Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Ven06122019

Tecnova
Back Sei qui: Home Sport Notizie di Invernali

Monte Rosa Ski Raid, ci siamo

Ci siamo: il 10 aprile è sempre più vicino e l’attesa per la Rosa Ski Raid 2016 è quasi finita. La prova ha assunto connotati ancora più importanti negli scorsi giorni, poiché, complice alcuni problemi logistici per altre manifestazioni, è divenuta Campionato Italiano a squadre e finale di Coppa Italia. Pertanto due affiliazioni importanti per una competizione che sta costantemente crescendo nel corso degli anni. Colui che ha aiutato l’organizzazione della Rosa Ski Raid a rendere sempre migliore questo evento è stato il Campione del Mondo di sci alpinismo Damiano Lenzi, che ha affermato: “Sono contento per la Rosa Ski Raid 2016: sarà un'importante gara di federazione FISI e un progetto da portare avanti anno dopo anno; esserne promotore è un onore e lo sforzo organizzativo dei ragazzi della Valle Anzasca per la riuscita della competizione mi riempie di soddisfazione: grazie a loro la Rosa Ski Raid 2016 è entrata nel calendario di Coppa Italia e Campionato Italiano, rendendo l'evento di alto livello e promuovendo così la scoperta della magnifica parete Est del Monte Rosa sia a livello scialpinistico che alpinistico”. Invece, il presidente della gara Aldo De Gaudenzi ha dichiarato alla presentazione ufficiale dell’evento presso il Centro Laghi di Gravellona Toce: “La soddisfazione è enorme per tutti noi. Non possiamo che ringraziare il nostro uomo immagine, Damiano Lenzi. Sarà un grande appuntamento per tutto il nostro territorio, perché farà giungere tanti atleti da ogni parte d’Italia e non solo. Mostreremo il nostro meglio, cioè la splendida parete Est del Monte Rosa. Speriamo che le condizioni metereologiche ci supportino fino in fondo, poiché vorremmo onorare nel miglior modo possibile la fiducia che c’è stata data dalla FISI”. 

Blardone vince la Gardenissima

Il manto nevoso delle piste di Seceda e Col Raiser in Val Gardena e l’ottima risposta di pubblico hanno suggellato la ventesima edizione della Südtirol Gardenissima, la competizione che, ormai una piacevole consuetudine, segna la chiusura della stagione sciistica.

Lo slalom gigante più lungo del mondo ha visto trionfare Massimiliano Blardone delle Fiamme Gialle che ha terminato il percorso di oltre sei chilometri e 115 porte con il tempo di 3’49’’88, mettendo la più classica delle ciliegine sulla sua scintillante carriera. A meno di due secondi di distanza l’austriaco Otmar Striedinger a guadagnarsi la seconda piazza, mentre a chiudere il podio con il tempo di 3’51’’42 è la Ski Legend Luca Senoner.

Nella classifica femminile l’ottima prova di Ilka Štuhec le è valsa il primo posto alla Südtirol Gardenissima, nonché il quinto successo nella competizione, che ha chiuso con il tempo di 3’52’’51. In seconda posizione l’azzurra Federica Brignone portacolori del CS Carabinieri con un ritardo di soli quattro secondi dalla prima classificata, mentre con il tempo di 3’57’’64 Marta Bassino del team CS Esercito occupa il gradino più basso del podio.

Anche quest’anno la Südtirol Gardenissima ha registrato il tutto esaurito, richiamando sciatori da ogni angolo del globo: fra i 701 partecipanti giunti da 19 nazioni presenti anche sciatori da Argentina, Stati Uniti e Giappone. Diversi i nomi importanti dello sci alpino del passato che hanno raccolto l’emozionante sfida della Südtirol Gardenissima: Marc Girardelli ha chiuso con poco più di mezzo minuto di ritardo dal primo classificato. Buona prova anche del londinese Konrad Bartelski che ha chiuso con il tempo di 5’17’’25 (primo inglese a salire su un podio di Coppa del Mondo alla Saslong nel 1981). L’enfant du pais Peter Runggaldier nella classifica Ski Legends sorride in seconda posizione sulle code di Luca Senoner. Tra le donne dal trascorso professionistico la migliore è stata Marie Jay Marchand-Arvier con il tempo di 4’12’’44 che le è valso l’ottava posizione nella classifica generale femminile e la prima posizione nella graduatoria Ski Legends. Al secondo posto Regina Haeusl-Leins con 4’15’’36 e Maria Rosa Quario ha terminato sul terzo gradino del podio la classifica Ski Legends femminile.

Ma alla Südtirol Gardenissima non sono stati premiati solo i singoli, ma anche i gruppi, e il miglior team presente alla gara è stato Adrenaline-forever.com, mentre a vincere la categoria del miglior gruppo sportivo della competizione è stato lo Sci Club Groeden Raiffeisen. Nella classifica dei fan club spicca l’Ilka Stuhec fanclub che si aggiudica il primo posto.

Durante le premiazioni è stato donato un assegno all’associazione Medicus Comicus che si occupa di raccogliere fondi per i bambini bisognosi: la somma di 500 Euro è stata versata alla onlus grazie ai dieci pettorali charity, ma anche grazie al grande cuore di chi ha scelto di donare qualcosa in più oltre al prezzo del pettorale.

 

Speed skiing, record mondiale per Valentina Greggio

Valentina Greggio ha fatto registrare il nuovo record mondiale di velocità in campo femminile. Oggi sulla pista di Chabrières a Vars (Francia) la venticinquenne di Pallanza (Verbania) è scesa a 247,083 km/h. Ha superato così di oltre 4 km/h il primato che la svedese Sanna Tidstrand deteneva dal 2006 con 242.590 km/h. Valentina Greggio pochi giorni fa, sempre a Vars, ha vinto con due gare d'anticipo la Coppa del mondo di sci di velocità grazie a cinque primi posti consecutivi, ripetendo così il risultato ottenuto nel 2015.

Greggio, la Coppa è ancora sua

La donna più veloce al mondo è ancora lei. Valentina Greggio ha rivinto la Coppa del Mondo di sci velocità con due gare d'anticipo. Anche a Vars la fuoriclasse verbanese ha fatto centro, conquistando la quinta vittoria in altrettante gare. Ininfluenti, per la classifica generale, le ultime gare in Svezia

Fondo, Matli nono agli Italiani al Bondone

È stato un altro fine settimana importante per lo Sci di Fondo, perché si sono disputati i Campionati Nazionali delle categorie under-20 junior e under-18 aspiranti sul Monte Bondone. Sabato sono andate in scena le staffette, mentre domenica le gare individuali. Nella staffetta maschile hanno vinto Tommaso Dellagiacoma, Paolo Ventura, Simone Daprà e Giacomo Gabrielli. Il migliore dei nostri è risultato Michel Matli, che si è piazzato al nono posto insieme a Luca Agoni, Luca Speroni e Angelo Buttironi. Invece, nella gara individuale della categoria under-20 si è imposto Giacomo Gabrielli, che ha ricoperto 30 chilometri in 1h 09’ 28”. Sul podio con lui sono saliti Mikael Abram e Daniele Serra. Michael Claisen della Formazza si è classificato in 21esima posizione, mentre Federico Bruno della Valle Antigorio ha terminato al 26esimo posto. In ambito femminile al sabato hanno trionfato Anna Comarella, Francesca Corbellari e Chiara De Zolt Ponte. La migliore tra le nostre ragazze è stata Irene Ramoni, che ha finito al 24esimo posto insieme a Sara Perotti e Maria Paola Petrogalli. Alla domenica ha lasciato il segno Anna Comarella della SC Forestale.

Nella categoria aspiranti under-16 tra i maschi ha alzato le braccia al cielo Luca Del Fabbro della CS Carabinieri. Stefano Venturato della Valle Antigorio, Michele Matli della Valle Antigorio e Matteo Mellerio della Valle Vigezzo si sono piazzati, rispettivamente, al 41esimo, al 47esimo e al 91esimo posto. Tra le femmine la più brava è stata Chiara De Zolt Ponte della CS Carabinieri. In 37esima posizione ha concluso Chiara Vanini della Valle Antigorio, mentre Giulia Galbiati si è fermata al 73esimo posto. 

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede