Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Gio22082019

Back Sei qui: Home Notizie Notizie di Cronaca

Infortunio in un cantiere. Grave schiacciamento addominale per un 32enne ossolano

Sono in corso accertamenti da parte dello Spresal dell'Asl sull'infortunio sul lavoro avvenuto mercoledì scorso in un cantiere, nel quale un giovane ossolano di 32 anni ha riportato lesioni gravi. Secondo le informazioni raccolte, il giovane è dipendente di una ditta verbanese, ma pare stesse lavorando in un cantiere in Lombardia. E' arrivato a tarda sera con un grave schiacciamento addominale all'ospedale San Biagio. Le sue condizioni erano critiche e, come ci conferma l'Asl, è stato sottoposto a un complesso intervento chirurgico durato circa cinque ore. In un primo momento il giovane ha raccontato ai medici di essersi fatto male da solo, in un incidente domestico. Da subito però, le lesioni sono sembrate incompatibili con le circostanze raccontate dal ragazzo. Messo alle strette, ha poi cambiato la sua versione, dicendo di essersi ferito al lavoro. Secondo quanto ci riferisce l'avvocato Marisa Zariani, che lo assiste, il giovane non avrebbe detto subito la verità sulle circostanze dell'infortunio per tutelare tutti, se stesso, la ditta per la quale lavora e quella presso la quale si trovava al momento del fatto. I medici del San Biagio hanno trasferito la cartella clinica agli uffici competenti in materia di sicurezza sul lavoro. Al momento non risultano denunce alle forze dell'ordine.

Polstrada, controlli a tappeto sulle strade del Cusio

Si è ritrovato con zero punti sulla patente il ragazzo trovato per la seconda volta in stato di ebbrezza alla guida durante i controlli a tappeto della Polizia sulle strade del Cusio. Hanno partecipato all'operazione, per la sicurezza al volante e per prevenire l'uso di alcol e droga prima di mettersi alla guida, dalle 22 di sabato, 4 volanti del Commissariato di Omegna, una pattuglia della Polizia Stradale di Verbania e un equipaggio con unità cinofila della Guardia di Finanza. A parte il neopatentato, le 157 persone controllate sono tutte risultate sobrie. I posti di controllo sono stati istituiti sulle strade principali tra Omegna e Gravellona Toce. Contemporaneamente, sono stati effettuati controlli amministrativi in tre locali della “movida” tra Gravellona ed Omegna e nel corso dei controlli gli operatori hanno chiacchierato a lungo con i ragazzi, specie i più giovani, sensibilizzandoli sui pericolosi effetti legati al consumo anche occasionale di stupefacenti e di alcol.

Evade dalla Comunità terapeutica. Carabinieri Arona lo arrestano

Si allontana senza autorizzazione dalla comunità terapeutica dove era sottoposto agli arresti domiciliari. Arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Arona un quarantacinquenne originario di Gallarate, senza fissa dimora, pregiudicato. I militari, impegnati in un servizio contro lo spaccio di stupefacenti, lo hanno visto aggirarsi nella zona della stazione con fare sospetto e si sono avvicinati per un controllo. E' emerso che si era allontanato senza motivo e senza autorizzazione dalla comunità nel Verbano dove era ai domiciliari. A suo carico era anche stato emesso un provvedimento di revoca degli arresti domiciliari e quindi è stato portato in carcere a Verbania.

Incidente a Fondotoce. Feriti lievi

Incidente intorno alle 16,30 di oggi a Verbania sul rettilineo di Fondotoce all'altezza della stazione ferroviaria. Una donna alla guida della sua auto, che proveniva da Gravellona Toce, per cause ancora al vaglio della Polizia Stradale intervenuta sul posto per i rilievi, ha invaso la corsia opposta scontrandosi con un'altra auto, per poi finire sull'altro lato contro alcune auto parcheggiate. Sul posto anche la Polizia Municipale e due ambulanze. Il bilancio è fortunatamente solo di due feriti lievi. Qualche disagio si è verificato per il traffico sulla strada statale.

Canna fumaria in fiamme all'alpe Camasca. Danni ingenti ad una baita

E’ di una baita completamente divorata dalla fiamme il bilancio dell’incendio divampato in tarda mattinata all’Alpe Camasca nel territorio delle Quarne. E’ stata la stessa proprietaria dell’immobile ad allertare i vigili del fuoco. La donna, una villeggiante residente nel novarese, era giunta questa mattina in Valle per trascorrere qualche giorno di vacanza. Era in compagnia di un’amica quando hanno avvertito una strana sensazione di caldo. Una volta fuori la baita si sono accorte che il camino stava sprigionando alte fiamme. Ben presto il fuoco si è propagato al tetto. Dal comando provinciale dei vigili del fuoco sono partite più squadre. L’intervento è risultato non facile valutate la difficoltà di accesso alla zona.

Migrante denunciato per spaccio

E' scattata in seguito alla denuncia per detenzione di stupefacenti di un giovane richiedente asilo la perquisizione dell'altra notte effettuata all'istituto Sacra Famiglia da parte della Guardia di Finanza di Verbania. Non c'era droga però nel padiglione della struttura sanitaria che accoglie una trentina di migranti. Il giovane era infatti stato fermato in giro per la città, addosso aveva pochi grammi di hashish. Subito dopo è scattato il controllo delle Fiamme Gialle nel luogo in cui il giovane alloggia, con l'aiuto di un'unità cinofila. Controllo che ha avuto esito negativo. Il bilancio è quindi di una denuncia a piede libero. Massimo il riserbo della Guardia di Finanza, che aveva agito coordinata dalla pm Laura Carrera. La notizia però dei controlli notturni si era sparsa velocemente in città, creando preoccupazione. L'Istituto Sacra Famiglia, in convenzione con la Prefettura accoglie in tutto nei diversi padiglioni una cinquantina di richiedenti asilo.

Polstrada Romagnano sequestra merce contraffatta

La polstrada di Romagnano Sesia ha fermato sulla A/26 per un normale controllo di routine una vettura Opel Adam, a bordo sono state rinvenute 50 confezioni di profumi con marchio contraffatto. Le confezioni avevano come marchio uno simile, ma non uguale, a prodotti di marca assai conosciuti. Per nascondere le lettere che lo differenziavano dall’originale erano stati posti i bollini con il prezzo. Le confezioni erano pronte per essere immesse sul mercato. Il conducente della vettura, un quarantacinquenne, è stato denunciato e tutta la merce, valutata attorno ai 5.000 euro, posta sotto sequestro.

Baita in fiamme all'alpe Camasca

Baita in fiamme all'alpe Camasca sulle alture delle Quarne. Sul posto squadre dei Vigili del Fuoco del comando porvinciale dei Vigili del Fuoco. Anche il sindaco Paolo Gromme ha da poco raggiunto l'alpeggio per accertarsi di quanto successo.

Donna perde la vita in un incidente stradale sulla diramazione tra A26 e A8

Una donna di 64 anni ha perso la vita in un incidente stradale accaduto nel tardo pomeriggio di oggi sulla diramazione tra l’autostrada A/26 e la A/8. E’ accaduto nel territorio di Castelletto, al chilometro 15, in prossimità del ponte che scavalca il Ticino. La donna era a bordo di una monovolume condotta dal marito che è stata tamponata violentemente da una bisarca, carica di autovetture, condotta da un cittadino rumeno di 45 anni. La donna, Augusta Belloni il suo nome, residente a Pavia, è deceduta sul colpo, ferite gravi per il marito che con una ambulanza del 118 è stato trasportato all’ospedale Maggiore di Novara. Illeso il conducente dell’autotreno. Sul posto per gli accertamenti del caso una pattuglia della polstrada di Romagnano Sesia. La corsia dove è avvenuto l’incidente è stata chiusa per un paio d’ore con gravi disagi per la viabilità, assai intensa a quell’ora.

Controlli antidroga tra i migranti alla Sacra Famiglia di Verbania

Controlli antidroga nella notte in uno dei padiglioni dell'Istituto Sacra Famiglia di Verbania in cui vengono ospitati trenta migranti. Secondo le informazioni trapelate, ma sull'operazione resta il massimo riserbo, sarebbero entrate in azione anche alcune unità cinofile. Non è stato reso noto se i controlli abbiano avuto esito positivo o no. Sarebbero state setacciate, ma il condizionale è d'obbligo, le stanze occupate dai richiedenti asilo. L'operazione è coordinata dalla Procura di Verbania. Nonostante il massimo riserbo da parte degli inquirenti, la notizia si è però sparsa velocemente in città destando comprensibilmente preoccupazione tra i verbanesi. L'istituto Sacra Famiglia si articola in diversi padiglioni, in tutto sarebbero una cinquantina i richiedenti asilo accolti.

Stresa, una coppia sorprende ladro in casa. Arrestato poco dopo dai Carabinieri

Si sono trovati il ladro in casa, ma i Carabinieri lo hanno arrestato poco dopo. E' accaduto ieri pomeriggio a Stresa, nella frazione di Campino. Una coppia ha scoperto che un uomo si era introdotto all'interno della casa. Gli hanno chiesto cosa stesse facendo e il giovane, uno straniero, si è allontanato. Poco dopo però si sono accorti che i contanti che avevano in casa, fortunatamente non più di 60 euro, erano spariti. Hanno immediatamente chiamato i Carabinieri per denunciare l'accaduto. I militari della Stazione di Stresa sono subito entrati in azione e sono riusciti a rintracciare il ladro poco dopo, mentre si aggirava per il paese. Lo hanno quindi arrestato per furto. Si tratta di un nigeriano di 29 anni, già noto alle forze dell'ordine. Anche in questo caso, come già in passato, si è rivelata fondamentale la chiamata tempestiva al 112, che ha permesso ai militari di guadagnare tempo nelle indagini e quindi di assicurare subito il ladro alla giustizia.

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede