Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Ven10042020

Back Sei qui: Home Rubriche Notizie di Gli speciali della settimana Gli italiani sprecano sempre meno cibo

Gli italiani sprecano sempre meno cibo

CiboGli italiani sono sempre più consapevoli dell'importanza di non sprecare cibo e di scegliere un'alimentazione attenta al portafoglio ma anche alla salute e all'ambiente. E' quanto emerge da un'indagine condotta da Ipsos per Actionaid sugli sprechi alimentari, diffusa in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione. Secondo quanto rilevato, un italiano su 2 preferisce rifornirsi presso piccoli produttori locali e a "km 0". La crisi economica sembra infatti aver avuto un impatto molto significativo sui comportamenti di acquisto e di consumo per oltre la metà degli italiani (51%), ancor più al Sud (59%) dove gli effetti della crisi hanno moltiplicato le già precarie condizioni di milioni di cittadini. Sebbene il 56% degli italiani dichiari di comperare ancora molto più dello stretto necessario, diverse cause contribuiscono a stimolare scelte mirate davanti agli scaffali come a casa, complice anche una maggiore attenzione per la propria salute (73%), per l'ambiente (14%) e una nuova sensibilità sugli impatti che il proprio consumo incontrollato può avere sul resto mondo (29%), inducendo gli italiani di fatto a impostare nuove regole di consumo a tavola. Nuove consapevolezze, quindi, che il campione interpellato da Ipsos (1.001 persone di età 18-60 anni) testimonia di aver acquisito: rispetto a 2 anni fa, per oltre la metà degli italiani (54%) sono sensibilmente diminuiti gli alimenti che finiscono in pattumiera senza essere consumati, e si è imparato a strizzare l'occhio a quelle variabili chiave che qualificano un prodotto alimentare: l'origine locale, quindi la filiera corta (50%), il rispetto della stagionalità a favore della qualità (48%) e un'attenta valutazione delle modalità di acquisto, sfuso e a peso, con punte altissime nella fascia d'età 55-65 (94%) ma altrettanto significative nella fascia 25-34 (84%). Un italiano su 2 preferisce rifornirsi presso piccoli produttori locali e a "km 0", ma oltre alla qualità anche il costo ha il suo peso specifico nelle scelte degli italiani, i quali individuano i prodotti alimentari soprattutto in presenza di una promozione (29%) o di un prezzo più basso rispetto ad altri cibi (24%). E' interessante notare come nella fascia 55-65 anni, lo spreco di alimenti scaduti o andati a male non capita quasi mai per oltre la metà del campione (56%), dato che si dimezza per la fascia 25-34 (27%) tra i quali il 6% butta cibi deteriorati o scaduti tutti i giorni, a fronte della metà sprecata dai 55-65enni. L'indagine rileva come la crisi (51%) rappresenti solo uno dei fattori che ha indotto gli italiani a una maggiore attenzione al proprio stile di consumo alimentare; una leva importante emersa dall'indagine risiede nella sensazione di disagio e fastidio che procura lo spreco (64%) - percentuale che lievita al Nord (75%) e cala al Sud (55%) - e da una certa dose di senso di colpa (29%) nei confronti di quelle persone che, anche nel nostro Paese ormai, non hanno di che alimentarsi. Un italiano su 4, infatti, è consapevole che il 13% delle famiglie dichiara di non potersi permettere un pasto adeguato almeno ogni due giorni, che 1/3 della produzione mondiale di cibo viene sprecato (47%) e che per ogni persona che non ha da mangiare al mondo ce ne sono due obese o in sovrappeso (26%); 1 italiano su 3 invece non ha ancora nessuna idea dell'impatto che gli attuali sistemi di agricoltura hanno sull'ambiente e sui consumi di combustibile per la produzione, mentre circa un quarto ritiene di esserne al corrente.

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede