Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Dom25082019

Tecnova
Back Sei qui: Home Sport Notizie di Ciclismo

Doha 2016: ecco le nazionali donne, Elisa c'è!

Ufficializzate dal CT Edoardo Salvoldi anche le nazionali femminili che correranno la prossima settimana i Campionati mondiali su strada. Doppio appuntamento per Elisa Longo Borghini che correrà sia la prova a cronometro individuale sia la corsa in linea. Per la crono l’ornavassese sarà l’unica atletqa in corsa con Elena Cecchini come riserva: Sappiamo che su questo percorso ci manca qualcosa per essere tra le migliori – ha detto Salvoldi - ma Elisa vuole investire ed ha voglia di migliorarsi in questa specialità. Decideremo poi se correrà anche Elena”. Queste invece le ragazze per la prova in linea, una nazionale adatta al circuito pianeggiante che le atlete troveranno in Qatar: Marta Bastianelli (G.S. Fiamme Azzurre/Cipollini), Giorgia Bronzini (Forestale / Wiggle High5), Elena Cecchini (Fiamme Azzurre/Team Canyon Sram), Maria Giulia Confalonieri (Fiamme Oro/Lensworld Zanatta) Barbara Guarischi (Team Canyon Sram), Tatiana Guderzo (Fiamme Azzurre/Hitec Products) ed Elisa Longo Borghini (Fiamme Oro/Wiggle High5). Le Riserve sono Arianna Fidanza (Astana Women's Team) e Soraya Paladin Top Girls - Fassa Bortolo. Una formazione di gente che può essere pronta ad ogni evenienza con ragazze competitive in caso di volatona e con due ‘guastatrici’ cime Elisa e la Guderzo. “Saremo ancora una volta un esempio di compattezza per tutti. Sulla carta ci sono atlete, come l’olandese Kirsten Wild (sempre protagonista in Qatar, ndr) che sembrano superiori a tutte. Sappiamo anche, però, che nel caso di arrivo in volata può succedere di tutto; noi ci affidiamo alla nostra capacità di essere al momento giusto nel posto giusto. Inoltre il caldo potrebbe condizionare il rendimento di molte, in particolare delle atlete del Nord”. Le parole del CT.

 

Doha 2016: ufficiali le nazionali Under 23

Il Ct Marino Amadori ha ufficializzato i nomi degli atleti Under 23 impegnati ai Mondiali di Doha in Qatar. Ovvia la presenza del nostro Filippo Ganna in gara sia per la cronometro sia per la prova in linea.

Prova a cronometro lunedì 10 ottobre Edoardo AFFINI SELLE ITALIA-CIEFFE-URSUS
Filippo GANNA TEAM COLPACK

Prova in linea giovedì 13 ottobre Vincenzo ALBANESE HOPPLA’ PETROLI FIRENZE
Davide BALLERINI HOPPLA’ PETROLI FIRENZE
Simone CONSONNI TEAM COLPACK
Filippo GANNA TEAM COLPACK
Jakub MARECZKO WILIER TRIESTINA – SOUTHEAST
Riccardo MINALI TEAM COLPACK

RISERVE IN PATRIA
Edoardo AFFINI SELLE ITALIA-CIEFFE-URSUS
Michael BRESCIANI ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR
Oliviero TROIA TEAM COLPACK

La Nazionale U23 è in raduno a Cavaso del Tomba fino a giovedì 6 ottobre. La partenza per cronomen per i mondiali è in programma venerdì 7 ottobre. Mentre per gli stradisti il ritrovo è fissato per il tardo pomeriggio del 9 ottobre con partenza per il Qatar lunedì 10 ottobre. “Nella crono siamo competitivi con Ganna, che ha dimostrato più di una volta il suo valore, anche se questo tipo di percorso è molto tecnico e con parecchi rilanci, quindi non molto adatto alle sue caratteristiche; ed Affini che nell’europeo della passata edizione ha chiuso al quinto posto ed ha buone possibilità di be figurare”. Ha detto il CT Amadori.

Dai papà andiamo a vincere…

Ci sono gregari e gregari, ci sono gare e gare ma per la domese Serena Calvetti della Corratec Keit, domese, la Via dei Berici, gran fondo di beneficienza che peraltro domenica ha vinto è stata alquanto speciale. Si perché in gara ha avuto un ‘gregario’ (se questo genere di termine si può usare per la Mtb, va beh faremo una eccezione) particolare. No, non il compagno Michele Casagrande, che peraltro ha fatto bene bene nella prova maschile ma un signore che era parecchio che non indossava un numero e non partecipava ad una manifestazione. La maglia che indossava era quella del team di Domodossola “Il Ciclista”, il nome era Fabio ed il cognome era Calvetti. Caso di omonimia? Diremmo proprio di no visto che Fabio Calvetti di Serena è il papà. “Erano una decina di anni che non gareggiavo a questo livello - ha detto Fabio – sono stato vicino a Serena e siamo arrivati insieme al traguardo, per me una bella soddisfazione avere fatto una gara con mia figlia”. Bella storia di fine stagione…peraltro immortalato da una bella foto.

Quelli de Il Ciclista alla Prevostura

Domenica due ragazzi del Team Il Ciclista hanno partecipato alla GF La Prevostura in provincia di Biella. Piazzamenti per Vittorio Scesa 25° di categoria M2 ed Elisa Tisti terza di categoria W1. Nel percorso escursionistico 12° posto per Roberto Sartore.

Giro 2017? Niente Vco: tappe a Tortona e Oropa

Come era ampiamente prevedibile le nostre zone non saranno toccate dal Giro d’Italia 2017, centesima edizione della corsa rosa. Mancano poche settimane alla presentazione del prossimo Giro che nascerà martedì 25 ottobre al PalaGhiaccio di Milano in Via Piranesi ma a grandi linee si conoscono i contorni di un percorso molto celebrativo, con passaggi che rammentano questi cento anni favolosi di storia a due ruote. Della partenza si sa già tutto, il via avverrà dalla Sardegna, quasi un omaggio a Fabio Aru, con le già presentate Alghero-Olbia, Olbia-Tortolì e Tortolì - Cagliari. Da qui subito in Sicilia (il Giro non toccava le due isole insieme dal 1961, Giro del centenario dell’Unità d’Italia) con un arrivo a Messina per celebrare Vincenzo Nibali. Da qui la risalita tornando ‘nel continente’ con frazioni che toccherebbero Terme Luigiane, Alberobello, Peschici, il primo arrivo in salita al Terminillo (prima storica cronoscalata al Giro nel 1936), una crono in Umbria, tappe a Bagno di Romagna e Reggio Emilia prima della due giorni piemontese. Dall’Emilia infatti primo traguardo piemontese di tappa a Tortona per poi ripartire il giorno dopo da Castellania, paese natio di Fausto Coppi. La frazione partirà dalle terre coppiane per chiudersi al Santuario di Oropa, quasi per tributare l’omaggio alla scalata pazzesca di Pantani nel 1999 che dopo una foratura li riprese tutti. Dopo Oropa la partenza probabilmente avverrà da Andorno per andare a Bergamo, tappa bella mossa, magari sfiorando il novarese, in vista dell’ultima settimana che andrà a toccare le vette mitiche del Giro. Il finale per la verità è ancora abbastanza ignoto anche se dal web fioccano varie ipotesi: Bormio, Canazei, Tirano ecc ecc. Le salite? Queste sono abbastanza note: lo Stelvio ed il Mortirolo, il Pordoi, Il Falzarego, il Valparola, la salita del Piancavallo, sopra la base Nato di Aviano (forse con un arrivo come nel 1998) ed ultima suggestiva salita al Monte Grappa, nella frazione che dovrebbe chiudersi ad Asiago. Ultima tappa? L’idea suggestiva di farla un pochino come i francesi che dalle Api si trasferiscono con il TGV verso l’hinterland parigino c’era. Dal nord tutti sul treno e via verso Roma per una bella crono finale in mezzo alle vestigia della capitale. Come non detto, no Olimpiadi e non anche al Giro. Dunque le ipotesi sono due: una breve cronometro che termini a Venezia in Piazza San Marco (con tutto un complicato costruire di ponti e pontini artificiali) oppure Milano, che essendo la località dove il Giro è nato sarebbe anche qualcosa di doveroso. E se Milano sarà perché non chiudere questa mini cronometro all’interno del velodromo Vigorelli che ha visto terminare al proprio interno tante e tante edizioni della corsa e che ha da poco riaperto i battenti? Insomma niente Vco. Se ne riparlerà molto probabilmente nel 2018.

 

 

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede