Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Sab22022020

Tecnova
Back Sei qui: Home Sport Notizie di Ciclismo

Ganna a cronometro non si batte

Ganna a cronometro non si batte. Nella prova di ieri, disputata a Valeggio sul Mincio e valida come una sorta di ‘prova generale’ in vista dei mondiali di Doha che si correranno ad Ottobre. In maglia tricolore Filippo ha messo in bacheca la nona vittoria personale della stagione, la quarta contro le lancette. Ganna ha percorso i 30,5 chilometri del tracciato veronese con il tempo di 36’16” alla media di 49,630 km/h. Si è lasciato alle spalle a 48″ Edoardo Affini (Selle Italia Cieffe Ursus) e terzo a 55″ il suo compagno di squadra Seid Lizde. Insomma un successo più che netto per la punta azzurra in Qatar contro il tic tac.

Elisa show all’Emilia: “Amo questa corsa”

Ormai è la sua corsa. Due edizioni e due successi al Giro dell’Emilia, una delle corse più dure del calendario del ciclismo femminile che, organizzata in maniera impeccabile dal GS Emilia di Adriano Amici, vede lo stesso finale del Giro dell’Emilia (questo decisamente storico) maschile, ovvero il durissimo strappo che porta alla Madonna di San Luca ove poi tra i professionisti si è imposto Estaben Chaves della Orica GreenEdge, quest’anno sul podio al Giro d’Italia ed alla Vuelta a Espan. Elisa Longo Borghini che lo scorso anni aveva vinto con la maglia della nazionale in questa edizione ha fatto il bis e senza nulla togliere alla vittoria della scorsa stagione in questo 2016 il lotto delle rivali era ben altra cosa. Basta leggere l’ordine d’arrivo. Elisa ha ‘sgasato’ sulle dure rampe del San Luca dapprima per riprendere la Moolman che era in testa e successivamente ha contrattaccato prendendo quel vantaggio che ha mantenuto sino al traguardo posto all’ombra del santuario dove patron Amici l'ha accolta con un abbraccio affettuoso. Seconda Ashleig Moolman (Cervelo Bigla), terza Alena Amialiusk (Canyon Sram) poi Rasa Leleyvite (Aromitalia Vaiano), Anna Van der Breggen, oro olimpico ed europeo (Rabo Liv). Insomma un successone davvero bello per Elisa che oggi correrà il Gp Beghelli su un tracciato che con l’arrivo a Monteveglio è molto meno selettivo nonostante l’erta dello Zappolino. “Questa è una corsa che mi piace tantissimo – ha detto a fine corsa - ed ha un finale che amo letteralmente, del resto la salita che porta al traguardo mi si addice alla grande. Sono partita nello stesso punto dove ho allungato l’anno scorso ed ho avuto ragione. Una dedica? A mio nonno e mio zio che mi aiutano da lassù”. La solita, cara, riconoscente Elisa Longo Borghini. Il suo periodo di forma è davvero buono, peccato che in questa stagione il mondiale che si avvicina si corra praticamente in una autostrada di Doha in Qatar... (Foto: PR Wiggle High5)

Silvio Martinello di Rai Sport: “Per Ganna passare prof è un grande traguardo, spero non abbandoni la pista”

Bella chiacchierata con Silvio Martinello, apprezzatissimo commentatore tecnico di RaiSport nelle telecronache dei grandi eventi insieme al telecronista fiorentino Francesco Pancani ma grande pistard del ciclismo italiano anni 80 e 90 con i successi in Mondiali e Olimpiadi (storico oro nella corsa a punti ai giochi di Atlanta nel 1996) senza dimenticare i suoi anni da stradista come apripista delle volate di Mario Cipollini. Con lui abbiamo parlato del passaggio al professionismo di Filippo Ganna che nella prossima stagione correrà con la TJ Sport Lampre: “Il passaggio di Filippo tra i professionisti rappresenta un grande traguardo – ci ha detto - immagino la sia soddisfazione e la gioia che sta provando. Per lui si chiude un ciclo e si apre un mondo nuovo dove Filippo sarà chiamato a dimostrare tutto il suo valore, confrontandosi con i migliori ciclisti al mondo. Non sarà un percorso facile ma non mancano certamente le possibilità di ritagliarsi uno spazio dignitoso anche nel ciclismo dei grandi”. Da ex pistard nonché uno dei migliori seigiornisti di sempre Martinello vede Ganna con un bel futuro nei velodromi: “Mi auguro che Filippo non abbandoni la pista – dice - settore abbracciato da poco ma che tante soddisfazioni gli ha già regalato, l'ambientamento richiederà tempo, i ritmi di corsa aumentano, le difficoltà pure, continuare a curare la pista consentirà a Filippo di raccogliere soddisfazioni che mitigheranno le delusioni che inevitabilmente arriveranno nei primi tempi.Di certo non gli faccio mancare il mio sincero in bocca al lupo”. (Foto:Silvio Martinello con la polo verde, in postazione a Rio 2016 con Francesco Pancani)

Oggi l’Emilia con Longo Borghini, domani il Beghelli con Elisa e Ganna

Si corre oggi il Giro dell’Emilia, classica del ciclismo professionistico che dalla scorsa stagione ha anche una anteprima femminile. Finale bello con l’arrivo in salita alla Madonna di San Luca, sopra Bologna. La gara femminile vedrà al via le prime tre classificate della gara in linea dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro: la neocampionessa europea Anna van der Breggen, la svedese Emma Johansson e l’azzurra Elisa Longo Borghini, vincitrice un anno fa sul traguardo del San Luca (foto). Al via ci saranno anche la campionessa europea under 23 Katarzyna Niewiadoma, la campionessa italiana Elena Cecchini e le ex iridate Giorgia Bronzini, Tatiana Guderzo e Marta Bastianelli. Domenica spazio al Gp Beghelli a Monteveglio, col classico percorso che propone la non dura salita di Zappolino. Anche in questo caso spazio alla gara femminile con Elisa Longo Borghini. Nella gara maschile con la nazionale in gara anche Filippo Ganna.

Filippo Ganna: “Momento giusto per passare, altre offerte? Avevo dato la mia parola a Saronni”

E’ raggiante Filippo Ganna, ora che la decisione sul futuro è presa e lo vedrà nel 2017 professionista con la nuova TJ Sport Lampre: “Si sono contento – ci ha detto – e devo soprattutto ringraziare la mia squadra, il Team Colpack: avevo detto loro che sarei rimasto ma l’occasione di passare era importante e devo dire che mi hanno sostenuto in questa scelta, quindi va davvero a loro un grande grazie. Sono contento di passare con la lampre, intanto perché passerò con Consonni, Troia e Ravasi che sono miei compagni con la Colpack e dunque non mi troverò da solo ma anche perché la squadra sarà davvero di grande livello”. C’erano anche altre formazioni che avevano messo gli occhi su Ganna, si parlava di Etixx Quick Step, di Bmc ed anche del Team Sky ma la scelta è stata quella di restare alla Lampre con la quale c’era l’opzione firmata e con la quale Filippo lo scorso anno aveva corso alcune gare da stagista: “Si le voci le avevo sentite anche io ma con il mio procuratore Giovanni Lombardi (si proprio l’oro olimpico di Barcellona 92 in pista ed apripista di Mario Cipollini) abbiamo scelto di passare con Lampre, poi avevo dato la mia parola a Beppe Saronni (general manager della formazione) e quando do la mia parola la mantengo”. Che annata sarà? “Devo ancora parlare con loro ma dovrei correre una cinquantina di gare, senza appuntamenti roboanti, per fare apprendistato e ovviamente non vorrei smettere di fare pista”. A casa come hanno preso questa tua decisione: “I miei mi sostengono sempre – sorride – sono contenti ma lo sarebbero stati anche se restavo Under 23”. Ora c’è il mondiale: “Eh si ci siamo quasi – dice – e sto tedesco cavolo quanto va forte, però dai anche li daremo il massimo”.

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede