Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Ven13122019

Back Sei qui: Home Altre news Notizie di Curiosità

Arrivano le fibre ottiche super-potenti

Trovato il modo per raddoppiare la potenza dei collegamenti in fibra ottica, rendendoli più economici. È possibile grazie alla ricerca condotta dal grupp di Robert Maher, dello University College di Londra e pubblicata sulla rivista Scientific Reports. Grazie ad una nuova organizzazione dei segnali che viaggiano all'interno delle fibre ottiche, i ricercatori sono riusciti a raddoppiare le distanze percorribili dai segnali attraverso i cavi transatlantici e senza errori.

Le infezioni delle piante diffuse dalla pioggia

È la pioggia a favorire la diffusione delle infezioni nelle piante. Lo ha scoperto la ricerca condotta fra Stati Uniti ed Europa, da Massacchussets Institute of technology (Mit) e università di Liegi, pubblicata sul Journal of the Royal Society Interface. I ricercatori, coordinati da Lydia Bourouiba del Mit, hanno elaborato un modello teorico che mette in relazione flessibilità delle foglie, frammentazione dei fluidi e dispersione delle gocce di pioggia.

Scoperto il secondo nucleo della Terra

Nemmeno la fantasia di Jules Verne sarebbe arrivata a tanto nell'immaginare il viaggio al centro della Terra. Il nucleo del nostro pianeta racchiude infatti un secondo nucleo, molto piccolo e dalle caratteristiche molto diverse, che potrebbe avere molto da dire sulla formazione della Terra e sulla sua storia. Pubblicata sulla rivista Nature Geoscience, la scoperta si deve al gruppo dell'Università dell'Illinois guidato da Xiaodong Song, con la collaborazione dell'università cinese di Nanchino.

L'insulina 'smart' si attiva nel sangue quando serve

Funziona nei topi l'insulina “smart”, modificata in laboratorioin modo da rimanere per ore nel circolo sanguigno attivandosi esclusivamente quando sale il livello di glucosio. Messa a punto dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit) di Boston, potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione per il trattamento del diabete, liberando i pazienti dal monitoraggio della glicemia e dai pericoli che derivano dai suoi sbalzi repentini.

Scoperte lumache che ''mangiano'' la luce

Esistono lumache marine che si cibano di luce solare: sono “chimere” naturali che fondono caratteristiche degli animali e quelle delle piante e riescono a sopravvivere per mesi prendendo energia dalla luce, proprio come fanno le piante con la fotosintesi. Le ha scoperte Sidney Pierce, dell'Università di Florida del Sud. Le lumache si chiamano Elysia chlorotica, sono lunghe circa 10 centimetri e, “rubando” parte del contenuto genetico delle alghe di cui si cibano, hanno imparato a sfruttare la fotosintesi, il complicato processo chimico che permette alle piante di creare zuccheri usando la luce solare

Scoperto l'interruttore delle piante

La crescita delle piante è regolata da un interruttore molecolareche controlla l'attività delle cellule, il trasporto delle sostanze nutritive e la capacità di adattamento alle diverse condizioni di luce: il suo funzionamento è stato svelato per la prima volta da una ricerca dell'istituto giapponese Riken. I risultati potranno essere molto utili per migliorare la resa dei raccolti, la produzione di biomassa e, di conseguenza, la cattura dell’anidride carbonica atmosferica attraverso la fotosintesi.

Comitato Regioni: Upi, saremo faro su emergenza Province

"Porteremo la riforma delle Province in Europa per accendere un faro sulle emergenze in atto nel nostro Paese, a partire dalle pesanti difficoltà degli enti di area vasta per garantire i servizi essenziali ai cittadini, dopo che il Governo ha sottratto 1 miliardo di euro alle risorse a diposizione". Lo afferma il presidente dell'Upi Alessandro Pastacci relativamente all'insediamento, oggi a Bruxelles, del Comitato delle Regioni 2015-2020, l'assemblea dei rappresentanti locali e regionali dell'Ue prevista dal Trattato di Maastricht con il compito di rilasciare pareri al Parlamento e al Consiglio d'Europa sui temi di competenza delle autonomie locali. "Il Comitato Europeo delle Regioni infatti - afferma Pastacci, che guiderà la delegazione Upi in rappresentanza delle le province italiane, insieme al presidente della Provincia di Novara, Matteo Besozzi, e al suo omologo di Avellino Domenico Gambacorta - in quanto organismo di partecipazione attiva delle autonomie locali per la definizione e attuazione delle politiche comunitarie, è uno dei luoghi istituzionali di maggiore importanza per ribadire la necessità di tutelare e valorizzare gli enti di area vasta quali istituzioni chiave per favorire uno sviluppo sostenibile in tutto il Paese". "La presenza della delegazione Upi, che dimostra il riconoscimento dell'Europa nei confronti delle Province italiane - aggiunge da ultimo Pastacci - sarà quindi costruttiva e propositiva, per sollecitare l'Unione Europea a porre sempre più al centro dei programmi comunitari, il ruolo delle Province e delle autonomie locali".(ANSA).

Il virus del raffreddore ama il freddo

Il virus del raffreddore “ama” il freddo: è infatti alle temperature più basse che trova le condizioni migliori per replicarsi in quantità, come quelle del naso, piuttosto che a quelle più calde di polmoni. Il che confermerebbe il vecchio detto che ci si raffredda più facilmente quando fa freddo, come spiega lo studio coordinato da Akiko Iwasaki, dell'università di Yale, pubblicato sulla rivista dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas).

Scoperto l'interruttore della sete

Scoperto nel cervello l'interruttore della sete. È composto da due gruppi di neuroni che agiscono in modo opposto e bilanciato: se si “accende” uno, si prova l'irrefrenabile desiderio di bere, anche se si è completamente idratati, finché non si attiva l'altro circuito che “spegne” il bisogno di bere. Il meccanismo, descritto sulla rivista Nature, garantisce l'assunzione della quantità di liquidi necessaria all'organismo e in questo modo aiuta a regolare il bilanciamento di acqua e sale nell'organismo.

La mappa in 3d dei ghiacci della Groenlandia

Realizzata la prima mappa in 3D della calotta di ghiaccio della Groenlandia: uno strato profondo fino a 3.000 metri, il cui scioglimento provocherebbe l'innalzamento dei mari di oltre 7 metri. A coordinare il progetto della Nasa, pubblicato su Journal of Geophysical Research Earth Surface, è stato Joe MacGregor dell'Università del Texas ad Austin. Sorvolando l'area con arei dotati di speciali radar, i ricercatori hanno ricostruito i diversi strati di ghiaccio che si sono accumulati nel tempo, a partire da 130.000 anni fa.

Il ''Signore degli Anelli'' è un pianeta gigante

Ecco il vero 'signore degli anelli': si chiama J1407b ed è un pianeta gigante gassoso esterno al Sistema Solare, a 420 anni luce da noi. Questo colosso, decine di volte più grande di Saturno, è circondato da un sistema di oltre 30 anelli che ha un diametro di 120 milioni di chilometri e una massa complessiva pari a quella della Terra: fatto di polveri e detriti, sta perfino dando vita ad un piccolo satellite.

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede