logo1

Successo a Domo per il Grand Prix di Quadrante

Il Presidente Fidal Spadone : " Vista la partecipazione spero possa diventare un appuntamento fisso nel tempo"

domo grand prix

 

Buon successo del primo trofeo stadio Curotti tenutosi lo scorso sabato a Domodossola. La gara valevole quale finale del Grand Prix di Quadrante settore assoluto, ha visto la presenza di numerose società provenienti da ogni parte della Lombardia, del Piemonte e della Valle d'Aosta. Significativa la presenza della Bracco Atletica di Milano, società campione d'Italia e tra le prime a livello europeo. Soddisfatto il presidente del comitato provinciale Fidal VCO Luigi Spadone, organizzatore dell'evento, che si è augurato questo meeting sia il primo di un appuntamento fisso nei prossimi anni che possa attrarre gli atleti di buona parte  del nord ovest. Presenti, oltre alla Fidal del Verbano Cusio Ossola, anche il presidente regionale Rosy Boaglio, il delegato provinciale CONI Marco Longo Dorni e, in rappresentanza del Comune di Domodossola, l'ex Azzurro di Skeleton Maurizio Oioli. Nei 60 metri piani al femminile podio tutto della Gallaratese con Martina Cagnola, Giulia Senaldi ed Alessia Ruzza, mentre tra i maschi successo di Ezio Vidussi davanti a Federico Deledda e Pietro Cova. Nei mille metri ragazze splendida affermazione di Giuditta Bonardi dell’Atletica Ossolana Vigezzo che ha preceduto Alessia Ruzza e Matilde Manzetti, entrambe della Gallaratese. Federico Deledda ha trionfato nei 1000 metri ragazzi, mettendo in fila il compagno Ezio Vidussi e Pietro Cova dell’Avis Marathon Verbania. Di assoluto valore i 200 metri maschili: tempo eccezionale per Joseph Twumasi della Vittorio Alfieri Asti, vincitore in 21 secondi e 84 centesimi. Podio completato da Riccardo Zappa del Sesto e da Ugo Assanti dell’Atletica Aversano. Tra le donne successo per Beatrice Benaglia della Bracco: dietro di lei Valery Costa e Viviana Vogliolo della Stronese. L’altra gara che ha dato i riscontri tecnici migliori è stata quella del salto triplo femminile: il 12 metri e 22 centimetri saltato da Alessandra Prina della Bracco è misura di valenza nazionale.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa