Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Gio22082019

Back Sei qui: Home Altre news Notizie di Curiosità Personaggi, Elisabetta Strambi : una vita da centralinista

Personaggi, Elisabetta Strambi : una vita da centralinista

elisabettaI ricordi tra spinotti, cuffie, disco combinatore e tavoli del centralino sono ancora molto chiari nella mente di Elisabetta Strambi nata nel comune di Unchio, ora frazione di Verbania, il 5 novembre del 1922. Novantadue anni  portati divinamente, tanto da far invidia a chi di decenni ne ha meno, vive autonomamente nella sua casetta, in via Sempione, a Unchio. Era la casa dei genitori, la mamma Marianna Delmatti e il papà Francesco, che avevano acquistato proprio quando Elisabetta stava per ricevere il battesimo. Allora accanto alla casa c’era la stalla. 

Elisabetta frequenta con profitto l’Avviamento Professionale e a 16 anni, era il 1° gennaio del 1938, entra nella Stipel come centralinista. Prima a Baveno, poi a Intra per un periodo e per una settimana anche ad Arona. Era una adolescente, tutti le volevano bene, le qualità: precisione, obbedienza, puntualità e apprendimento tempestivo di tutto quello che le veniva insegnato. <Andavo in bicicletta sino alla stazione delle corriere di Pallanza, la lasciavo al Posto Pubblico e in pullman andavo a Baveno-dice-. Ero in pensione da una famiglia di coniugi anziani, mi hanno accolto come una figlia. Tornavo a casa al fine settimana, quando avevo il giorno di riposo. Allora c’era anche il tram tra Pallanza e Omegna, a volte prendevo anche quello caricando la bici sul vagone>.  Racconta:<Due giovani delle SS, sui vent’anni si erano insediati a fianco a noi. Con un loro centralino, passavano le comunicazioni tra i loro comandi. All’inizio noi abbiamo avuto timore, poi abbiamo fatto conoscenza>.  Ha lasciato la Sip il 30 settembre del 1976. Oggi abita ancora a Unchio, frazione ai piedi della collina di 350 anime, in quella casa che si affaccia sul ciottolato di via Sempione, che tiene linda e in ordine senza ricorrere ad aiuti a dispetto della sua età. Nel salotto molti ricordi.  Ci racconta quando a Intra è venuta in ritiro la squadra dell’Inter e che Arturo Toscanini, che aveva casa a Pallanza, era un po’ prepotente. Ricorda lucidamente i direttori e colleghi e colleghe di Intra, di Baveno e pure Arona. Dice: <Approfitto per mandare un caro saluto e un abbraccio a tutti>.    

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede