Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

EUSAIR: approvata la strategia UE per la regione Adriatica e Ionica

La nuova strategia europea per la crescita e lo sviluppo della regione Adriatica e Ionica (EUSAIR) ha ricevuto il via libera: il Consiglio europeo, infatti, composto dai capi di stato e di governo dell'Ue, ha approvato il piano proposto a giugno dalla Commissione europea.

Tale strategia comporterà un'azione volta alla promozione della prosperità e della crescita e al miglioramento dell'attrattiva, della competitività e della connettività dell'area. Il piano coinvolge quattro Stati membri dell'Unione europea, fra cui figurano Italia Slovenia, Croazia e Grecia, e quattro Stati in condizione di pre-adesione, ovvero Albania, Bosnia-Erzegovina, Serbia e Montenegro. Con il coinvolgimento di questi ultimi paesi si punta anche ad aiutarli nel processo di avvicinamento all'Unione europea, che il loro status di pre-adesione comporta.

La strategia EUSAIR riguarda una regione con circa 70 milioni di abitanti e i principali campi d'azione sui quali andrà ad agire sono: crescita blu, collegamento della regione, qualità ambientale e turismo sostenibile.

I preparativi per l'attuazione della strategia sono già in corso e i paesi dei Balcani occidentali, che sono partner a pieno titolo dell'EUSAIR, contribuiscono all'organizzazione, alla pianificazione ed alla gestione assieme anche a organizzazioni della società civile e ad imprese private.

L'attività ufficiale in questa direzione, dopo varie consultazioni, aveva preso il via il 17 giugno di quest'anno, quando la Commissione europea aveva adottato una Comunicazione sulla strategia dell'Ue per la regione adriatica e ionica ed un rispettivo piano d'azione ( consultabili ai seguenti indirizzi: http://ec.europa.eu/regional_policy/cooperate/adriat_ionian/pdf/com_357_it.pdf , http://ec.europa.eu/regional_policy/cooperate/adriat_ionian/pdf/actionplan_190_en.pdf ).

Il passo successivo spetta ora ai paesi partecipanti che dovranno designare i coordinatori nazionali e settoriali che si occuperanno dell'effettiva implementazione della strategia. L'avvio di EUSAIR sarà rimarcato da una conferenza inaugurale, organizzata dalla Presidenza italiana del Consiglio in collaborazione con la Commissione europea, che avrà luogo a Bruxelles il 18 novembre.

EUSAIR si inserisce nella scia di strategie macro regionali già esistenti nel contesto europeo, come quella per la regione Baltica e quella per la regione Danubiana, che permettono di gestire meglio e rendere più efficienti strumenti di finanziamento dell'Ue, strumenti nazionali e strumenti di pre-adesione, coordinandone l'azione e fissando degli obiettivi strategici congiunti.