Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Dom24062018

Back Sei qui: Home Notizie Notizie di

Volley: girandola di risultati

I risultati domenicali del volley. In A1 detto della Igor che ha perso con Conegliano c’è il successo al PalaGeorge della Foppapedretti Bergamo di Lavarini, Lo Bianco e Cardullo che ha vinto 3-1 contro Metalleghe Montichiari. In A2 la My Cicero Pesaro ha vinto 3-1 contro la Millennium Brescia di Natalia Viganò mentre la trasferta contro Omia Cisterna +fatale per Sara Paris e la Sab Grima Legnano che ha perso 3-2. Successo al tie break in B maschile invece per il Cus Insubria Varese di Francesco Castanò che ha battuto 3-2 in trasferta Segrate Volley. In D con Vega Occhiali Rosaltiora che vince 3-0 arriva anche il successo di Pallavolo Arona che batte 3-1 Romentino in trasferta. In Prima Divisione La Sprint >Gravellona ha battuto 3-2 Pavic Romagnano fuori casa.

Premio Letterario Città di Arona, i finalisti dell'edizione n.18

Comunicato Stampa - Si avvicina la data della cerimonia conclusiva del Premio Letterario Città di Arona, organizzato da ormai 18 anni dal Circolo Culturale Omodei Zorini. Come sempre, l’evento sarà ospitato nella sala convegni dell’Hotel Concorde, sabato 5 novembre alle ore 17,30. Illustri ospiti saranno MARCO TARQUINIO giornalista, direttore del quotidiano Avvenire, che riceverà il Premio alla Carriera, ed EUGENIO BORGNA medico psichiatra, a cui sarà assegna la Medaglia che ogni anno premia una personalità del nostro territorio che ha operato per la diffusione della cultura.

La prima parte della cerimonia sarà dedicata alla premiazione dei vincitori delle 3 sezioni del Premio Letterario 2016: Poesie edite, Brani inediti di narrativa, Giornalisti.

Tra i 10 finalisti selezionati dal Comitato dei Lettori fra le centinaia di volumi di poesia pervenuti, la Giuria finale, presieduta dalla dott. Lia Ongaro, ha assegnato il primo premio per l’Edito di poesia a FABIANO BRACCINI di Milano (“ Un’emozione, un soffio, … unniente”) individuando nei suoi versi accurati e mai banali una sincerità di ispirazione e una profonda sensibilità, con cui esprime, con varietà di toni, sentimenti delicati ma anche parole appassionate e sensuali.

Seconda classificata Nadezhda Georgieva Slavova di Alessandria per la raccolta “Curvando il pensiero”, terza Lidia Chiarelli di Torino con “Immagine & poesia”.

Quest’anno poi la Giuria ha ritenuto di distinguere con una speciale segnalazione anche DONATELLA NARDIN di Cavallino Treporti (VE) per la sua opera “Le ragioni dell’oro” per la particolarità dell’espressione poetica: si tratta infatti di haiku, poesie in 3 versi, secondo la tradizione giapponese, poesie leggere, raffinate, da centellinare meditandole a poco a poco. E’ un’apertura della cultura occidentale al mondo orientale! Infatti, è la prima volta che tale forma di espressione lirica viene apprezzata dalle giurie del Premio.

Per quanto riguarda invece la sezione Inediti di narrativa quest’anno sono stati valutati i racconti brevi: tra essi si è distinto con il primo premio il testo di ROBERTA BRIOSCHI di Mezzago (MB) dal titolo “Chiamami speranza”; si tratta di un’appassionata e coinvolgente storia di immigrazione e di amore materno, che ci lascia un messaggio di fiducia nella vita, di una volontà più forte delle sofferenze e delle paure.

Secondo classificato Marco Crepaldi di Nerviano (MI) con il racconto Hikikomori e terzo Giulio Redaelli di Albiate (MB) per “Il sogno della Bonfanta” (una storia vera degli anni 50).

Infine per la sezione Giornalisti, che mira a valorizzare autori di inchieste e articoli che evidenzino aspetti significativi della società moderna, verrà premiato GIANCARLO OLIANI di Mantova, avendo ritrovato nel testo da lui presentato “La Gazzetta entra incarcere” le caratteristiche di un buon giornalismo d’inchiesta e di approfondimento su un tema attuale e importante come il mondo carcerario nei suoi vari aspetti, dalla quotidianità dell’emergenza alle difficili condizioni non solo dei detenuti ma anche degli agenti carcerari. Secondo premio a Federico Carle di Fossano(CN) per il suo “Rapportotra giovani e droghe, una fotografia della Granda” e terzo a Piervittorio Formichetti di Torino per l’articolo “Generazioni (immigrate) a confronto”.

Durante la serata, condotta da Bruna Vero, i testi dei vincitori verranno letti dall’attore Andrea Gherardini, accompagnato dalle musiche del maestro Marino Mora. Infine il momento più significativo sarà costituito dall’intervista e dalla lectio magistralis dei due Premi Speciali Tarquinio e Borgna

 

Ora solare 2015: domenica 25 ottobre lancette indietro di un'ora

 

 

Mergozzo: museo in gioco per Halloween

Comunicato Stampa - Con un pomeriggio “da paura” dedicato a Re e regine cattivi, si chiude la stagione 2016 degli appuntamenti di “Museo in gioco” sul tema “ORI E TESORI” che si rivolge ai più piccoli (5-11 anni), frutto della collaborazione tra Biblioteca per Ragazzi, Associazione Nati per Leggere e Civico Museo Archeologico di Mergozzo. L’incontro è previsto per sabato 29 ottobre a partire dalle ore 15.30.

In apertura il gruppo Nati per Leggere di Mergozzo proporrà letture di fiabe sul tema “Re e regine cattivi”. Seguirà un laboratorio creativo, a cura degli operatori del Museo, per realizzare una corona da sfoggiare insieme al proprio travestimento (tutti sono invitati a travestirsi in maniera “regale” da re, regine, principi e principesse) e, per concludere, si condividerà una...merenda“avvelenata” a cui tutti sono invitati a contribuire portando qualcosa.

 

L’iniziativa è a ingresso gratuito. La prenotazione è gradita (via sms 348 7340347 o via mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

F@.Mu nel Verbano

Comunicato Stampa - Domenica 9 ottobre torna la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo (F@Mu), un’occasione per scoprire i musei del territorio con attività studiate per i più piccoli, visite guidate ed esperienze di condivisione con i propri famigliari, tutto ad ingresso libero e gratuito.

La giornata 2016 è dedicata al tema “Giochi e gare al museo”. Le strutture espositive della Rete Alto Verbano (Unione Lago Maggiore) ed Musei di Baveno e Mergozzo aderiscono proponendo diverse attività ludiche, per tutti i gusti e tutte le età, per rendere la fruizione dei musei, come recita lo slogan 2016 della manifestazione, “più libera, più creativa e più felice!”.

Ecco le proposte che potrete trovare e combinare tra loro, secondo i suggerimenti qui proposti che tengono conto dei tempi di percorrenza e della durata delle proposte, se volete trascorrere l’intero pomeriggio con noi:

 

Proposta 1: combinazione Ghiffa-Trarego-Cannobio

Museo dell’Arte del Cappello di Ghiffa - “Caccia al cappello” Gioco-quiz alla scoperta di cappelli tradizionali e curiosi: disponibile dalle ore 15.30 alle ore 18.30 (durata attività circa 30 minuti).

 

Museo tattile di Scienze naturali di Trarego - “Memory della natura” giochi tattili e attività ludiche sul tema della natura: disponibile dalle ore 16.00 alle ore 18.00 (durata attività circa 30 minuti)

 

Palazzo Parasi di Cannobio (in corso la mostra “Natura lacustre” di Piero Gilardi) - “Giardini di fantasia” laboratorio creativo ispirato alla mostra per creare piccoli “tappeti-natura” con gommapiuma e poliuretano espanso (portate con voi una spugnetta o un pezzo di gommapiuma!): disponibile dalle ore 15.30 alle 18.30 (durata attività circa 1 ore)

 

Proposta 2: Cannero Riviera con passeggiata Cassino – Ponte (nell’ambito della Giornata Bandiere Arancioni Touring 2016)

 

Escursione con caccia al dettaglio alla scoperta delle architetture medievali

partenza ore 15 - Ufficio turistico di Cannero Riviera, via Orsi 1 - Da Cannero a Cassino e Ponte escursione guidata (durata 2 ore circa) alla scoperta degli ambienti naturali e delle architetture medievali, con gioco di ricerca per bambini dai 6 ai 99 anni. Al termine merenda in collaborazione con AIB

In caso di cattivo tempo la visita guidata si svilupperà per le vie di Cannero e negli antichi ambienti dell’Hotel Cannero alla scoperta dei dettagli medievali

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (entro le ore 18 di sabato 8/10): ufficio turistico tel. 0323 788943 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Proposta 3: combinazione Baveno-Mergozzo

 

Museo Granum di Baveno - “Giocare con le pietre” attività ludiche sul tema “giochi incisi sulla pietra”: disponibile dalle ore 15.00 alle ore 17.00 (durata 30 minuti circa).

 

Civico Museo Archeologico di Mergozzo - “I giochi degli antichi” attività ludiche per sperimentare giochi e divertimenti dal mondo antico: disponibile dalle ore 15.00 alle ore 18.00 (durata 1 ora circa).

 

Informazioni: tel./fax 0323 670731 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Privatizzazione Conser Vco. Il parere del sindaco domese Lucio Pizzi

“Nella recente assemblea del COUB è stata presa la decisione di costituire una nuova società mista pubblico/privata a cui affidare la gestione del ciclo dei rifiuti, decisione che mi ha visto contrario certamente per il metodo ma anche per alcune perplessità sul merito” dice il Sindaco di Domodossola, Lucio Pizzi, dopo l’Assemblea del Consorzio Obbligatorio di Bacino del V.C.O. svoltasi venerdì scorso.

“Sul metodo solo una breve riflessione: inviare la proposta di delibera che traccerà fondamentali indirizzi relativi alla gestione del servizio integrato dei rifiuti nei prossimi anni solo poche ore prima della votazione, evitando di fatto la possibilità di una seria gestione di proposte di emendamento, mi sembra perlomeno discutibile”.

Ancora il Sindaco Pizzi: “La perplessità invece deriva soprattutto, ma non solo, dalla volontà politica di consegnare la maggioranza della nuova Società ai privati: mi sfugge infatti il motivo per il quale la nuova società dovrà avere il 60% in mano ai privati (con la possibilità poi di un ulteriore 10%) quando la normativa indica come sufficiente il 40%”.

“Nelle carte che ci sono state fornite leggo che la ragione sarebbe "di garantire una adeguata apertura al mercato": ma quale mercato?”.

“Mi risulta che l'affidamento ad una società mista sia possibile a condizione di individuare con estrema precisione, negli atti di gara finalizzati all’individuazione del privato, anche il servizio da svolgere nonchè la durata temporale; inoltre mi risulta che dovrebbe essere previsto anche l'obbligo di cessione delle quote, a condizioni predeterminate, all'eventuale nuovo socio individuato sempre con gara a conclusione del periodo di precedente affidamento”.

“E' ovvio” prosegue Lucio Pizzi “che queste accortezze servono ad evitare la "stabilizzazione" del socio privato e la conseguente sottrazione del servizio proprio al mercato, che tanto si evoca”.

“Mi pare invece che negli indirizzi dati dall'assemblea e non votati dal sottoscritto:

  • il servizio sia indicato genericamente come "gestione del ciclo integrato dei rifiuti";
  • il periodo è indicato in "un lasso temporale di 15 anni e comunque una durata non superiore al periodo necessario ad ammortizzare gli investimenti previsti" e quindi in modo al momento generico;
  • nulla è detto sulla successiva cessione delle quote allo scadere del periodo dell'affidamento”.

“Non sollevo questi dubbi per spirito di polemica ma augurandomi che vengano prontamente fugati nell'interesse di quella libera concorrenza che si intende sbandierare ma che, se si vuole privatizzare, deve trovare precisa concretezza”.

“Considerata la delicatezza del tema ritengo comunque che un'approfondita discussione basata su dati trasparenti e incontrovertibili sarebbe stata maggiormente apprezzabile, anche nella considerazione che i grandi interessi che ruotano attorno a quello che è a tutti gli effetti il "business dei rifiuti" non sempre convergono con l'interesse pubblico: dico questo questo perchè sono certo che proprio l'interesse pubblico è ciò che sta cuore a tutti. Ciò nonostante ad oggi mi sembra di vedere un grande pasticcio su cui sarà necessario porre la massima attenzione nei prossimi passaggi” conclude il Sindaco di Domodossola.

La Sinergy Verbania riparte con un grande progetto

Un progetto ambizioso per garantirsi un futuro importante: questa è la proposta lanciata al centro sportivo  di San Francesco questa mattina dalla Sinergy Verbania, società che disputerà con la prima squadra il torneo di Promozione nella prossima imminente stagione. I ragazzi allenati ancora da Matteo Sena si ritroveranno il giorno 16 agosto per iniziare a prepararsi in vista di un campionato difficile, ma intanto la società ha illustrato il proprio progetto, che travalica dal semplice aspetto calcistico; infatti, il presidente Giancarlo Pizzardi e la società verbanese hanno sottoscritto una collaborazione con il settore giovanile del San Francesco. Le due realtà conviveranno in modo tale da avere entrambe dei vantaggi, poiché il San Francesco darà continuità ai propri ragazzi garantendo le squadre degli allievi e della juniores, mentre la Sinergy Verbania potrà costruire una programmazione molto più strutturata a partire dagli allievi. Inoltre, ha sottolineato il direttore generale Fausto Sgrò che il progetto prenderà in considerazione anche e forse soprattutto l’educazione e l’andamento scolastico dei ragazzi, in modo tale da premiare i più meritevoli. È stata lanciata la campagna abbonamenti della stagione della Sinergy Verbania (compagine che dovrebbe giocare al Pedroli di Verbania, avendo trovato l’accordo con il comune come il Verbania e l’Interfarmaci Verbania); i prezzi saranno veramente popolari, tanto che un abbonamento intero per 15 partite costerà appena 30 euro e ancor più agevolati saranno i genitori e i ragazzi del settore giovanile del San Francesco. Per quanto concerne la rosa allestita fin qui dal direttore sportivo Piero Polli dobbiamo porre l’accento sull’acquisto di Francesco Brunetti, uomo d’esperienza e dotato di tecnica sopraffina. Con lui sono arrivati alla corte di Sena anche Nicolò Galli, Alessandro Magliarella, Giacomo Manzoni, Samuele Valci, Riccardo Guidetti, Erik Fontana, Simone Verdoni e Alessandro Schirru (rientrato dal prestito). Invece, sono stati confermati e sono rimasti non avendo problemi personali e di lavoro Gianluca Fabriani, Stefano Ferraro, Raffaele Alberti Violetti, Mattia Mora, Michele Carbone, Soufiane Hiti, Federico Fantacone, Matteo Ferrari e Cristian Perrone. 

Nella Red Bull K3 ottimo settimo posto per Crivelli

La Red Bull K3, leggendaria competizione di “triplo chilometro verticale”, si è disputata stamane sul tracciato che dalla storica cittadina di Susa in provincia di Torino conduce alla cima del Rocciamelone a quota 3538 metri di quota. In preparazione della Ultra Trail del Monte Bianco hanno partecipato anche tre atleti locali. In campo maschile si è piazzato al ventiduesimo posto Giulio Ornati, che ha impiegato 2 ore e 33 minuti per ricoprire un percorso non adatto alle sue caratteristiche. A cinque minuti da Ornati ha tagliato il traguardo l'omegnese Davide Garlaschini , il quale si è assicurato un buon piazzamento al trentaduesimo posto. Invece, tra le donne è stata semplicemente fantastica sulla distanza di 9 chilometri e 700 metri Lara Crivelli, che ha terminato la fatica in 3 ore e 5 minuti.

Cactus Folies, edizione n. 14

Comunicato Stampa - Nel parco di Villa Giulia a Verbania Pallanza, nei giorni 15-16-17 luglio si terrà la quattordicesima edizione di "Cactus Folies" mostra-mercato di piante succulente e rare da collezione, organizzata dal Verbania Garden Club, con il patrocinio della Città di Verbania e dalle seguenti associazioni: Associazione Internazionale Cactus&Co., Cactus Trentino Sùdtirol, Sedun Society, ELK Cactus, A.I.A.S. (Associazione Italiana Amatori Succulente), Le Orme di Pan (Umbria Cactus), Associazione per la Biodiversità e la sua Conservazione (Festa del Cactus).

La MOSTRA DI PIANTE SUCCULENTE avrà come tema "MOSTRUOSE INTRIGANTI" e comprenderà l'esposizione dimolti esemplari di particolare pregio, rarità e bellezza provenienti dalle collezioni dei vivaisti presenti. Nel corso della manifestazione sarà possibile incontrare esperti del settore per consigli sulla coltivazione, la cura e la corretta identificazione delle piante, le tecniche dì innesto, rinvaso e coltivazione da seme. Sarà presente anche l'International Book Research di Roberto Rastelli che proporrà una vasta scelta di testi introduttivi e specialistici dedicati alle piante grasse. Sarà inoltre presente il punto informazione dell'Associazione Cactus & Co.

Orari d'apertura: Venerdì 15 luglio dalle ore 14.00 alle ore 20.00

Sabato 16 luglio dalle ore 9.00 alle ore 20.00

Domenica 17 luglio dalle ore 9.00 alle ore 17.00

L'ingresso alla mostra mercato è gratuito.

Gozzano, in porta Lentini

Il Gozzano pesca ancora nello Sporting Bellinzago. Dopo Massaro ed Emiliano, preso il portiere Nicholas Lentini, ex giovanili del Torino e figlio di Gigi, campione di Toro, Milan e Nazionale

Crevoladossola: Festa Patronale, gli eventi collaterali

Comunicato Stampa - Nell’ambito della festa patronale 2016 dei SS. Pietro e Paolo, è stata organizzata con il Patrocinio del Comune di Crevoladossola una mostra del pittore Giorgio Da Valeggia, con inizio in data 24 giugno c.a. e con termine il giorno 3 luglio c.a., da tenersi all’interno del Museo di Architettura Sacra di Crevoladossola.

Il contenuto di detta mostra è ispirato ad un ciclo preciso dell’artista, ossia “Ricerca nell’anima delle cose su cui scorre il tempo” ciclo che darà anche titolo all’esposizione stessa. Gli orari dell’apertura della mostra saranno i seguenti:

  • Giorni feriali 16:30-19:00 20:30-22:00

  • Giorni festivi e prefestivi 10:00- 12:00 16:30-19:00 20:30-22:00

  • Su richiesta, fuori dagli orari di cui sopra, per visite guidate, contattando il numero telefonico 3283190033.

Venerdì 24 Giugno Ore 17:00 inaugurazione della mostra del pittore Giorgio Da Valeggia “Ricerca nell’anima delle cose su cui scorre il tempo”, con presentazione di Giuseppe Possa e con intervento musicale di Paola Allegri e Alice Bandini.

Sabato 25 Giugno Ore 17:00 Spettacolo di burattini per bambini da 0 a 99 anni “Le avventure di un Cavaliere con qualche macchia ma senza paura” con Claudia Bertaccini ed Elena Nunziatini, all’interno del Museo dell’Arte Sacra.

Domenica 26 Giugno Ore 21:00 Presentazione del libro Il lungo filo rosso di Giorgio da Valeggia, a cura di Laura Savaglio e Giuseppe Possa.

Mercoledì 29 Giugno Festa Patronale SS Pietro e Paolo, con processione religiosa.

Giovedì 30 Giugno Ore 21:00 Spettacolo “Suoni e Parole… una preghiera per amare la vita” con Tiziana Zaccaria, Chiara Sulis, Pietro Cugliandro, Anna Maria Pozzetta, Ivana Bandini e Alice Bandini – Chiesa SS. Pietro e Paolo

Domenica 3 Luglio Ore 21:00 Spettacolo del Gruppo Vocale Arsunà, diretto da Valentina Volontè “Lontano e ancora oltre”, sul Sagrato della Chiesa SS. Pietro e Paolo e/o per le Vie del Centro Storico di Crevoladossola. In caso di tempo avverso verrà designato un posto alternativo.

Fondazione Comunitaria del Vco centra l'obiettivo. I complimenti del Presidente Guzzetti (video)

Soddisfazione e felicità hanno accompagnato il raggiungimento dell’obiettivo di raccogliere 5milioni di euro in 10 anni da parte della Fondazione Comunitaria del Verbano-Cusio-Ossola. Il presidente uscente della Fondazione Comunitaria, Ivan Guarducci, ha affermato: “Questa giornata in cui celebriamo la vittoria della nostra sfida entra a far parte della storia di questa provincia. I dati sono molto prestigiosi e significativi e devo dire che ho sempre creduto in questi 5 anni di presidenza di potercela fare; la speranza è rimasta anche all’inizio di questo 2016, quando ancora mancavano circa 500mila euro per raggiungere la cifra di 5milioni decisa dalla Fondazione Cariplo. Non mi sono mai arreso sapendo che eravamo riusciti a creare un rapporto fiduciario con i vari enti e non posso che esprimere oggi tutta la nostra contentezza. Comunque, questo deve essere un punto di partenza, perché nei prossimi anni la cultura del dono dovrà essere implementata e tramite il nuovo patrimonio di cui disponiamo, che ammonta a 15milioni abbondanti, dobbiamo trasformarci come Fondazione in una vera locomotiva attiva e dinamica per la crescita di questo territorio”. Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Cariplo, ha aggiunto: “Il 16 dicembre la nostra Fondazione compirà 25 anni e ormai 16 anni fa sono nate le Fondazioni Comunitarie. Lo scetticismo di fronte a questa decisione era tanto, ma il risultato che celebriamo oggi testimonia che abbiamo avuto ragione. Le Fondazioni Comunitarie stanno dando un contributo importante, perché rafforzano i concetti di solidarietà, di comunità e di appartenenza al territorio. Con l’obiettivo dei 5milioni raggiunto, abbiamo dovuto dare come Cariplo il premio di 10milioni alla Fondazione Comunitaria, rafforzando ancor di più il suo patrimonio e la sua posizione. Un altro elemento ci rende particolarmente fieri, vale a dire la trasparenza di questa Fondazione, che non è un valore scontato soprattutto in questo periodo”. Guarducci durante l’incontro ha esposto anche parecchi dati interessantissimi sui 10 anni di attività della Fondazione Comunitaria. “In 10 anni - ha esordito Guarducci - abbiamo finanziato 1224 progetti. Abbiamo sostenuto 630 enti no-profit e abbiamo erogato 10.337.614 di euro con l’aggiunta di 7milioni e mezzo per gli emblematici minori e di 14milioni per gli emblematici maggiori per una cifra totale investita sul territorio pari a 31milioni di euro. Inoltre, abbiamo costituito 45 fondi patrimoniali e abbiamo ricevuto 4364 donazioni per un totale di 3.421.055 di euro più i circa 4milioni abbondanti della Compagnia San Paolo di Torino. Infine, voglio sottolineare come le spese per il consiglio di amministrazione sono state nulle, perché tutto è stato fatto come volontariato”. Hanno preso parte all’appuntamento anche i due ex presidenti della Fondazione Cariplo, ossia Massimo Nobili e Francesca Zanetta, che hanno premiato insieme al presidente della provincia Stefano Costa, all’onorevole Enrico Borghi e al vicepresidente della regione Aldo Reschigna gli enti che più di tutti hanno permesso il raggiungimento dell’obiettivo. Hanno ricevuto il riconoscimento: la Fondazione Vita Vitalis come ente no-profit, l’Unione dei Comuni Alta Ossola come ente pubblico territoriale, l’Alessi SPA come ente profit, Soroptimist Club Verbano come club di servizio e Michel Caldi come secondo superdonatore (il primo ha voluto rimanere anonimo). Emanuele Terzoli, vicepresidente della Fondazione Comunitaria, ha riassunto il rapporto annuale del 2015, dicendo: “Nel 2015 abbiamo finanziato 679mila euro di progetti con l’aggiunta di 500mila per i bandi emblematici minori. I progetti sono stati 133, mentre quelli valutati circa 200. Abbiamo guardato maggiormente all’arte, alla cultura e agli aspetti sociali, stando attenti a dosare bene le cifre”. Infine, Francesca Zanella, vicepresidentessa della Fondazione Comunitaria e commissario della Fondazione Cariplo, ha concluso: “Nel 2015 sono stati 320 i donatori per un raccolta fondi di 421mila euro. Abbiamo costituito più fondi, come la LILT VCO, gli Amici chirurgica generale VCO, la Lions Club Omegna, la Fondazione Vita Vitalis, l’Associazione Angeli dell’Hospice VCO Onlus e il Gruppo alpini di Domodossola. Per il 2016 abbiamo già stipulato tre bandi: uno sull’istruzione, l’eduzione e la formazione, un altro sulla tutela e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico e un terzo in collaborazione con Brusoni per la musica per sostenere gli aspiranti musicisti”.

Leggi tutto...

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede