Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Gio22082019

Back Sei qui: Home Notizie Notizie di Attualità

Domo: servono fondi per Radio San Francesco

Radio Film San Francesco l’emittente radiofonica fondata nel 1981 a Domodossola da Padre Michelangelo per proseguire la sua attività necessita di fondi. Le spese sostenute nell’ultimo anno sono state ingenti. Si è lavorato su più fronti ;per adeguare i ponti dell’alta frequenza, per ristrutturare i locali situati nel piano interrato dell’edificio che ospita la Chiesa e per l’acquisto di apparecchiature per la bassa frequenza . Da qui l’idea di lanciare una sorta di campagna a sostegno. Sabato 7 dicembre è stata organizzata una cena benefica. Il ricavato della serata andrà a sostegno della casse della Radio comunitaria che ogni giorno oltre ad offrire musica propone diversi spunti di riflessione con molte finestre informative. “ Speriamo tanti domesi vogliano accogliere il nostro appello. E’ obbligatoria la prenotazione presso lo 0324 45723 “ è l’appello di Padre Vincenzo. Cofondatore nel lontano novembre 1981 di Resseeffe.

Belgirate: lavori al centro sportivo

Importanti lavori sul centro sportivo di Belgirate, nell’area delle ex scuole elementari di via IV novembre; il cantiere è già aperto ed interessa lo spazio esterno della palestra ed il campo da tennis. Verrà migliorato l’accesso all’edificio, al momento stretto e problematico per esempio per chi è in bicicletta o conduce un passeggino.Saranno creati parcheggi, un’area con le panchine e verrà sostituita l’illuminazione oramai vetusta. Il campo da tennis sarà completamente rifatto, al momento è in pessime condizioni con buche nella pavimentazione. La nuova rete sarà rimovibile. Costo dell’intervento, 136 mila euro, per 54 mila con un contributo in conto capitale concesso dalla Regione Piemonte, settore sport, e per la restante parte con un mutuo contratto con l’Istituto per il Credito Sportivo di Roma. I lavori dovrebbero terminare a Pasqua. Il vice sindaco Antonella Gallo sottolinea la valenza anche turistica dell’intervento ed anticipa che il nuovo campo sarà inaugurato con un torneo di tennis.

Coldiretti Novara e Vco: ecco la nuova dirigenza

Giovani, coesi e determinati: sono i nuovi dirigenti di Coldiretti Novara Vco che compongono il Consiglio e la Giunta della Federazione interprovinciale. E’ una compagine con professionalità di rilievo e diversi laureati quella designata dall’Assemblea Interprovinciale riunitasi sabato scorso a Borgomanero, che ha nominato il Consiglio e confermato il Presidente. Il medesimo Consiglio, riunitosi in settimana, ha poi designato i componenti di Giunta. Ad affiancare il presidente Paolo Rovellotti, riconfermato, una giunta che ha il merito di rappresentare l’intero territorio con professionalità di spicco, giovani e preparate. Ciò a partire dai tre vicepresidenti, Massimo Bernardini (classe ’69, allevatore in Valle Antigorio, dove a Viceno di Crodo conduce la propria azienda zootecnica con produzione di latte, carne e formaggi e rivendita attraverso il proprio punto di Campagna Amica), Federico Boieri (34 anni, dottore in ingegneria meccanica, titolare a San Pietro Mosezzo e Barengo di un’impresa ad indirizzo risicolo e cerealicolo che la famiglia conduce da generazioni) e Antonio Ferrari (classe ’59, la sua famiglia conduce a Casalgiate dal 1924 un’azienda che oggi è dedita con successo nell’ambito cerealicolo, risicolo, dell’allevamento delle vacche piemontesi e della pioppicoltura). In giunta ci sono anche Angelo Ballasina (48 anni, diplomato elettromeccanico e imprenditore risicolo a Granozzo con Monticello dove si trova anche il “Punto Campagna Amica” della sua impresa), Gianluca Medina (38 anni, perito agrario, ha trasformato l’azienda zootecnica di famiglia in un’avviata impresa floricola dedita alla produzione di acidofile a Veruno e Gattico), Massimiliano Ottone (51 anni, anch’egli perito agrario e floricoltore, ma a Casale Corte Cerro, dove svolge anche attività di manutentore del verde) e Ilario Pieropan (46 anni, perito agrario, imprenditore risicolo a San Pietro Mosezzo, in frazione Nibbia). Inoltre, sono membri di diritto Emilio Simonelli (classe ‘49, presidente Federpensionati Coldiretti Novara Vco, imprenditore risicolo in pensione), Giacomo Martinelli (29 anni, perito agrario edelegato Coldiretti Giovani Impresa, allevatore ed apicoltore ad Oleggio) e Lucia Gassin (classe ’69, diplomata al liceo scientifico, da poco eletta ai vertici di Coldiretti Donne Impresa Novara Vco, imprenditrice agricola a Marano Ticino con un’avviata azienda nel comparto lattiero). Oltre all'importantissimo momento dove i soci sono stati chiamati a darsi la rappresentanza in ogni singola sezione organizzativa, il percorso assembleare conclusosi sabato scorso ha offerto anche l'occasione per affrontare insieme le principali argomentazioni che interessano l'attuale momento.

Extra: don Renzo "In questi anni mi sono sentito ossolano"

Don Renzo Cozzi è stato l’ospite di questa sera di Extra. Il parroco di Domodossola lascia la città per intraprendere un importante incarico all’economato della diocesi, richiamato a Novara direttamente dal vescovo Franco Giulio Brambilla. Per undici anni don Renzo è stato alla testa della collegiata di Domodossola “Tracciare un bilancio è difficile, quello che posso dire è di essermi sentito ossolano e di aver instaurato un certo rapporto con la comunità tanto che alcune cose sono diventate dei punti di riferimento, a cominciare dalla predica di Capodanno che è stato uno dei modi per unire la società civile alla chiesa e di dialogare con la città poiché a volte ci sembrava che il comune fosse fermo e avesse bisogno di uno sprint”. Cosa mancherà di Domodossola a don Renzo? Ha spiegato che le montagne e gli affetti hanno avuto un posto speciale nel suo cuore, ma ha anche parlato di come ha visto mutare questa città alla luce della crisi economica, con tante famiglie che con dignità e voglia di farcela non hanno chiesto aiuto alla chiesa, “stringendo la cinghia” senza farlo vedere agli altri. Intanto la città si è trasformata in questi anni anche grazie alla sua figura: dalla struttura delle suore di via Scapaccino data in comodato d’uso all’ASL al parcheggio di via Facchinetti, e proprio qui vicino sorge l’oratorio di Domodossola che raggruppa tanti giovani “La chiesa – spiega don Renzo – deve affrontare la sfida di richiamare i giovani a sé, senza correr loro dietro, perché proprio i giovani cambiano insieme al loro contesto”. Adesso il suo compito sarà all’economato della diocesi “intanto sto cercando di fotografare le criticità per capire cosa fare, è chiaro che passo da un piano pastorale ad un altro dove i fondi sono sempre meno”. Domenica alle 10,30 presso la collegiata di Domodossola la città saluterà don Renzo per abbracciare il suo successore don Vincenzo Barone, finora al centro diocesano vocazioni e all’ufficio famiglia della diocesi “Credo contribuirà ad una pastorale familiare a partire dal 18 novembre, momento in cui si insedierà a Domodossola con la consegna della parrocchia ed un rito specifico”. E ironia della sorte, nel 2001 quando arrivò in città don Renzo venne accolto dal sindaco Mariano Cattrini, lo stesso che domenica lo saluterà: “L’Ossola non si può dimenticare, spero di tornare per coltivare quei bei rapporti di amicizia costruita”, lo stesso che ha tessuto con VCO Azzurra Tv quando nel 2000 fu nostro “inviato speciale” in occasione della Giornata della Gioventù a Novara.

Stresa capitale italiana della Robotica

Stresa capitale nazionale della robotica. La perla del Lago Maggiore ha ospitato oggi il quinto Meeting della Robotica. Nel centro borromaico si sono ritrovati gli insegnanti delle oltre 37 scuole italiane che hanno fra le materia di studio anche la robotica. " Il progetto è partito in via sperimentale negli anni scorsi dal Verbano, per l'esattezza Baveno e ora sta prendendo piede in diverse altre realtà del nostro paese " ha spiegato Giovanni Marcianò, dirigente dell'Istituto Comprensito " C. Rebora "di Stresa. Il progetto è autofinanziato dalle scuole che aderiscono all'iniziativa e mira a sviluppare nuovi interessi nei piccoli studenti. Il primo apporccio è infatti studiato per i bimbi della scuola dell'infanzia. " E' entusiasmante lavorare con questi bimbi e con i ragazzini delle elementari. Scoprono gli oggetti che li circondano sotto una dimensione diversa " hanno ripetuto i relatori che si sono avvicendati alla testa del convegno. I lavori stresiani si sono conclusi con l'arrivederci a primavera. Pescara ospiterà i campionati italiani di robotica. In lizza anche scuole del Vco. 

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede