Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Mar02062020

Tecnova
Back Sei qui: Home Sport Notizie di Altri sport

Golf, i risultati dell'Altea Federation Cup

Si è concluso venerdi scorso presso il Golf Des Iles Borromees l’Altea Federation Cup, che precedentemente era stata ospitata al Golf Club Bergamo il 30 aprile , a Brovello Carpugnino il 21 maggio, al Golf Club Milano di Monza il 3 luglio ed il 16 luglio con l’ultimo challenge al Golf Club Castelconturbia.  Nel complesso, sono stati più di 500 i giocatori da tutta Italia.“Ancora una volta abbiamo voluto portare sul green l’impegno di Altea Federation verso quei valori sani che sono alla base di uno sport come il golf: disciplina, controllo e gestione delle risorse sono elementi condivisi, sia sul campo che nel business, e dai quali non si può certamente prescindere se si vogliono raggiungere i risultati migliori- ha evidenziato Andrea Ruscica, chairman di Altea Federation.  Dal punto di vista più prettamente sportivo, il primo lordo nella Prima Categoria è stato Tommaso Coppini, mentre il primo netto è risultato Angelo Ruffoni che ha preceduto Marco Gironi. Tutti e tre tesserati per il club di casa. Il primo netto della Seconda Categoria è stato Donato Landi del Verbania  che ha preceduto proprio il padrone di casa Andrea Ruscica. Primo netto nella Terza Categoria Katharina Fijsten del Rapallo, secondo Vittorio Foglia del Conturbia.  Prima lady Maria Giulia Cataldo del Conturbia, primo senior Giuseppe Grieco del Des Iles.  Tina Giardinetti è stata la vincitrice del Nearest to the Pin, Edoardo Bogani il vincitore della stessa prova. Per quanto riguarda il Driving Contest Maschile, ha esultato Andrea Verre, mentre per quello femminile il sorriso è stato quello di Patrizia Ferrario

Masera vince in casa

Con l’inizio dell’autunno i bocciofili Ossolani si sono trasferiti nuovamente nei bocciodromi coperti, così la gara notturna che doveva svolgersi sui campi esterni di Masera è terminata dentro a causa delle temperature che si sono decisamente abbassate. Qui per la categoria superiore ha vinto ancora una volta il Masera con la coppia composta da Claudio Ragozza e Amedeo Del Sindaco che nella partita finale hanno battuto Andrea Mellerio ed Elio Tori. Nella categoria inferiore la vittoria è andata al Valli Ossolane con Emanuele Della Piazza e Fabrizio Cesaro che l’hanno spuntata per un solo punto su Mario Broggio ed Enrico Truant della Bognanco. Alle società prime classificate di entrambi le categorie è andata la targa in memoria di Gianfranco Zambonini, grande amico bocciofilo e papà dell’attuale Vice Presidente del Masera Giuseppe Zambonini.Si stanno svolgendo ora le gare individuali sui campi coperti di Malesco, la manifestazione proseguirà nelle fasi eliminatorie sino a giovedì prossimo, quindi da lunedì 10 ottobre entrerà nella sua fase finale. A partire dal 1° ottobre entreranno in vigore le nuove categorie, a Domodossola per la prima volta nella storia boccistica ci saranno ben 4 atleti di categoria A, Claudio Ragozza, Giuseppe Della Piazza, Stefano Frattoni e Pietro Mariolini, 5 sono quelli che militeranno nella categoria B mentre sono circa una quarantina quelli della categoria C e 140 quelli della D.Ultima notizia per ricordare che anche gli amici bocciofili si sono prodigati per cercare di dare una mano ai terremotati del centro Italia, grazie ad una raccolta fondi inserita nelle gare e a contributi volontari sono stati raccolti 900 € che verranno destinati a breve.

 

Provinciali di Tennis, questi i risultati

Sì sono conclusi domenica 25 settembre a Pallanza presso i campi sul lungolago dell Asd Tennis Altiora i campionati provinciali del Vco.
La giornata calda e soleggiata  è cominciata con la sfida per tutti contro la macchina lanciapalle della Lobster e con la possibilità di testare le nuove racchette della Wilson grazie all'organizzazione di Massimo Pavesi, Paolo Minimi (Wilson) e Filippo Brusa (Lobster). Nel pomeriggio poi le finali dapprima del doppio maschile con la vittoria di Federico Negrello e  Federico Catarinella (Ghiffa) su Stefano Colombo (Omegna) e Iacopo Sada (Verbania) per 7/5 7/6. Poi si è giocata la finale del singolare di quarta categoria tra Marco Pasetti (Altiora), autore dell'eliminazione di Stefano Ferrari primo favorito e Massimo Aicardi (Altiora), autore dell'eliminazione del secondo favorito Luca Lanzalacqua. Finale a senso unico con la vittoria di Pasetti per 6/1 6/3.
Ultima finale quella del doppio misto tra le coppie formate da Matteo Galli e Roberta Galli (Verbania) e Stefano Colombo ed Elisa Viganò  (Omegna). Anche qui vittoria netta di Galli Galli per 6/1 6/1.
Soddisfazione per gli organizzatori per il bel torneo e la bella giornata che ha visto le varie manifestazioni svolgersi

Domenica i regionali a Mompiano

Nel prossimo week end si giocano sui campi del bresciano, con base al Bocciodromo Comunale di Mompiano, i campionati italiani di raffa. Partono per i campi bresciani:

Per la terna di categoria A Sergio Tosi, Pierlauro Angelini e Renato Biancotto (Possaccio: saranno impegnati a Padenghes sul Garda sabato alle ore 14), per la coppia Antonio Molinari e Mario Bacchetta (Possaccio: giocheranno a Vobarno sabato alle ore 9), per l’individuale Francesco Ielpo (Trobaso: giocherà a Concesio sabato alle ore 9). In Categoria B sono in partenza la terna Fabio Lazzaro, Wallter Fantoli e Sergio Romuzzi (Bolongaro: cominciano a Cortefranca sabato alle 14), per la categoria C sempre in terna i fratelli Daniele e Stefano Maulini con Andrea Pistarini (Gattugno: sono impegnati a Vobarno sabato alle ore 14), infine per per l’indiduale di C ecco il giovane Ivan Barbieri (Susello: prima partita sabato alle 9 ad Ospitaletto). Da molti, troppi anni, nessun piemontese riesce - non diciamo a vincere, ma anche  ad arrivare tra i primi. Sarebbe l’ora di invertire la tendenza, o almeno di provarci...

 

Intanto a Mantova aggiudicati i titoli femminili e l’Under 23 maschile. In categoria A, con un certa sorpresa ma con merito e grazie ad una incredibile rimonta ha vinto Chiara Morano (Bologna) davanti alla pluricampionessa Germana Cantarini (Cremona). In Categoria B il titolo é andato a Maria Mason, in C a Nicole Brugnera . La maglia di campione d’Italia Under 23 é stata appannaggio del bravissimo Luca Mercanti (Bergamo).  Intanto nell’ultima gara nazionale prima dei confronti tricolori, a Sondrio ha vinto Mirko Savoretti (L’Aquila) che ha battuto in finale 12 a 5 Pietro Zovadelli (Monastier Treviso), terzo Maurizio Mussini (Brescia Bocce), quarto Roberto Antonini (Alto Verbano. Quest’ultimo era dalle nostre parti lunedì l’altro nella squadra del comitato di Varese che ha eliminato il VCO in coppa. 

Lazzaro vince a Verta

La Promozionale della Verta si é chiusa sabato con la vittoria di Fabio Lazzaro della Bocciofila Bolongaro. Alla parata finale, dopo le eliminatorie del pomeriggio, si sono presentati oltre a Lazzaro, anche il comasco Claudio Toni - che aveva appena perso da Chiappella la finalissima di Oleggio Castello - Carlo Zanga, Cesale della Stella, Cristian Menolotto, Omar Martinoli, Gianfranco Bordini e il favoritissimo  neo giocatore dell’Alto Verbano campione d’Italia Walter Barilani.Sono poi passati ai quarti Lazzaro, Zanga, Martinoli e Barilani, quindi in semifinale Lazzaro ha battuto Zanga 12 a 4, mentre Barilani ha inflitto un pesante 12 a 0 al giovane Martinoli. La finale si é giocata con poca alternanza e sull’8 a 3 per il bavenese c’é stato un suo pallino spettacolare che poteva portare ai 4 punti. Comunque Lazzaro ha poi chiuso con merito la tenzone mettendo la ciliegina sulla torta di una stagione che lo ha visto tornare in categoria A con il miglior punteggio tra i giocatori del comitato.Dopo la fallimentare gara d’andata in Lombardia (0-3 il risultato), i giocatori del comitato del VCO hanno provato a rimediare lunedì nel match di ritorno a Possaccio. Buona la partenza: Valerio Colombo batte Max Chaippella nel primo set per 8 a 5, e anche la terna (Biancotto-Angelini-Tosi) ottiene l’identico risultato su Andreani-Macchi-Trevisi. Il secondo set però viene ribaltato dai lombardi. Chiappella vince 8 a 5 e la terna, con l’ingresso di Antonini al posto di Macchi, chiude 8 a 1. Grazie a questi due pareggi i lombardi di fatto mettono fine alla contesa e passano il turno. Le due doppie sfide di coppia non sarebbero bastate - anche se vinte - a ribaltare il 3-0 dell’andata.Invece é da ricordare con particolare soddisfazione l’exploit di una giovanissimo verbanese, figlio d’arte, nei campionati italiani Under 15 disputatisi a Roma. Roberto Mazzolini del Possaccio si é ottimamente comportato entrando nel novero degli 8 finalisti, vincendo cioè 5 delle 7 gare giocate e cedendo soltanto nello spareggio della 7a. Il titolo é poi stato vinto da Alex Rapari (Macerata) davanti a Lorenzo Sardo (Latina). Invece nei Campionati Italiani over 60 di categoria A ha vinto Alfredo Uzzo (società Lilla, Legnano). Intanto proseguono le selezioni serali sui campi di Veruno e Susello, nelle ultime 2 gare di coppia previste nella ormai passata stagione, chiusasi quest’anno con grande anticipo. Nel solo campo di A sulle colline verbanesi hanno prevalso Bacchetta-Molinari (Possaccio).

 

Intanto cominciano le consultazioni in vista del rinnovo delle cariche per fine quadriennio nel Comitato presieduto dall’ossolano del Volo Giorgio Niero, che pare si ripresenterà. Non dovrebbe forse più esserci il segretario storico e consigliere Roberto Alberganti che ha manifestato il desiderio di  abbandare. Ringiovanire il consiglio direttivo é peraltro nelle intezioni dei presidenti di società,  che guadagnano un’unità con l’affiliazione ormai prossima del gruppo bocciofilo Pievese di Pieve Vergonte. 

 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede