Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Sab24082019

Tecnova
Back Sei qui: Home Sport Notizie di Volley

Volley in A: Lava, Paola e Leo ok, bene Ghilardi e Viganò, sconfitta per Paris

I risultati del nostro volley nelle massime categorie. Detto della prima sconfitta in campionato della Igor Gorgonzola Novara contro la Foppapedretti Bergamo targata Omegna in A2 tre vittorie per le nostre pallavoliste in categoria. Alessia Ghilardi della My Cicero Pesaro ha vinto 3-0 contro Fenera Chieri, Natalia Viganò e la Millennium Brescia hanno vinto 3-0 contro Omia Cisterna mentre c’è la prima sconfitta stagionale della Sab Grima Legnano di Sara Paris sconfitta 3-0 in casa della Lilliput Settimo.

Igor battuta 3-1 a Bergamo

Primo “ko” stagionale per la Igor Volley di Marco Fenoglio, che cede 3-1 a Bergamo al termine di un match combattuto ma segnato dai troppi errori dalle azzurre soprattutto nel secondo e quarto parziali, giocati punto a punto e decisi dal maggior numero di errori di Piccinini e compagne. Grande prova, nonostante la sconfitta, per Sara Bonifacio, top scorer in casa Igor (pari merito con Barun), con 16 punti, il 72% di efficienza in attacco e 2 muri all’attivo.

Lavarini si affida a Skowronska opposta a Lo Bianco, Guiggi e Popovic al centro, Sylla e Partenio in banda e Suelen libero; Fenoglio risponde con Barun in diagonale alla regista Dijkema, Bonifacio e Chirichella al centro, Pietersen e Piccinini in banda e Sansonna libero.

Botta e risposta in apertura, con Sylla che fa il primo break (3-1) e Bonifacio che in battuta (3-3, ace) propizia il sorpasso azzurro (3-4) prima del nuovo parziale delle orobiche che, con Sylla in battuta, si portano 8-4 (attacco out di Chirichella). Dopo il timeout di Fenoglio Barun e Bonifacio (primo tempo 13-11) riducono il gap e Piccinini avvicina ulteriormente le azzurre sul 14-13, in diagonale. Nuovo break in battuta di Sylla che vale il 18-13 (diagonale di Skowronska) e il secondo timeout di Fenoglio che nel frattempo inserisce anche Plak e Cambi per Pietersen e Dijkema. Non cambia, però, l’inerzia del parziale con Sylla che poco dopo mura Plak e conquista il set ball (24-17), chiudendo i conti al primo tentativo utile con il maniout del 25-17.

Primo break azurro (1-3, ace di Piccinini) e pronta replica di Bergamo, che va 7-3 sull’errore di Barun e costringe subito Fenoglio (che è ripartito con Plak al posto di Pietersen) al timeout. Bonifacio accorcia (9-8), Barun impatta a muro ma l’errore di Piccinini rilancia le orobiche (14-11) prima del nuovo break azzurro con Bonifacio che, in primo tempo, fa 16-16. Lavarini ferma il gioco, la Igor prosegue il parziale fino al 16-18 (Barun, diagonale) e il break di vantaggio viene annullato solo sul 20-20 con l’errore in attacco di Chirichella. Dentro Alberti ma non cambia l’inerzia: Bergamo fa 22-20 con Popovic a muro e nonostante il timeout di Fenoglio si porta 24-22 con la parallela di Skowronska. Plak annulla il set ball in maniout (24-23), Sylla chiude in diagonale, 25-23, al secondo tentativo e fa 2-0.

La reazione della Igor è immediata: Barun doppia due volte Bergamo (2-4, poi 3-6) e l’errore di Skowronska costringe Lavarini, sul 4-8, al primo timeout. Chirichella fa 5-10 in fast, Popovic si carica sulle spalle la Foppa e prima mura Plak (7-10), poi trova l’ace del 10-11 mentre tra le azzurre c’è Cambi in regia. Skowronska e Bonifacio duellano, Barun e un ace di Plak valgono il 18-20 e dopo il nuovo timeout di Lavarini Bergamo rientra con Popovic (22-23, primo tempo) e Partenio (23-23, parallela). Torna in campo Dijkema, Skowronska colpisce l’astina (23-24) e al primo tentativo utile Bonifacio accorcia le distanze con il primo tempo del 23-25 (2-1).

Testa a testa iniziale nel quarto set, con Barun e Skowronska che duellano (6-6) e Partenio che, a muro su Alberti, regala il primo break alle padrone di casa sul 9-7. Skowronska in pipe mantiene le distanze (13-11), Partenio allunga (14-11) mentre Piccinini e Chirichella ristabiliscono le distanze sul 14-14. Bonifacio è l’ultima ad arrendersi: prima mura Skowronska (17-16), poi inchioda il primo tempo del 18-17 e replica sul 20-19. Partenio mura Pietersen, appena entrata, e trova il break del 22-19 cui Novara non replica più: chiude un errore in battuta di Chirichella, sul 25-22 Bergamo.

Foppapedretti Bergamo – Igor Volley 3-1 (25-17, 25-23, 23-25, 25-22)

Bergamo: Mori, Suelen (L), Partenio 10, Popovic 18, Gennari, Cardullo ne, Guiggi 6, Venturini ne, Paggi, Lo Bianco, Sylla 18, Skowronska 20. All. Lavarini.
Igor Volley: Alberti, Cambi 1, Plak 10, D’Odorico, Donà, Pietersen 4, Bonifacio 16, Chirichella 4, Sansonna (L), Piccinini 13, Dijkema, Zannoni (L) ne, Barun 16. All. Fenoglio.

Alberto Franzini: “Pagato troppo in ricezione”

Parla Alberto Franzini dopo la gara tra Pavic ed Altiora: “Nonostante fossimo al completo per la prima volta in questo campionato – ha detto – siamo stati superati da una squadra che francamente ha fatto davvero una grande partita, bisogna essere onesti, Noi abbiamo pagato soprattutto in ricezione, fondamentale che è stato davvero troppo poco di alto livello per poter poi proporre un gioco incisivo nelle fasi di attacco. Quando poi noi siamo stati migliori il Pavic non ha fatto cadere nulla, ha difeso davvero bene senza far cadere una palla e per noi non c’è stato scampo. Di positivo c’è stato il rientro di Traversi che soprattutto a muro, anche solo toccando i palloni attaccati dagli avversari ha fatto bene. Siamo ancor al palo ma il campionato è davvero appena iniziato, e sarà ancora molto lungo; dobbiamo continuare a lavorare con grande fiducia”.

Andrea Cova: “In gara per metà match”

Le parole di Andrea Cova dopo la sconfitta di Vega Occhiali Rosaltiora ad Arona: “: “La squadra state bene in partita sino alla metà del match poi obiettivamente quando le padrone di casa hanno aumentato il ritmo in attacco siamo andare in difficoltà ed abbiamo avuto paura di giocare punto a punto – spiega - purtroppo è come se in certi momenti non ci rendessimo conto che i set finiscono a 25 ed in certi frangenti sfavorevoli si deve uscire usando la tecnica senza stare a pensare troppo agli errori che sono stati fatti. Peraltro ci mancava un libero perché Giulia Di Maio era indisponibile per un attacco febbrile. Arona si è dimostrata squadra forte, ha in campo degli attaccanti di banda molto positivi, tra cui una che non avevamo incontrato in occasione dell’amichevole precampionato che ha fatto davvero cose importanti e che ci ha messo in grave difficoltà. Prendiamo le cose buone, continuiamo a lavorare e avanti, il campionato è appena iniziato”.

Davide De Vito: “Eravamo in partita ma abbiamo sbagliato nei momenti decisivi”

Le parole di Davide De Vito dopo la sconfitta del Bistrot Domo a Condove: “Purtroppo siamo arrivati a questa partita con qualche assenza importante: in particolare quelle di Piroia, Marmo e Rizzonelli e sapevamo di giocare contro una delle formazioni maggiormente attrezzate del torneo .Tutto sommato abbiamo anche giocato una partita discreta ma non siamo stati troppo lucidi negli scambi decisivi che hanno fatto scappar via gli avversari, nel primo e nel terzo set siamo stati sempre avanti ma quando poi era il momento di chiudere abbiamo sbagliato troppo lasciando strada agli altri. Peccato perché davvero siamo sempre stati in partita e sarebbe bastato davvero poco di più. Ora dovremmo avere dei turni con avversari un pochino meno competitivi e dobbiamo fare punti per risalire la graduatoria”. Coach Giovanni De Vito ha cambiato molto: “E tutti – continua Davide – hanno fatto bene, anche il 2000 Botticchio e l’esordiente Orlando ma non è bastato. Andiamo avanti e cerchiamo punti; vogliamo il terzo posto entro Natale.

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede