Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa

Mar02062020

Tecnova
Back Sei qui: Home Sport Notizie di Altri sport

Twirling benefico ad Orta

Sabato 10 settembre . nella magica cornice di Piazza Motta ad Orta San Giulio saranno oltre 100 le atlete coinvolte, di età compresa tra i 5 ed i 30 anni, dal settore promozionale alla massima Serie A, che porteranno in scena le straordinarie evoluzioni tecniche con il bastone e che sapranno coinvolgere il pubblico con lo spettacolo “Gira Gira Mondo”, ispirato alla favola “Il giro del mondo in 80 giorni”. La serata, con finalità benefiche, viene presentata e promossa dal Rotary Club di Orta San Giulio e dal suo attuale Presidente Riccardo Franchi e dal Rotaract Orta San Giulio, il Club dei “giovani” del sodalizio centenario, quest’anno presieduto da Davide Borroni. Lo spettacolo sarà occasione per il Club e per la Società Agognina, supportata dai suoi sponsor, di sostenere il service “Progetto Scuola Digitale I.C. San Giulio”, che permetterà di dotare l’Istituto Comprensivo di Orta San Giulio delle LIM (lavagne interattive multimediali). Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21:00: occhi puntati sotto al Palazzotto di Piazza Motta, dove le atlete del Twirling Santa Cristina porteranno in scena la favola “Gira Gira Mondo”. La società sportiva nasce a Borgomanero nell’omonima frazione nel 1982, e continua ad essere guidata da due “motori” instancabili: Roberto Bergamo (Presidente) e Sabina Valsesia (Responsabile Tecnico, Coach ed anima della squadra) supportati da tecnici, coreografi ed allenatrici di grande capacità e bravura. 13 volte premiata per meriti sportivi quale miglior società italiana dalla Federazione Italiana Twirling, affiliata CONI, in oltre trent’anni di storia vanta 8 qualificazioni ai Campionati del Mondo, 26 a Competizioni di rilevanza Europea (Coppa Europa, Grand Prix Coppa Europa e Campionati Europei) ed oltre 250 medaglie conquistate sul campo dalle 140 atlete tesserate per la società. La stagione agonistica 2015/2016 ha portato grandi soddisfazioni e successi alla squadra ed alle atlete che lavorano duramente per le numerose competizioni che le impegnano durante tutto l’anno, sia in Italia che all’Estero. Nel 2016 i 18 elementi del Gruppo di Serie A hanno conquistato il titolo di Vice Campionesse Italiane di Serie A, ed hanno vinto la medaglia d’oro arriva grazie ad un’impeccabile prestazione in campo, alla “European Cup 2016” svoltasi lo scorso mese di luglio in Francia, confermandosi Campionesse Europee: sempre il Gruppo Coreografico Senior aveva conquistato l’oro anche nella precedente “European Cup 2014” svoltasi in Germania. In occasione della Coppa Europa di luglio in Francia, hanno chiuso in seconda posizione le atlete del Team Coreografico Senior, conquistando la seconda posizione assoluta in Europa.L’evento “Gira Gira Mondo” è patrocinato dal Comitato Regionale Piemonte del CONI, dalla Federazione Italiana Twirling, dai Comuni di Orta San Giulio e dall’Assessorato allo Sport di Borgomanero, con il sostegno dell’Avis Sovracomunale di Borgomanero e della Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Borgomanero. Un ringraziamento speciale va a Rubinetteria Valsesia, da sempre al fianco della società sportiva, e ad Estendo che conferma il sostegno nei confronti della società agognina. L’evento di Orta è reso possibile grazie agli sponsor della manifestazione, che con il loro contributo rendono possibile questa iniziativa: Relais et Chateaux Villa Crespi, Edilcusio, Crolla Sistemi per Comunicare, Didò Floricoltura e Graniti Cusio. La manifestazione è ad ingresso libero, ben accetti saranno i contributi di chi vorrà sposare la causa e contribuire a questo importante service. La Società e le Atlete

Raffa, promossi e bocciati del 2016

Dato che dal 1° settembre si apre la nuova stagione della raffa, con tanto di rinnovo delle iscrizioni, che però forse costeranno meno del solito, visto che sono stati per così dire “rubati” alcuni mesi di tempo, il comitato ha reso noto promozioni e retrocessioni nelle 3 categorie.Presto detto per quel che riguarda il comitato novarese: promossi in A Nacci, Dall’Occo e Sacchi, retrocesso il solo Palermo. Ben più ampio il movimento verso l’alto e il basso del VCO.Cominciamo dai bocciati: secendono in serie B Roberto Alberganti, Adriano Chinaglia e Francesco Ielpo. Cadono in serie C Giovanni Trisconi, Carlo Callegari, Alberto Bellora, Mario Boscardin, Bruno Caretti e Armando Riccio.Salgono dalla categoria C alla B ben 26 giocatori. Sono tantui davvero, citiamo soltanto quelli che nel biennio 2015/16 hanno ottenuto più punti: Daniele e Stefano Maulini (Gattugno) rispettivamente con 49 e 37 punti, 37 punti ottenuti anche da Giuliano Ferroni (Intrese). Seguono Ettore Garboli (Cannobiese) con 33, Gaetano Ielpo (Bolongaro) e Antonio Castiglioni (Gattugno) con 30, quindi Ivan Barbieri (Susellese) e Pietro Velsanto (Gattugno) con 27 punti. Tra i promossi un solo giocatore della Vertese, Franco Carlucci.

 

Ed infine eccoci alle promozioni in serie A. Va detto che alcuni di questi tornano dove sono stati per anni, essendo scesi di categoria più per scelta che per carenza di gioco.

I promozzi dunque sono 9. Per ordine di punti nel biennio abbiamo Walter Fantoli e Fabio Lazzaro (Bolongaro) con 64 e 53 punti, poi a quota 48 il giovane Claudio Begni (Susellese), quindi con 37 punti Andrea Alberganti (Vertese), a 30 Gilberto Rhon (Susellese), poi a 28 Sergio Romuzzi (Bolongaro) e Walter Cattaneo (Suna), chiudono a 25 punti Amedeo Borgotti (Susellese) e a 24 Claudio Gria (Suna).

 

Il divario tra il positivo e il negativo rispetto all’anno precedente porta ad aumentare di 6 il numero dei giocatori di serie A. Ma non bisogna dimenticare che in società lombarde sono tesserati alcuni buoni giocatori di serie abitanti in zona. Tre per tutti: Massimo Callegari, Massimo Maioni e Omar Martinoli, oltre al jolly verbanese Ruggero Fellet.

A Trobaso si è chiuso il memorial Galli

Sì è concluso lunedì in serata il torneo di tennis a Trobaso intitolato alla memoria di Roberto Galli sr, noto appassionato di tennis della zona scomparso recentemente. In totale quasi 140 gli iscritti tra torneo open e vari tornei under. 
Nel torneo principale, dotato da quest'anno di un montepremi di 1000 euro, all'atto conclusivo sono arrivati i primi due favoriti, ossia Emanuele Dorio,  milanese in forza al Tennis Pavia e Marco Brugnerotto, varesotto che si allena all'Isola Virginia ma tesserato all'Ata Battisti di Trento.
Nonostante fossero entrambi classificati 2.4 troppo forte Brugnerotto si è dimostrato per Dorio che nulla ha potuto e si è arreso 6/2 6/4. Semifinalisti il milanese Dotti e il torinese Fortunato mentre nei quarti si sono classificati due atleti del circolo di casa ovvero Loris Beltrami e Iacopo Sada.
Nel torneo di quarta vittoria di Stefano Ferrari di Pallanza su Matteo Vaccaro  di Pettenasco mentre nelle varie gare under vittorie per gli atleti della provincia solo nell'under 14 femminile con Maria Chiara Portalupi di Omegna. Negli altri tornei vittorie di ragazzi di varie province piemontesi con due finali dell'omegnese Elisa Viganò nell'under  12 e nell'under 14.
Un ringraziamento alla famiglia Galli per avere supportato il torneo, ai vari sponsor  (Sportway, Techbau, Autotorino, Chiarello, Sara Assicurazioni e Ristorante Le Tentazioni) e agli organizzatori che nonostante due giornate perse per il maltempo e tantissimi iscritti sono riusciti a chiudere tutto con un solo giorno di ritardo

Continuano i tornei di tennis open e under a Trobaso

Proseguono i tornei di tennis open e under sui campi dell'Asd Tennis Verbania a Trobaso. Nel torneo open si è raggiunto il tetto dei 100 partecipanti e ormai il torneo entra nel vivo. Conclusa la parte per i quarta categoria ora sono in pista i terza e da giovedì comincerà il tabellone finale.I nostri ragazzi entreranno in scena nei prossimi giorni e hanno buone possibilità di ben figurare. Nel frattempo alcune gare under sono finite. Nell'under 12 femminile vittoria della novarese Agnese Zapelli sull'atleta di Omegna Elisa Viganò. Nell'under 10 femminile vittoria dell'alessandrina Agnese Taverna sulla vercellese Ludovica Pela mentre nell'under 10 maschile vittoria del tennista della Stampa Sporting di Torino Simone Salvatore sul biellese Andrea Sasso.

Turroni e Tonetti campioni alla Baceno-Devero-Crampiolo

Alessandro Turroni ha infilato la doppietta alla Baceno – Devero – Crampiolo sulla distanza di 14 chilometri con 1.380 metri di dislivello. L'atleta del Cus Pro Patria Milano, che aveva già vinto l’edizione 2015,  ha stabilito il nuovo record sul rinnovato percorso con  il tempo di 1 ora 12 minuti e 4 secondi. Tra il gentil sesso ad arrivare per prima al ponticello di  Crampiolo è stata invece Scilla Tonetti  della società Samverga. Detto dei primi bisogna sottolineare che dal campo sportivo di Baceno sono partiti in 416, hanno percorso le strade del centro della valle Antigorio, poi si sono inerpicati tra i sentieri che portano al treno dei Bimbi di Croveo e alle Forre. A Goglio è iniziata l’arrampicata sulla ardua mulattiera che porta al Devero. La grande battaglia la si è vissuta sulla Forcola, dove ci sono state le azioni decisive. Soddisfatti gli organizzatori per la larga partecipazione a questa 46° edizione di una delle corse amatoriali  tra le più affascinati dell’arco alpino. Organizzata da Banda Musicale, Gruppo Alpini, Ossola Ski Team e Sci Club Antigorio col patrocinio della Pro Loco diBaceno, la sfida montana è stata accompagnata da una splendida giornata di sole, clima fresco e ideale per stabilire il record. Non solo agonisti in campo, ma anche  molte le famiglie presenti, e le sfide tra amici non sono mancate. Turroni, dopo aver controllato nella prima parte, ha imposto un ritmo insostenibile per tutti dopo il passaggio al Devero; al secondo posto si è piazzato il fratello Paolo   del Cus Torino Master, con il tempo di 1h 15' 12". Al terzo Marcello Ugazio  dell’Azzurra Team Bellinzago, che ha fermato il cronometro in 1h 16' 17". La grande favorita in campo femminile era  Emanuela Brizio, vincitrice nel 2015, ma ad arrivare per prima a Crampiolo è stata, come detto, Scilla Tonetti. La Brizio, della Valetudo Skyrunning, è passata in testa a Goglio, però  sulla mulattiera, prima della Forcola, la Tonetti ha preso saldamente il comando arrivando in 1h 28' 02", a soli 6 secondi dal record assoluto stabilito dalla  stessa Brizio.  Terza Susanna Serafini dell’Azzurra Garbagnate . Nella categoria Under 14 primo Riccardo Comazzi della Val Divedro, in 1h 50' 29", davanti ad Alberto Morandi del Gravellona VCO  in  1h 51' 40" ed Emanuele Sgaria tesserato AVIS Marathon Verbania  in 1h 53' 39". Tra le ragazze nell’ordine  Isotta Poggi 2h 10' 46" ,  Ester Ghidini  2h 16' 53" e Virginia Falasco 2h 20' 48". L’appuntamento è per l’edizione 2017.

 

La nostra sede

Tele VCO 2000 s.r.l.

Copyright 2015 © Tutti i diritti riservati
Via Montorfano, 1 - 28924 Verbania Fondotoce (VB)
Tel. +39 0323.589711
Fax +39 0323.496258
Cap.Soc. € 155.000 i.v. Iscr.Reg.Imprese Verbania 
n. 00877200030
Direzione e coordinamento  di “IL CLUB S.R.L.” R.E..A. V.C.O. n.133820
Cod.Fisc./Part. I.V.A. 00877200030

La nostra sede