Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Dom25082019

Back Sei qui: Home Altre news Notizie di Curiosità

Pronte le prime stoffe luminose

Arrivano le prime stoffe che si illuminano, per abiti hi-tech che brillano letteralmente di luce propria. Sono tessute con speciali fibre, dello spessore di un millimetro, che emettono luce colorata. Frutto delle nanotecnologie, sono state sviluppate dai ricercatori della Fudan University di Shanghai: il loro studio, pubblicato sulla rivista Nature Photonics, apre la strada ad una produzione su larga scala di tecnologie indossabili per vestiti sempre più “smart”.

Quasi un'ape selvatica su 10 rischia estinzione in Europa

Le api selvatiche in Europa non se la passano molto bene: quasi una su dieci è a rischio estinzione. Una percentuale che sale a quasi un quarto (25,8%) nel caso dei “bombi”, impollinatori della stessa famiglia molto importanti. A far scattare l'allarme è la prima valutazione condotta sulle 1.965 specie censite nel Vecchio Continente nell'ambito della Lista rossa dell'Unione mondiale per la conservazione della natura (Iucn) e del progetto STEP, entrambi finanziati dalla Commissione europea

Ecco perchè il cappuccino si rovescia meno del caffè

Se il cappuccino e la birra nel tragitto dal bancone del bar al tavolino si rovesciano meno del caffè il segreto è nella schiuma, che fa da “tappo” naturale Anche pochi strati di bollicine possono smorzare sensibilmente l'oscillazione del liquido durante il trasporto. La scoperta, pubblicata sulla rivista Physics of Fluids, si deve al gruppo coordinato da Emilie Dressaire, del Politecnico di New York, e potrebbe avere applicazioni per trasportare in modo più sicuro liquidi come petrolio, benzina e gas allo stato liquido.

Osservata in diretta la nascita di una stella

Per la prima volta è stata osservata in diretta la nascita di una stella. Il primo “vagito” di questa stella, destinata a diventare come il Sole, è stato catturato dal telescopio spaziale della Nasa Spitzer. La scoperta si deve al gruppo coordinato da Emily Safron, dell’università americana di Toledo. Le immagini mostrano un'eruzione di gas e polveri nel cuore di una nube appena collassata. La stella uscirà dalla sua “prima infanzia” tra circa 150 mila anni. Chiamata Hops 383, la stella neonata è lontana dalla Terra 1.400 anni luce.

Vega porterà in orbita i satelliti skybox per google maps

Sarà il lanciatore europeo Vega a portare in orbita i satelliti per foto ad alta definizione della società Skybox, acquisita da Google nel giugno 2014 per aiutare a migliorare l'accuratezza di Google Maps. Il contratto fra Arianespace e Skybox è stato firmato a Washington, nell'ambito della conferenza internazionale “Satellite 2015”. I primi lanci dei satelliti Skybox con Vega sono previsti a partire dal 2016 dalla base di lancio europea di Kourou (Guyana Francese).

Il polistirolo può diventare batteria ricaricabile

Quello che è spazzatura per alcuni, è ormai noto da tempo, può diventare un'incredibile risorsa per altri. Ne sono più che mai convinti alcuni scienziati dell'Università americana di Purdue, nell'Indiana, che in occasione del summit della American Chemical Society hanno presentato uno studio che mostra come sia possibile trasformare le “sfere” di polistirolo che riempiono gli imballaggi (“patatine” in polistirolo espanso) in componenti per batterie ricaricabili in grado di essere ancora più performanti di quelle ora in commercio.

Tubercolosi colpisce ogni anno 500 bimbi italiani

È una delle malattie infettive più diffuse al mondo eppure tra le più sottovalutate. La tubercolosi (Tbc) fa registrare in Italia circa 5mila casi l'anno, dei quali circa 500 (il 10-15%) riguardano bambini. Ma se il trend è stabile, la novità è che le forme di Tbc registrate anche in Italia si stanno rivelando sempre più resistenti ai farmaci, ed anche nei bimbi si iniziano a rilevare forme della malattia più complesse e infettive simili a quelle degli adulti. A puntare i riflettori sul fenomeno, in occasione della Giornata mondiale per la lotta alla Tbc che si celebra oggi, sono gli esperti dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. Secondo gli ultimi dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, nel 2013 la tbc ha mietuto un milione e mezzo di vittime su 9 milioni di malati ed è per questo motivo che gli esperti invitano a non abbassare la guardia contro una malattia che si crede erroneamente ''scomparsa''. Le forme farmaco-resistenti nel nostro Paese rappresentano poche centinaia di casi, tuttavia il numero è in aumento. Nel resto del mondo, come ad esempio nella vicina Ucraina o in Sudafrica, dove si sfiorano percentuali che vanno dal 50 al 70%, il fenomeno assume invece i contorni di una vera e propria emergenza sanitaria. Nel prossimo futuro, afferma Laura Lancella dell'Alta Specializzazione in Tbc Pediatrica del Bambino Gesù, ''di queste forme multi-resistenti ne avremo ancora di più ed ecco perché non dobbiamo abbassare la soglia dell'attenzione. Nella Tbc tradizionale, in caso di adeguato trattamento abbiamo una guarigione che riguarda il 95-99% dei casi, ma nelle forme multiresistenti le statistiche scendono addirittura al 50%". La novità, avverte inoltre Alberto Villani, responsabile di Pediatria Generale e Malattie infettive del Bambino Gesù, ''è che anche nei bambini, finora ritenuti non contagiosi, si stanno registrando forme della malattia simili a quelle degli adulti e dunque infettive''. Individuare un bambino malato di tbc, afferma l'esperto, ''rappresenta un evento sentinella che indica un probabile focolaio tra gli adulti che lo circondano. È quindi fondamentale identificare la fonte del contagio perché se non viene riconosciuta e curata può diffondere la malattia con estrema facilità''. (ANSA).

Nella Via Lattea miliardi di pianeti capaci di ospitare la vita

La Via Lattea potrebbe essere tutt'altro che disabitata. Miliardi di stelle potrebbero infatti avere da uno a tre pianeti che si trovano nella cosiddetta “zona abitabile”, ossia alla distanza giusta dalla loro stella per avere acqua liquida in superficie, primo requisito per poter ospitare forme di vita. Lo indica un calcolo delle probabilità condotto sulla base dei dati forniti dal telescopio spaziale Kepler della Nasa, specializzato nella ricerca dei pianeti esterni al Sistema Solare.

Cade il mito dello yeti

Lo Yeti non esiste. La teoria di alcuni ricercatori britannici, secondo cui a dar vita alla popolare leggenda dell'abominevole uomo delle nevi sia stato un ibrido tra orso polare e orso bruno sull'Himalaya, non regge. Lo dice l'analisi del Dna, condotta dal biologo venezuelano Eliecer Gutierrez, della Smithsonian Institution. I risultati indicano infatti che i peli che si riteneva potessero appartenere alla misteriosa creatura delle nevi appartengono in realtà al molto più familiare orso bruno himalayano, come si legge nello studio pubblicato sulla rivista Zookeys

C'è un oceano nella più grande luna del sistema solare

Nella più grande luna di Giove e dell'intero Sistema Solare, Ganimede, potrebbe nascondersi un grandissimo oceano, con una tale quantità di acqua allo stato liquido da superare quella contenuta dei mari della Terra. La conferma è arrivata dal telescopio spaziale Hubble, gestito dalla Nasa e dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa). L'oceano di Ganimede potrebbe essere sepolto sotto 150 chilometri di crosta ghiacciata e profondo 100 chilometri, ossia 10 volte più profondo degli oceani della Terra.

In periocolo uno dei più grandi acciai antichi

Due vie “scavate” sotto i ghiacci portano l'acqua più calda degli oceani fino alla base del gigantesco ghiacciaio Totten, uno dei più grandi dell'Antartide e del mondo, accelerandone il processo di scioglimento. Pubblicata su Nature Geoscience, la scoperta si deve al gruppo di ricerca coordinato da Jamin Greenbaum, dell'università americana del Texas a Austin. Lo scioglimento di questo grandissimo ghiacciaio, che si estende per 150 chilometri di lunghezza e 30 di larghezza, da solo è sufficiente a far innalzare il livello globale del mare di almeno 3,5 metri.

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede