logo1

Settanta nostre ginnaste alle finali nazionali CSI

Quasi settanta giovani ginnaste si sono qualificate per qualificate per le fasi nazionali di ginnastica ritmica del Csi che si terranno a Lignano Sabbiadoro dal 30 aprile al 6 maggio: 59 dal Club Altair che si divide tra Verbania e Domodossola, 10 dalla Cusio Ginnastica di Omegna e Villadossola.

ritmica sara sievoli

 

Sono quasi settanta, tra Club Altair e Cusio Ginnastica, le atlete qualificate per le fasi nazionali di ginnastica ritmica del Csi che si terranno a Lignano Sabbiadoro dal 30 aprile al 6 maggio: 59 provengono dal Club Altair che si divide tra Verbania e Domodossola, 10 dalla Cusio Ginnastica che ha sedi a Omegna e Villadossola. Non poteva esserci risultato migliore a Cameri alle qualificazioni regionali per la ritmica della zona. Per quanto riguarda il Club Altair, il risultato sorprendente proviene dalla sede di Domodossola, che ha qualificato ben cinque ginnaste, Astrid Lux, Alice Voglino, Viola Bacher, Sofia Zaretti, Matilde Pagani, nonostante l’attività sia cominciata solo due anni e mezzo fa. Se infatti a Verbania il club, in collaborazione con la Ritmica Vco, ha già sviluppato un movimento strutturato, a Domodossola la ritmica è stata sperimentata da poco, ma con già risultati eccellenti. <<A Verbania è già da parecchi anni che lavoriamo – spiega Olga Borrego Marente, insegnante del Club Altair – a Domodossola invece abbiamo cominciato un progetto due anni e mezzo fa: partire da zero non è facile, ma io ho trovato sempre chi ci ha creduto e si è già attivato anche un settore agonistico. Il terreno è fertile, ma serve ancora tanto lavoro: ci teniamo tantissimo a sviluppare questa disciplina anche a Domodossola, ci piacerebbe poterla portare al livello di Verbania. Grazie al Comune ci alleniamo alla palestra ex Ungaretti, abbiamo anche uno spazio privato perché la ginnastica ritmica è una disciplina che richiede molte ore di lavoro e di conseguenza molti spazi>>. A Cameri alle qualificazioni regionali il Club Altair ha ottenuto 59 qualificazioni tra assolute e per attrezzo, frutto di 57 medaglie, considerato che alcune categorie prevedevano la qualificazione per le prime cinque. <<Noi facciamo attività individualista come principale – sottolinea Olga Borrego Marente – e c’è molta soddisfazione per aver portato così tante atlete ai nazionali del Csi. Il Csi dà infatti la possibilità di gareggiare a tante atlete e questo è importantissimo per l’attività, sia per chi ha appena cominciato ad intraprendere il percorso e che quindi ha bisogno di misurarsi in un campo gara, sia a chi fa attività agonistica in Federazione che in tal modo ha l’opportunità di gareggiare e di fare esperienza. L’esperienza infatti la dà solo la competizione e ogni gara è importante allo stesso modo>>. L’Asd Cusio Ginnastica era alla prima partecipazione in una competizione del Csi e si è già messa in mostra qualificando ben dieci ginnaste: Giulia Pesenti, Eleonora Traglio, Elisa Frigerio, Aurora Leone, Gaia Santambrogio, Beatrice Cerutti, Alice Lisi, Silvia Trunfio, Azzurra Urcinolo, Nicole Ielpi. “E’ stata una bellissima esperienza – dice Tiziana Ramponi della Cusio Ginnastica – è la prima volta che partecipiamo, abbiamo trovato un’organizzazione solida e siamo felici di poter partecipare con alcune ragazze anche alla fase interregionale di Trento, programmata per la metà di questo mese, prima dei campionati nazionali”.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa