Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Sab07122019

Back Sei qui: Home Notizie Notizie di Comunicati stampa

Domo, nuove linee Adsl per le scuole Collodi, Kennedy e Media statale via Terracini

L'Assessore all'Innovazione Tecnologica del Comune di Domodossola, Angelo Tandurella, comunica con soddisfazione che il Servizio Sistemi Informativi dell'Ente ha provveduto alla predisposizione tecnica e all'attivazione di tre nuove linee ADSL presso le scuole Collodi, Kennedy e la Scuola Media Statale, stabile ex Giovanni XXIII.

La linea presso la Scuola Media Statale di via Terracini (ex Giovanni XXIII )  è attiva da alcune settimane, le altre due linee, quella presso la scuola Kennedy e quella presso la scuola Collodi, sono attive da oggi.

"Abbiamo con piacere dato seguito alle richieste degli istituti scolastici, le cui segreterie potranno ora operare in maniera più agevole e veloce al fine di garantire ai nostri studenti e alle loro famiglie un servizio migliore" dice l'Assessore Tandurella.

"Colgo l'occasione" prosegue l'Assessore "per informare della recentissima - di fatto avvenuta nella giornata del 16 novembre scorso -   accensione del collegamento in fibra ottica degli uffici comunali verso internet e verso il CSI Piemonte, il Consorzio informatico regionale che ci fornisce una serie di servizi".

"Questo nuovo collegamento renderà più rapide le attività quotidiane degli uffici e dunque accelera il processo di riscontro al cittadino: oltretutto è un prerequisito fondamentale per l'attivazione di alcuni servizi nuovi e innovativi che l'Amministrazione vuole rendere operativi nei prossimi mesi per facilitare e velocizzare il rapporto tra Comune e comunità cittadina".

"Con questo intervento poniamo le basi per un'evoluzione della piattaforma informatica del nostro Comune, per la velocizzazione del lavoro degli uffici e per l'ampliamento della gamma di servizi a disposizione dei cittadini" conclude l'Assessore Tandurella.

Il comunicato stampa dello Stresa

La società SSD Stresa Sportiva, viste le notizie contrastanti pubblicate su diversi organi di informazione, nel tentativo di far chiarezza su ciò che è effettivamente successo nella giornata di ieri, domenica 20 novembre 2016 in occasione della giornata di campionato che metteva di fronte Stresa e La Biellese, precisa quanto segue:
 La società Stresa Sportiva si è presentata allo Stadio di Biella profondamente provata per ciò che è successo nel corso del tragitto, sul pullman, al team manager Fabio Marchionini.
 Il presidente Pozzo ha cercato in ogni modo di trovare un accordo con la società La Biellese confrontandosi con i loro dirigenti, nel tentativo di sospendere la partita, vista la gravità dei fatti avvenuti nella mattinata.
 Le motivazioni addotte dalla società La Biellese, pur legittime, si sono rivelate prive di ogni sensibilità nei confronti di un gruppo di ragazzi, dilettanti, che avevano subito un trauma emotivo.
 Il mancato incasso piuttosto che il trovare una data consona per rigiocare la partita all’interno di un calendario di Eccellenza, non possono essere messe sullo stesso piano di una vita umana in grave pericolo.
E’ notizia assolutamente infondata quella riportata dall’organo di informazione www.newsbiella.it nel seguente articolo, a sigla V.L. del quale riportiamo il link http://www.newsbiella.it/2016/11/20/leggi-notizia/argomenti/sport-6/articolo/calcioeccellenza- malore-team-manager-dello-stresa-ritarda-fischio-dinizio.html
che nelle ultime quattro righe cita quanto segue:
[…]La gara odierna è stata in forse per diversi minuti: il presidente dello Stresa, Marco Pozzo, avrebbe preferito rinviare il match, mentre la squadra ha insistito per giocare ugualmente, dal momento che era già a Biella e aveva anche iniziato il riscaldamento. La squadra non è scesa in campo solo perché tanto ormai era presso lo stadio, o perché tanto si stava riscaldando, come scritto dall’autore dell’articolo, ma come conseguenza di decisioni (o non decisioni?) scaturite da un dialogo poco produttivo con una società arroccata su valori diversi da quelli banalmente umani e con gli stessi, nuovi, vertici federali. Le illazioni prodotte dalla lettura di articoli come quello riportato sono ovviamente prive di fondamento, visto e considerato che chi ha scritto, evidentemente, non si è confrontato con
chi, invece, ha vissuto in prima persona la situazione appena descritta. La società Stresa Sportiva si riserva di effettuare ulteriori accertamenti e di procedere mediante i canali che riterrà più opportuni per far si che le inesattezze pubblicate possano essere rettificate.
Una riflessione è dovuta, dopo tutto quanto successo. Il pensiero che una partita di calcio, in un campionato di dilettanti, possa avere più valore di una vita umana e dello stato emotivo di ragazzi giovani e provati dagli eventi, ci lascia alquanto perplessi.      Ma questo è il calcio che vogliamo?

 

Ufficio stampa Ssd Stresa

Vino: sì al Senato al testo ''taglia burocrazia''

Comunicato Stampa - – Occorre una veloce approvazione del Testo Unico sul vino che va a tagliare del 50% il tempo dedicato alla burocrazia, con 100 giornate di lavoro che oggi ogni impresa vitivinicola è costretta ad effettuare per soddisfare le 4mila pagine di normativa che regolamentano il settore.

Lo rimarca Coldiretti Novara-Vco in occasione del via libera dell'Aula del Senato all’unanimità (178 voti) al ddl sulle semplificazioni del settore che dovrà poi tornare alla Camera per l’approvazione definitiva, a distanza di oltre due anni dall’avvio dei lavori parlamentari.

Dal vigneto alla bottiglia l’attuale normativa rende necessario adempiere a più di 70 pratiche che coinvolgono 20 diversi soggetti.

“La burocrazia – sottolinea Federico Boieri, presidente della Coldiretti interprovinciale - è il principale ostacolo al nostro lavoro che invece ha consentito all’intero comparto vitivinicolo nazionale di realizzare un fatturato record di quasi 10 miliardi nel 2015 soprattutto grazie all’export che è stato di 5,4 miliardi e risulta in ulteriore aumento del 3% nei primi otto mesi del 2016”.

Un sistema-Paese dove il territorio è ben rappresentato e inserito: come confermano i dati regionali (Settore Programmazione e Coordinamento Sviluppo Rurale e Agricoltura sostenibile) relativi al 2015, la viticoltura in provincia di Novara conta 567 ettari di superficie, quasi tutti in produzione, a cui vanno aggiunti i 50 della provincia del Verbano Cusio Ossola: la produzione totale è rispettivamente di 34.335 e 2.880 quintali.

Il sesto censimento generale dell’agricoltura rilevava, nel 2010, 466 aziende con superfici vitate in provincia di Novara e 143 nella provincia del Vco. Dal Ghemme Docg alle Doc Sizzano, Fara, Boca, Colline Novaresi e Valli Ossolane sono molte le produzioni che testimoniano una tradizione secolare e che incontrano, oltre al consenso del pubblico, un crescente spazio di mercato anche a livello internazionale.

“Il Testo Unico – conclude il presidente Boieri – è il risultato di una lunga mobilitazione di Coldiretti e porterà alla semplificazione delle comunicazioni e adempimenti a carico dei produttori, revisione del sistema di certificazione e controllo dei vini a denominazione di origine ed indicazione geografica con un contenimento dei costi, alla revisione del sistema sanzionatorio, l’introduzione di sistemi di tracciabilità anche peri i vini a IGT e norme per garantire trasparenza sulle importazioni dall’estero”.

I pupi siciliani al Maggiore per il 500° anniversario dell'Orlando Furioso

Comunicato Stampa - Domus Sicula Associazione dei Siciliani del Vco organizza, con il patrocinio dell'assessorato alla Cultura della città di Verbania, e la Compagnia Carlo Magno e il maestro puparo Enzo Mancuso, presentano "Il duello di Orlando e Rinaldo per amore della bella Angelica", spettacolo organizzato in occasione del 500° anniversario dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto.
Uno spettacolo unico per grandi e piccini – afferma l'assessore alla cultura della città di Verbania Monica Abbiati - per quello che è considerato unanimemente il primo poema classico italiano, apprezzato per il suo essere enigmatico e sognante, riproposto a Verbania da uno dei più grandi maestri pupari siciliani, Enzo Mancuso
Gli spettacoli si svolgeranno al centri eventi Il Maggiore a Verbania, giovedì 24 novembre: primo spettacolo ore 17.00, secondo spettacolo ore 21.00.
Biglietti: Intero € 10.00, ridotto fino a 14 anni € 5.00.
I biglietti saranno disponibili in teatro un'ora prima di ogni spettacolo

In Ossola, la magia del Natale vive con i Presepi sull'acqua

Comunicato Stampa .- Presepi sull’acqua, in programma dal 7 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017, è un percorso di magia ed emozioni tra oltre quaranta presepi, che, anche grazie alla maestosità invernale del territorio alpino, propone un’originale riscoperta di Crodo e delle sue frazioni, nell'alta Ossola, al confine tra Italia e Svizzera, dove i paesaggi incontaminati si fondono con le architetture tipiche di montagna.

Presepi sull’acqua è qualcosa di speciale, un evento diffuso, incastonato tra le cime che modellano un territorio ancora poco esplorato e proprio per questo in grado di regalare suggestioni uniche ai visitatori. Lungo la strada che porta alle celebri Cascate del Toce, agli spettacolari Orridi di Uriezzo e alle rigeneranti Terme di Premia, si incontra Crodo, paese di mezza valle celebre per le sue acque: ecco nascere naturale, dunque, il binomio tra l'acqua, sempre presente in questa valle, e i presepi. Più in quota, le sue frazioni alte, che racchiudono tesori di pura e semplice bellezza, siano essi architettonici o naturalistici, spesso appena celati nei cortili delle case in pietra.

E anche in questa terza edizione, saranno i gruppi di cittadini a realizzare le installazioni protagoniste di Presepi sull'acqua: fontane, lavatoi e rii, elementi architettonici e naturali di particolare rilevanza dell’intero territorio ossolano, saranno i punti di riferimento, gli obiettivi di una suggestiva caccia al tesoro natalizia. Un percorso che porterà a conoscere questi piccoli e graziosi borghi, vicini alle memorie walser e costellati da angoli che, impreziositi dalle luci della notte e dai presepi sull'acqua, non potranno che incantare i visitatori. Ogni installazione verrà “mantenuta in vita” per oltre un mese dai curatori, che dovranno ovviare al suo fisiologico deterioramento e provvedere al rituale quotidiano dell’accensione e spegnimento di luci e candele.

I presepi in mostra comporranno un quadro assolutamente ricco, caratterizzato da una moltitudine di elementi tradizionali, ma anche da allestimenti innovativi. Oltre alla natività nella sua rappresentazione più classica, sarà possibile ammirare scene più moderne, con una notevole varietà di materiali, collocazioni e disposizioni. Presepi sull’acqua è un vero e proprio invito ad armarsi di mappa e a viaggiare da un presepe all’altro, a qualsiasi ora del giorno e della notte, per visitare un’inusuale mostra open-air, aperta 24 ore su 24 e mutevole nella sua fruizione a seconda dell’orario di visita. L’originalità della proposta, ovvero la collocazione dei presepi sull’acqua e sull’elemento che in questo caso le dà forma, la pietra, ne ha decretato il successo sin dalla prima edizione del 2014. Appuntamento dunque dal 7 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017 a Crodo e frazioni, nella splendida Val d’Ossola, a due passi dal Lago Maggiore e dalle grandi città del nord Italia. Durante la manifestazione sono previsti eventi collaterali, concerti, visite guidate. Informazioni sul sito ufficiale (dove sarà pubblicata anche la mappa del percorso): www.crodoeventi.it Presepi sull’acqua è anche su Facebook: https://www.facebook.com/presepiacqua. Presto disponibile anche la APP ufficiale della manifestazione per iOS e Android.

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede