Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Dom25082019

Tecnova
Back Sei qui: Home Sport Notizie di Atletica

Presentata la LMM 2016

Presentata nella serata di ieri all’interno della spettacolare location dell’Hotel des Iles Borromees di Stresa la Lago Maggiore Marathon 2016 che si correrà domenica 6 novembre con partenza ed arrivo a Verbania sul classico tracciato di 42.145 km. Sarà la sesta edizione della manifestazione organizzata dalla Sport Pro Motion di Paolo Ottone ed in questa stagione varrà per il titolo assoluti di campione Italiano di Maratona. Non solo maratona però, come sempre gli organizzatori propongono una serie di altre lunghezze per permettere a tutti di gareggiare e divertirsi correndo sul tracciato più panoramico del mondo: una agonistica e non competitiva di 33 Km con partenza ed arrivo a Verbania, una mezza maratona  di 21.097 Km con arrivo a Stresa ed una nuova 10 Km inserita quest’anno nel programma. “Il fatto che ci abbiamo assegnato il Campionato Italiano è qualcosa di significativo che premia il lavoro di questi anni – spiega Paolo Ottone – saremo ben oltre i 2000 partecipanti e anche se ancora è presto per avere nomi di top atleti spero di poter avere al via tanti italiani forti oltre ad un numero interessante di atleti stranieri”. Come sempre spazio al fatto benefico: “Si ovviamente per noi è importante - prosegue Ottone – abbiamo abbracciato alcuni progetti nella prima edizione e li portiamo avanti con noi, cito per esempio la Fondazione Comunitaria del Vco, l’associazione contro la Fibrosi Cistica e Dottor Clown Vco”. Obiettivo quello di promuovere il territorio: “Si certo – dice – è un obiettivo anche quello – siamo convinti che manifestazioni come queste portino indotto al territorio”. Stesso pensiero da parte dell’assessore regionale allo sport Giovanni Maria Ferraris: “Manifestazioni come queste sono propositive – ha detto - come promozione al territorio di un angolo splendido del Piemonte”.

Presentata sabato la Mezza Maratona del Vco

E' in programma il prossimo 25 settembre la 21^ edizione della MezzaMaratona del VCO, la classica corsa podistica che mantiene viva la passione di un gruppo sportivo, quello dell'ASD Gravellona VCO, che dall'ormai lontano 1996 mette cuore e grande impegno nell'organizzazione di un evento di grande prestigio. La MezzaMaratona del VCO fin dalla prima edizione ha saputo, infatti, imporsi come una delle manifestazioni più apprezzate (e partecipate) non solo nel territorio del Verbano Cusio Ossola, ma su scala nazionale; nel tempo la partecipazione si è assestata su una soglia appena inferiore ai 1.000 partecipanti, ma il fascino della corsa, che quest'anno sarà valida come campionato regionale, è rimasto immutato nel tempo e anzi si è accresciuto: ormai la MezzaMaratona del VCO è una classica che non può mancare nel curriculum di un podista. Le iscrizioni sono ancora aperte e lo saranno fino al 22 settembre; il percorso sarà quello introdotto nel 2011 e che ormai caratterizza la gara gravellonese. Questo tracciato alla spettacolarità dei passaggi su Lago Maggiore e Lago di Mergozzo - da qui anche il soprannome di "Mezza dei due Laghi" - unisce anche una gestione più oculata delle chiusure strade per il passaggio dei podisti. Come ormai consuetudine oltre alla gara agonistica sulla classica distanza della mezza maratona, 21,097 km, si terranno anche due Family Run non competitive; una da 7 km, ideale come "trampolino di lancio" per la MezzaMaratona del 2017 e una per i meno allenati, da 4 km. C'è anche attesa per vedere se finalmente il record maschile della gara sarà battuto, visto che resiste da ben 16 anni: nel 2000 il tanzaniano Salaho N'Gadi chiuse, infatti, con l'ottimo tempo di 1h01'53"; decisamente più recente il primato femminile, essendo stato stabilito da Hellen Jepkurgat lo scorso anno con il crono di 1h13'07". Per ulteriori informazioni: www.maratoninavco.it

Kilometro verticale a Minoggio e Brizio

Si è  disputata ieri a Cossogno l'edizione del Kilometro Verticale, divenuta ormai una classica. L'organizzazine è stata curata in ogni minimo dettaglio   dall’AVIS MARATHON VERBANIA con il supporto del comune di Cossogno, del gruppo sportivo di Cossogno e dell’associazione Alpe Rugno.Una giornata fantastica, con una temperatura da metà luglio più che da settembre inoltrato,  ha accompagnato gli atleti dalla partenza alla centrale di Ramolino fino all’arrivo sulla cima Todum dopo aver percorso 5,5 Km. e un dislivello positivo di 1000 mt. con passaggi suggestivi tra boschi di faggi, alpeggi storici e tratti molto panoramici con viste sui laghi e sulle montagne limitrofe fino al Monte Rosa.La classifica assoluta maschile ha visto prevalere il favorito della vigilia, il cannobiese  Cristian Minoggio (Valletudo) con un time di 44’07 . Alle sue spalle Michele Fantoli Michele (Caddese) 46’04, Ivan Fantoli  (Caddese) 48’28’’,  Marino Portigliotti (GSA Valsesia) 50’02 e Alessandro  Martignoni Alessandro (Genzianella) 50’20’’.La classifica assoluta femminile conferma al primo posto per l’ennesima edizione Emanuela Brizio (Valletudo) con 52’’ 41’ seguita da Alice Di Simone (Caddese) 1h 00’ 10’’, Dokay Rita (Sport&Sportivi) 1h 02’18’’, Fall Marilena (Avis Marathon Verbania) 1h 02’’ 47’’ e Caretti Romina (Avis Marathon Verbania) 1h 03’’ 04’’.

Ornavasso parla ucraino con Vasyl

Non ha deluso le attese la corsa serale di Ornavasso, disputatasi ieri sera ed inserita nel programma festeggiamenti della Madonna del Boden. Come sempre è una delle più frequentate e anche quest’anno ha superato i 500 partecipanti ,richiamando atleti da tutte le province limitrofe. Piazza Bianchetti, punto di ritrovo per le iscrizioni, si è ben presto affollata di runners, soliti a scambiarsi le proprie impressioni pregara ,ed è stata anche luogo dell’arrivo col traguardo posto davanti al palco degli spettacoli con un folto pubblico ad applaudire i podisti che portavano a termine la propria gara. Percorso di 5,9 km su asfalto e quasi tutto pianeggiante con una sola salita impegnativa, quella che da via della Conciliazione porta al vecchio Cimitero E’ stata una cavalcata solitaria per Vasyl Matvijchuk, appena tornato da un periodo di allenamento in altura al Sestriere, col successo di quest’anno porta a 3 le vittorie consecutive a Ornavasso, ma con 17’43 non è riuscito a battere il record della corsa che gli appartiene con 17’10”. Nulla ha potuto Rolando Piana, con le gambe stanche da una stagione che lo ha visto gareggiare parecchio sulle montagne ,al traguardo ha accusato un ritardo di 1’19”. Buon terzo lo skyrunner Riccardo Borgialli,a suo agio anche quando le strade non si inerpicano. Quarto e quinto posto rispettivamente per Fabio Falcioni e Mauro Stoppini . Nel gentil sesso bella vittoria per l’ossolana Melissa Ragonesi che con 23’18 ha avuto la meglio su Monica Moia e Chiara Cerlini. Ai piedi del podio Giovanni Cerutti e Gabriella Gallo. Al via anche gli atleti diversamente abili del GSH Sempione, per loro percorso 2 km e tanti applausi di sostegno del pubblico. Il prossimo appuntamento col podismo in provincia è domenica mattina a Cossogno col Km verticale, mentre il calendario “VCO in Corsa” torna la settimana prossima con due appuntamenti: Sabato 17 a Gravellona Toce in notturna con l’Inferno Night Trail e domenica 18 in Valle Vigezzo a Craveggia col “2° Memorial Bonzani” di corsa in montagna

Ultra Tour Monte Rosa, che faticaccia!

Una faticaccia, ma in uno scenario con pochi eguali al mondo. In una semplice frase, la sintesi della prima edizione dell’Ultra Tour del Monte Rosa. Un continuo su e giù, per la veritù più su che giù vista l’altezza media del percorso a 2200 metri.  Da Cervinia Grechen, in Svizzera, passando per Gressoney e Macugnaga. E proprio il comune anzaschino, come annunciato dalla organizzatrice dell’evento Lizzi Hawker a fine gara, potrebbe ospitare partenza ed arrivo dal 2018, ai piedi della parete est del massiccio del Rosa. Come già detto in sede di presentazione dell’evento, due le modalità per affrontare i 116 km di gara: o in tre tappe o con una tirata unica. In trecento hanno preso parte alla manifestazione, in rappresenzanta di ben 26 nazioni, addirittura da Australia e Nuova Zelanda. Da Macugnaga sabato mattina, alle 6, non è partito l’ossolano Alexander  Colombo, che sta preparando il prossimo Tour de Geants. Subito la salita al Moro, poi discesa, Saasfee ed arrivo a Grachen. Nella terza tappa successo per il nepalese Tirtha Tamang che ha preceduto il francese Seb Chaigneau ed il danese Anders Kartik Jensen. Quest’ultimo nella parte finale ha avuto la meglio, in un appassionante testa a testa, sul sull’altro nepalese Ram Puri. Nella classifica femminile invece il successo è stato della svizzera Severine Ponte Combe che ha preceduto la neozelandese Ruth Croft e l’altra svizzera Nora Senn, che si è imposta sulla connazionale Ellen Blatter. Il primo italiano al traguardo Andrea Valsesia, giunto 44°in quasi 23 ore, mentre la prima italiana è stata Susanna Pession in quasi 28 ore.  Nella maratona senza sosta invece la pattuglia tricolore ha dominato la scena, piazzando ben cinque uomini ed una donna nei primi dieci classificati. In campo maschile primo posto per Simone Musazzi in 19h48’, secondo Fabio Cappelletti staccato di quasi due ore e terzo il belga Wim Bastiaens. Ai piedi del odio Enzo Bacca e l’inglese Colin Stark. Grande prova di Stefano Balossi, poi lo svizzero Meige, l’azzurro Brombin e la prima donna, Tatiana Locatelli. Dietro di lei, lontanissime, Gabrielle Kenkenberg dalla Germania e Natalia Scott dalla Polonia

L & M

laghiemonti
Laghi &
Monti

Azzurra Sport

azzurrasport
Azzurra
Sport

Web TV

webtv
VCO azzurra TV in Streaming

VCO Notizie

vconotizie
VCO Azzurra TV
telegiornale

Non di solo pane

nondisolopane
Non di
solo pane

Extra

extra
Approfondimento 
giornalistico

Vivere in salute

vivereinsalute
Vivere
in salute

Cronaca 7

Vivere in salute
Approfondimenti
di cronaca

Il Sasso nello Stagno

sasso nello stagno
Approfondimento 
giornalistico

Dilettanti per dire

dilettanti
Appuntamento
settimanale

Weekend..

weekend
Weekend
in viaggio

L'Infinito dentro un bisogno

infinito dentro un bisogno
L'infinito dentro un bisogno

Baskettando

baskettando
Rubrica
sportiva

La nostra storia

lanostrastoria
La nostra
storia

Sportivamente

sportivamente
Sportivamente
 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede