Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Sab24082019

Back Sei qui: Home Cultura Notizie di

Domani a Domo Giuliana Sgrena presenta il suo ultimo libro: "Dio odia le donne"

Martedì 17 maggio, alle ore 18, alla Cappella Mellerio a Domodossola la scrittrice e giornalista, Giuliana Sgrena. presenta il suo ultimo libro ''Dio odia le donne''. E' una ricerca delle origini delle discriminazioni di genere nelle tre principali religioni monoteiste. Giuliana Sgrena fa un’analisi delle sacre scritture, affondando nei fatti di attualità e ricorrendo ai riferimenti della sua storia personale. ''Dio odia le donne'' è quello che la giornalista definisce ''uno spunto al dibattito''. Durante la  presentazione sarà possibile fare domande alla scrittrice per  approfondire il tema. Con Giuliana Sgrena, che è originaria di Masera dove ancora vivono i suoi genitori,  interverrà  la giornalista Arianna Parsi, redattrice di Eco-Risveglio.

"Sentieri e Parole". Importanti incontri a Torino per il comune di Santa Maria

E' stato lo stesso Sindaco del Comune di Santa Maria Maggiore, Claudio Cottini, a guidare la "spedizione" del comune vigezzino a Torino, in occasione della 19a edizione del Salone del Libro di Torino.
Una giornata importante, quella di giovedì 12 maggio, in cui l'amministrazione comunale ha potuto incontrare importanti personaggi del panorama della cultura italiana nella più importante manifestazione nazionale dedicata all'editoria e al mondo dei libri. Il programma dell'edizione 2016 di Sentieri e Pensieri, la rassegna estiva nata quattro anni fa proprio sotto l'egida del Salone del Libro di Torino, è in definizione proprio in questi giorni, con alcuni ospiti importanti già confermati. 
 
"Risulta molto importante per noi - conferma il Sindaco di Santa Maria Maggiore, Claudio Cottini - essere presenti in queste occasioni. Sentieri e Pensieri è una delle manifestazioni cui più crediamo e cui teniamo particolarmente, tant'è che continuiamo con forza ad organizzarla con le nostre forze: il programma della nuova edizione è in via di definizione e la presenza a Torino ci ha permesso di confrontarci con importanti esponenti della cultura, dello spettacolo e della tv".

Tra i tanti incontri si segnalano quelli con  Marco Damilano, Concita De Gregorio, Erri De Luca, Gianni Riotta, Alice Basso, Elisabetta Sgarbi, Claudio Magris.

Ad Omegna protagonisti i giochi di una volta

Ad Omegna protagonisti i giochi di una volta. La città oggi e domani, si trasforma per l'occasione in un grande parco giochi. L'appuntamento giunto al nono anno, ha visto riversarsi nelle vie e piazze della città circa 600 bimbi delle scuole omegnesi. Morra, arco, mondo sono solo alcuni dei giochi rispolverati con l'aiuto dei 60 anziani che animano la "Pro Senectute". Una gioranta di festa quella odierna per grandi e piccini. Si bissa anche domani.

Sull'Isola Pescatori il nuovo museo dedicato alla pesca

A Stresa sull’Isola Pescatori un nuovo museo dedicato alla storica attività della pesca. L’iniziativa è proprio di coloro che qui vivono – e oggi sono pochi – che ancora portano avanti questa attività sul Lago Maggiore. Il museo è stato ricavato all’interno dell’ex scuola elementare, la casa del musicista Ugo Ara che aveva lasciato la sua dimora proprio ai pescatori. Dopo 20 anni di abbandono i locali sono tornati a vivere e a raccontare la storia dell’isola e del lavoro della sua gente. Il museo (che va ad affiancarsi a quello di Casa Ruffoni) è aperto fino a ottobre tutti i giorni dalle 10 alle 17. L’ingresso è libero con una piccola offerta per sostenere l’iniziativa.

Alle 18 in Cappella Mellerio a Domo l'inaugurazione della mostra ''Acquerelli e foto''

Sarà inaugurata oggi, sabato 7 maggio, la mostra ''Acquerelli e foto''. Il taglio del nastro è alle 18 alla Cappella Mellerio di Domodossola. La mostra propone gli acquerelli di Daniela Della Vedova e le fotografie di Mario Pasqualini. Immagini che nascono dalla visione emozionale della realtà che accomuna entrambi gli autori. Un mix tra gli acquerelli, freschi e spontanei, realizzati di getto, dalla pittrice e le foto di Pasqualini, che punta sui paesaggi caratterizzati da atmosfere ovattate e luci radenti, che danno alle immagini un particolare suggestione. La mostra rimarrà aperta sino al 15 maggio. Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Domani all'auditorium S. Anna a Pallanza 'Terminal': il saggio-spettacolo firmato Alessandro Marchetti e Luisella Sala

Ieri le ultime prove, domani si va in scena: sabato 7 maggio alle 21 all’Auditorium S. Anna di Verbania Pallanza il saggio – spettacolo dei 13 partecipanti al laboratorio teatrale ‘Recitare …che passione’ che si è tenuto in biblioteca e che è stato condotto da Luisella Sala e Alessandro Marchetti di Teatro Studio. L’ingresso è libero. ‘Terminal’ il titolo dello spettacolo che è ambientato all’interno di un aeroporto. In attesa del volo s’intrecciano i racconti di vita di un gruppo di persone che il caso ha voluto si trovassero lì in quel momento.

Intra, Conclusi i lavori di posa della tela attorno San Vittore. Dalla vendita di parti del dipinto i fondi per il restauro della Basilica

Una coloratissima tela lunga 342,70 metri, larga 3 avvolge da qualche giorno la Basilica di San Vittore. E’ il progetto “Victor 73”. La tela ideata e realizzata dall’artista Renato Zanuso per sostenere i lavori di restauro della Basilica di San Vittore.

La vendita è in programma a partire dall’8 maggio, festa patronale a Intra. Prezzo minimo d’acquisto al metro 300euro. Zanuso non è nuovo a simili iniziative. Negli anni passati ha realizzato qualcosa di simile in Valle d'Aosta. Il progetto  varato diversi mesi fa è giunto a compimento negli ultimi giorni. Domenica scora l’inizio dei lavori di posa attorno alla basilica.

Il progetto “Victor 73” ha entusiasmato sin da subito don Costantino Menea, parroco di San Vittore.

Ad Arona una mostra per celebrare i 30 anni di attività dell'Uni 3

Nei primi quattro giorni di apertura è stata visitata da oltre 600 persone la “Mostra delle opere dei Laboratori” dell’Università delle Tre Età di Arona. La rassegna, allestita nelle sale dello Spazio Moderno di via Martiri della Libertà, è concisa quest’anno con il Trentennale dell’accademia di Umanità. E’ stato presente anche il presidente nazionale Unitre Gustavo Cuccini, già docente all’Università di Perugia, ora, direttore dei corsi dell’Università delle Tre Età del capoluogo umbro. Cuccini ha fatto convergere ad Arona altri quattro componenti il Consiglio Nazionale provenienti da tutto il Nord Italia. Nell’occasione hanno voluto celebrare il traguardo raggiunto dalla realtà aronese anche rappresentanti delle Unitre di Baveno, Domodossola, Omegna, Verbania, Novara, e Borgomanero. A livello nazionale erano presenti i vertici delle Accademie di Meda (MI), Piossasco (TO), Sesto Calende (VA) e Perugia.

Sabato all’inaugurazione è intervenuto il sindaco, Alberto Gusmeroli, che ha sottolineato l’impegno dell’Associazione a favore della città. Il parroco, don Claudio Leonardi, ha benedetto i lavori degli allievi; a lui è stata donata una immagine di Papa Francesco disegnata dall’artista Maurilio Franzosi. Dello stesso autore a tutti gli iscritti e docenti Unitre quest’anno è stato offerto un “Attesto di partecipazione” con il simbolo dell’Accademia e il sigillo del Trentennale, sul fronte opposto un’immagine del campanile di Arona, visto da via Bottelli. Nella giornata del 1° maggio l’Amministrazione comunale di Arona era rappresentata dal vicesindaco Federico Monti, dall’assessore Marina Grassani e dalla presidente del Consiglio Comunale Monia Mazza: <Riconosciamo all’associazione aronese un ruolo importante nel campo sociale, non solo di intrattenimento, ma di formazione e motivazione per coloro che hanno lasciato il lavoro. Apprendiamo che aderiscono anche persone giovanissime per arricchire il loro bagaglio pratico e culturale> queste le parole dei rappresentanti del governo cittadino.   <Ringraziamo coloro che si sono adoperati per l’allestimento della mostra e per l’accoglienza degli autorevoli ospiti e per i loro interventi le autorità cittadine, il Parroco e il Presidente nazionale Cuccini che ha voluto onorarci della sua presenza con quattro stretti collaboratori> hanno sottolineato dal Consiglio Direttivo dell’ Unitre di Arona.

Sessantacinque tra corsi e laboratori promuove il sodalizio aronese, sono condotti da settantatre docenti. Gli iscritti sono passati dai 250 del 2008-09 ai 515 del 2014-15 e ai 586 di quest’anno. Provengono, non solo da Arona, ma anche dal Varesotto, dal Vco e dal Borgomanerese. Le ore di lezione sono state 1.468, di queste 72 nel laboratorio di intarsio ubicato nella falegnameria Diana di Lesa.

La mostra, allestita nelle sale dello “Spazio Moderno” di via Martiri della Libertà, rimarrà aperta sino a domenica 8 maggio con orari, feriali, dalle 15.30 alle 18.30 e sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. L’ingresso è libero. 

Si è chiusa la Fabbrica di Carta 2016. In 10 giorni 10 mila visitatori

È  stata   una   diciannovesima   edizione   di   grande   successo,  quella   de  La   Fabbrica   di   Carta
terminata domenica 1 maggio al Centro Culturale “La Fabbrica” di Villadossola. Oltre 10 mila i visitatori nei 10 giorni di apertura.
La proposta di numerosi incontri, convegni, dibattiti, con temi diversificati, uniti al  tema del  Salone del libro degli autori ed editori del Verbano Cusio Ossola,'  Animali, che passione!' , che celebrava il sentimento sempre più diffuso di amore e condivisione per i propri amici a due e quattro zampe, hanno richiamato un numeroso pubblico.
La ricca offerta di volumi in vendita, inoltre, legata alla variegata editoria locale ma anche a quella nazionale del settore, ha fatto il resto.
E la Fabbrica di Carta 2016 è stata anche l'occasione giusta per iniziare a raccogliere i libri per partecipare al concorso che decreterà “il miglior lettore del Vco” tra tutti coloro che nei prossimi 11 mesi acquisteranno e recensiranno 13 pubblicazioni a tema, collegate al territorio.
L'appuntamento   al   2017   è   da   segnare   in   agenda:   si   festeggeranno   i   vent'anni   del   Salone,
un'edizione certamente ricca di novità e di ricordi legati ai due decenni di vita della più importante manifestazione dedicata all'editoria locale.

Alle elementari di Beura l'integrazione passa anche attraverso la cucina tradizionale

L'integrazione passa attraverso cibi e tradizioni culinarie. E' l'idea originale con la quale le maestre della scuola elementare di Beura Cardezza stanno agevolando l'inserimento di alcuni scolari stranieri che risiedono in paese. Si tratta di quattro bambini cinesi e un thailandese che frequentano una della cinque classi delle elementari. L'occasione per facilitare l'integrazione di questi ragazzini arrivati dall'altra parte del mondo è stata la Colazione internazionale, un argomento che rientra nel programma dell'insegnamento della lingua inglese. I ragazzi stranieri hanno portato i cibi della loro terra ed illustrato i menù tradizionali del loro paese, poi, con l'aiuto del personale scolastico, li hanno cucinati consumandoli assieme ai loro coetanei italiani. Pranzi nei quali sono comparse anche le bacchette che i cinesi utilizzano per mangiare. ''E' stata una bella iniziativa, che è servita molto a livello educativo per i nostri ragazzi – racconta la maestra Patrizia Bernocchi – . Un modo per aprire le loro conoscenze ma soprattutto per facilitare l'integrazione dei loro coetanei stranieri ''. 
 
Non è la sola iniziativa didattica. La scuola di Beura ha avviato un orto didattico e una collaborazione col gruppo ''I stciupatell'' e l'associazione ''I Mulini'', che hanno donato del materiale. In corso i progetti gratuiti di musica, canto popolare e dialettale con i ragazzi che stanno preparando la recita di fine anno. Gli scolari parteciperanno a ''Il dialetto è servito'', appuntamento che si tiene ogni anno a Domodossola: metteranno in scena uno sketch che ripercorre la consegna del pane di S.Antonio, una tradizione di Cardezza. 

A Domo, Omegna e Stresa le 'Orchidee per l'Unicef'

Domani, in circa 1.500 piazze italiane, il Comitato italiano del l'Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia, promuoverà una raccolta di fondi denominata "Orchidee per l'Unicef". 
 
A chi aderirà, versando un contributo, verrà consegnata una pianta di orchidea.
 
I fondi raccolti con l'iniziativa verranno destinati direttamente all'obiettivo specifico di salvare la vita di decine di migliaia di bambini lavoratori, nell'ambito della campagna Unicef "bambini in pericolo". 
 
In particolare, i fondi raccolti verranno destinati ai programmi di Protezione dell'infanzia, tenendo conto che in tutto il mondo 150 milioni di bambini tra i 5 e i 14 anni sono sfruttati in varie forme di lavoro minorile.
 
Nel Vco l'iniziativa dell'Unicef è supportata dai volontari del Rotary che saranno presenti in tre piazze, tutte nei pressi dei rispettivi municipi: a Domodossola, Omegna e Stresa.

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede