Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Sanità Omegna, il PD prende le distanze dal sindaco Mellano

pd logoComunicato stampa Pd Omegna - Venerdì 28 ottobre il Consiglio Comunale ha dato dimostrazione di compattezza e unità su temi d’interesse comune come il futuro del COQ e l’appoggio ad un’associazione importante e storica per la Nostra Città come i Volontari del Soccorso.
Come segretario del PD non posso far altro che ringraziare ancora una volta il mio gruppo e la maggioranza per aver sostenuto gli indirizzi concordati, constatando nuovamente la distanza che c’è tra Sindaco e PD, quando si tratta di sostenere i propri cittadini su tematiche legate al mondo della Sanità.
Nelle stesse ore del Consiglio, il sottoscritto ha voluto comprendere fino in fondo quale fosse il problema e la richiesta d’aiuto arrivata dai volontari del soccorso e per questo motivo, ho fatto visita a loro per comprendere a pieno le problematiche che caratterizzano questo momento.
Senza voler entrare nel merito di una questione che non mi compete e per la quale non ho tutti gli elementi, credo di poter dire che la richiesta attuale di una presenza fissa notte e giorno di un’ambulanza davanti al punto di primo soccorso (senza capire fino in fondo quali possano essere i vantaggi per il cittadino), ha sicuramente portato ad alcune difficoltà di gestione da parte del Corpo Volontari del Soccorso di Omegna, che vanno approfondite evitando qualsiasi forma di terrorismo.
Io credo che davanti alla richiesta d’aiuto di un’associazione storica come quella dei Volontari del soccorso di Omegna e difronte alla richiesta di certezze sul futuro del COQ e dei confini dell’ASL VCO (inerenti al Cusio), il Ns. Sindaco non possa limitarsi a dire che la responsabilità non sia sua. Un Sindaco deve assumersi anche le responsabilità morali del ruolo che ricopre, in tutti i luoghi e in tutte le sedi opportune e per questo, credo che la stessa si dovrebbe far promotrice di un confronto con tutti i soggetti interessati, al fine di risolvere nel migliore dei modi le varie problematiche, a maggior ragione dopo il voto unanime di tutto il consiglio Comunale!
 
Per concludere ed anticipare eventuali critiche sul fatto che il sottoscritto prenda posizione in quanto coinvolto nella campagna elettorale dico, che da una parte non dimentico il ruolo di Segretario che attualmente ricopro ma dall’altra, non ho problemi ad affermare che hanno ragione e proprio per questo, credo sia giusto che il sottoscritto in quanto candidato alle primarie del PD, esprima il proprio pensiero su temi così importanti per il futuro della propria Città!
 
Il segretario cittadino PD Alessandro Rondinelli