Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Sottosegretario Gozi: 'Dalla Svizzera nessuna legge anti frontalieri italiani'

frontalieri<Il governo svizzero non approverà nessuna legge che contenga discriminazioni nei confronti dei frontalieri italiani, sia coloro che lavorano già, sia coloro che verranno a cercare lavoro in futuro in Svizzera. Rassicurazioni molto importanti che abbiamo ottenuto questa mattina dal Segretario di Stato svizzero Jacques de Watteville, dopo aver ribadito che per il governo italiano la tutela dei lavoratori frontalieri è fondamentale, e che siamo fortemente contrari a ogni tipo di discriminazione nei loro confronti>.
Così il sottosegretario agli Affari europei Sandro Gozi a proposito del suo incontro di oggi a Berna con il suo omologo svizzero sulla questione dei frontalieri italiani.<Rassicurazioni che testimoniano – ha aggiunto Gozi - come Italia e Svizzera continuino un dialogo positivo, in linea con l'incontro dello scorso agosto tra il Ministro degli Esteri Gentiloni e il Consigliere Federale Burkhalter>.Con questa positiva notizia, riferisce Vittoria Albertini, responsabile  Campo Democratico Piemonte,  l'on.le Gozi risponde anche alle sollecitazioni che gli furono poste da Confartigianato VCO durante l'incontro a Verbania a fine settembre.<In quell'occasione la Confartigianato chiese al Sottosegretario Gozi un interessamento in merito alle tante imprese artigiane italiane che lavorano in terra elvetica - conclude Albertini -
sarà nostra cura tenere viva l'attenzione affinchè  le rassicurazioni in merito siano mantenute>.