logo1

Il patron del Baveno, Massimo Zacchera, precisa: "La nostra partita è onesta. L'arbitro ci ha sfavoriti in tutti i modi"

baveno borgaro

Dopo il rocambolesco finale di campionato, il patron del Baveno risponde ad alcune illazioni. "Al Borgaro negli ultimi 10 minuti hanno regalato un gol un calcio di rigore e un recupero ad oltranza" sottolinea Massimo Zacchera

Ecco le parole di Massimo Zacchera: "Il Baveno ha fatto una partita onesta e ha cercato di vincere fino all'ultimo. È stato l'arbitro di Borgaro ad indirizzare il match dalla parte dei torinesi. Per 80 minuti abbiamo dominato. Eravamo 3 a 1 per noi e avremmo potuto segnare anche il 4° gol. Poi, hanno accorciato e la rete del pari è arrivata in netto fuorigioco. Una vera ingiustizia che era solo iniziata a quel punto. Il direttore di gara ha accordato un rigore molto generoso e il nostro giovane portiere, a testimonianza della nostra onestà e del nostro impegno, non soltanto ha parato la prima conclusione ma anche la successiva respinta. Poi, l'arbitro ha fatto giocare ad oltranza fino alla rete del 4 a 3, arrivata al termine di una serie di calci d'angolo. Quindi, non si può nemmeno accennare alla nostra mancanza di professionalità. Abbiamo dato il massimo ma siamo andati a sbattere contro delle decisioni indegne dell'arbitro".  


Web TV

Pubblicità-sport

loghi sport

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa