferenza dei sindaci dell’Asl Vco, si era dimessa.  

 

Pin It

Web TV

Altre News

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa