Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Ciss Ossola, i 5Stelle: ''No al codice Cencelli per la presidenza''

ciss ossolaDopo il sindaco domese Lucio Pizzi, area centrodestra, e il capogruppo del pd a Domodossola, Davide Bolognini, abbiamo interpellato anche il movimento 5Stelle sul futuro del Consorzio Servizi sociali dell'Ossola, il cui destino è segnato se non saranno prese decisioni entro il 31 dicembre. Tutto in attesa che il sindaco domese, presidente dell'assemblea del Ciss, decida di convocare i sindaci.

Secondo Monica Corsini, consigliera grillina in consiglio a Domo, ''tre Ciss in provincia sono troppi, ma occorre entrare nel merito dell'analisi per un'unificazione che permetta una riduzione di costi fissi e una migliore allocazione delle risorse per garantire un migliore funzionamento dei servizi al cittadino''

Poi, Corsini fa alcune considerazioni sui migranti, tema che ha fatto dimettere il consiglio di amministrazione del Consorzio in polemica col sindaco domese. Dice Corsini: ''Crediamo che sulla questione richiedenti asilo politico sia corretto evitare concentrazioni che potrebbero portare alla conseguente guerra tra poveri: se tutti i comuni (sia di destra che di sinistra) se ne prendessero una quota adeguata avremmo un'equa distribuzione favorendo così l'integrazione''

E sul presidente che dovrebbe succedere al dimissionario Mario Allegri? ''Siamo per una nomina non politica del cda - dice Corsini - .Basta al codice Cencelli, scegliamo in base alle competenze''.

Infine una risposta al sindaco di Vogogna Enrico Borghi che indicava in Domodossola la sede del Ciss unico provinciale. ''Sul dove ubicate la sede crediamo - rimarca la consigliere dei 5Stelle - si debbe fare un ragionamento di costi; ci preme difendere le competenze acquisite negli anni da chi opera quotidianamente. Se alla luce di motivazioni imparziali, la sede di Domodossola dovesse risultare la più idonea, allora per il Movimento 5 Stelle è d'accordo, senza preclusioni campanilistiche''.