Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Ven06122019

Tecnova
Back Sei qui: Home Sport Notizie di Ciclismo

Doha 2016: juniores tutte d’oro e domani le elite con Elisa Longo Borghini

Dopo che in mattinata la nazionale femminile juniores ha rifilato una vera e propria lezione di ciclismo alla concorrenza, con una condotta di gara di alto livello e con un finale che ha rasentato la perfezione, con un treno davvero spettacolare che ha lanciato la volata della cuneese Elisa Balsamo (segnatevi il nome, ha testa, classe, gambe, a scuola e in sella) che si è laureata campionessa del mondo, domani tocca alle donne elite. L’ennesimo successo del metodo di un tecnico che tutto il mondo ci invidia come è Edoardo Dino Salvoldi. Successo per Elisa Balsamo ma grandi grandi applausi per Lisa Morzenti e Chiara Consonni che hanno tirato lo sprint, per Martina Fidanza, sfortunata in corsa e per Letizia Paternoster che era la seconda sprinter e che si è piazzata. Insomma due le certezze: si questo tracciato non può esserci altra conclusione se non lo sprint (ma i prof col tratto nel deserto potrebbero vedere la corsa ‘rotta’ già prima di entrare nel circuito di Pearl Qatar), per vincere serve perlomeno un treno di due uomini che guidino nel finale abbastanza tortuosetto l’atleta destinato a sprintare. La corsa delle donne elite a differenza di quelle viste sino ad oggi prevede un primo tratto in linea poiché la corsa muoverà dal quartiere ‘Qatar Foundation – Education City’ per un piattissimo giro in città di una ventina di chilometri prima di iniziare i 7 giri di 15.7 km di corsa tutta pianeggiante. L’Italia di Salvoldi sarà in gara con una squadra forte e adatta al tracciato Marta Bastianelli (G.S. Fiamme Azzurre/Cipollini), Giorgia Bronzini (Forestale / Wiggle High5), Elena Cecchini (Fiamme Azzurre/Team Canyon Sram), Maria Giulia Confalonieri (Fiamme Oro/Lensworld Zanatta) Barbara Guarischi (Team Canyon Sram), Tatiana Guderzo (Fiamme Azzurre/Hitec Products) ed Elisa Longo Borghini (Fiamme Oro/Wiggle High5). Le Riserve sono Arianna Fidanza (Astana Women's Team) e Soraya Paladin Top Girls - Fassa Bortolo. Una formazione con velociste di alto livello quali Giorgia Bronzini che cerca la sua terza maglia iridata ma anche Marta Bastianelli e Barbara Guarischi, gente che sa soffrire, vincere ma anche lavorare come la tricolore Cecchini e Confalonieri e gente come Tatiana Guderzo ed Elisa Longo Borghini che se su un percorso del genere difficilmente avranno velleità di successo saranno certamente fondamentali con la loro esperienza. Elisa non ha corso la crono per qualche noia piccolo problema di ambientamento al caldo ma che domani sarà preziosa. Partenza alle 12.45 del Qatar, le 11.45 italiane e arrivo alle 4.40 di Doha ovvero le 15.40 italiane. Telecronaca diretta su RaiSport Uno con il commento di Francesco Pancani e Silvio Martinello, interviste di Alessandra De Stefano e gli interventi da studio di Andrea de Luca e Beppe Conti.

Doha 2016: Ganna sfortunato, vince Halvorsen

Termina con un ritiro il mondiale su strada 2016 di Filippo Ganna che si è fermato a circa 30 Km dall’arrivi della conclusione della prova Under 23 vinta dal norvegese Kristoffer Halvorsen. Il velocista norvegese ha avuto la meglio sul tedesco Pascal Ackermann e sul nostro Jakub Mareczko, che regala all'Italia la medaglia di bronzo, seconda medaglia in questa kermesse mondiale per l’Italia. Per Pippo un inizio con qualche problema tecnico ed anche una caduta che lo ha visto coinvolto nei primi chilometri di gara. Il caldo asfissiante, la caduta ed il ritmo hannfatto si che nonostante poi si sia visto smesso in testa per saturare sugli attaccanti della prima ora: Muller (Svizzera), Gomez (Colombia), Eenkhoorn (Olanda), Gebrezgabihier (Eritrea), Bico (Portogallo), O'Loughlin (Irlanda), Rajabikaboodcheshmeh (Iran), Uwizeye (Ruanda) e Daniel (USA), Filippo si sia fermato prima della fase finale che ha visto gli azzurri tutti per la volata di Mareczko che poi ha chiuso terzo dietro a due velocisti di cui sentiremo parlare. Le indicazioni della prova in linea? Che il circuito non permette altre soluzioni se non la volata (soprattutto se non c’è vento), che la canicola fa selezione e che di pubblico proprio il deserto ne è deserto. Domani spazio agli Juniores, con le ragazze che sono la squadra da battere e tra i maschi il varesino Covi che può far bene, sabato sotto con le donne elite e con la nostra Elisa Longo Borghini.

Quattro ossolani a Pedalando con i Campioni

Ci saranno anche quattro ossolani, domenica 16 ottobre, alla classica "Pedalando con i campioni". Si tratta di una corsa ciclistica internazionale si svolge ogni anno lungo il perimetro del lago di Endine, in provincia di Bergamo. La squadra ossolana, che indosserà la maglietta "Macugnaga Monte Rosa". è formata da Stefano Corsi, sindaco di Macugnaga; dal farmacista di Druogno Alberto Fantone; dal pluricampione anzaschino Lucio Pirozzini; dall'ex professionista di grido Gianpaolo Cheula di Crodo, per anni tra i big italiani delle due ruote. ''Pedalando con i campioni'' è giunta all'11a edizione. Una crono a squadre di 17 chilometri.  Tra i migliori testimonial presenti a Casazza ci saranno nomi come Moser, Savoldelli, Chiappucci, Contini, Dancelli, e molti altri ancora.

Mondiale sfortunato per Ganna. Ritirato nella prova in linea.

Nella prova in linea dei mondiali di ciclismo under 23 prova sfortunata per Filippo Ganna  che si è ritirato ad una trentina di chilometri dalla fine. Il vignonese nella prima parte di gara è stato vittima di una caduta.

Doha 2016: oggi la crono prof, domani Ganna nella corsa in linea Under 23

Ai mondiali di Doha, con tutti alla ricerca di pubblico perché proprio non se ne vede (ok i petrolsoldi ma qui l’UCI ci sta facendo una mezza figura), oggi spazio alla crono dei professionisti. Da domani poi sarà il momento delle corse in linea e già giovedì tocca agli Under 23 con Filippo Ganna. Il circuito di 15.2 Km sarà lo stesso della crono, senza nessun tratto precedente nel deserto o al vento. I giri da affrontare saranno 10. Insomma la volata parrebbe la conclusione più possibile a meno che il vento del Golfo Persico renda la corsa dura. L’Italia del CT Marino Amadori oltre ad un Filippo Ganna che potrebbe avere anzi avrà un ruolo importante (e attenzione, lui la sparata per anticipare il volatone ce l’avrebbe anche) schiera Vincenzo Albanese, Davide Ballerini, il tricolore Simone Consonni, il professionista della Willier Southeast Jakub Mareczko, che essendo tesserato per una formazione ‘Continental’ ed avendo meno di 23 anni può correre la corsa iridata Under 23 (il tedesco Gerald Ciolek vinse il titolo U23 a Salisburgo 2006 quando era già professionista, vincerà poi una Milano Sanremo, anche Velits, Duarte, Lutsenko e Ledanois sono stati iridati Under da professionisti) e Riccardo Minali. In caso di volatone Mareczko è da ritenersi tra i favoriti ma attenzione, l’Italia ha molte varianti tattiche. Gli altri papabili alla maglia? Tanti e tra questi i tedeschi con Pascal Ackermann, i francesi con Dorian Godon (lo ricordate protagonista da juniores a Premia nel 2014 quando arrivò da solo con lamaglia della Savoia?) e Benoit Cosnefroy, i russi con Alexandr Kulikovskiy e poi statunitensi, australiani, belgi… giusto per citarne alcuni.. Partenza alle 12,00 del Qatar, le 11.00 da noi ed arrivo alle 16.00 diDoha, le nostre 15. Diretta su Rai Sport.

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede