logo1

Numeri record nell'edizione 2018 del Trail del Calvario

Quasi quattrocento gli atleti al via, grande successo per la 17 km a coppie

trail calvario

 

Boom di partecipanti per la 4° Edizione del Trail del Calvario, organizzato in maniera perfetta dall’Atletica Avis Ossolana. Ben 382 gli iscritti, con 144 coppie e 94 atleti al via della 10 kilometri. L’evento,con partenza e arrivo nel salotto domese di Piazza Mercato si è snodato sulle pendici del Sacro Monte Calvario, patrimonio dell’UNESCO, attraversando i resti dell’antico Castello di Mattarella e, andando a toccare gli antichi e pittoreschi borghi domesi. Il tracciato tecnico e suggestivo ha portato gli atleti a percorrere la 17 km con 950 metri di dislivello positivo e la 10 km con 450 metri di dislivello. 
Nella 17 km a coppie maschile, grandissima prestazione della coppia Ruben Mellerio Ruben e Stefano Rosa che si sono imposti con il tempo di 1:26:08 davanti alla forte coppia formata da Luca Valenti Luca e Silvio Mellerio Silvio distanziati di quasi due minut. Terzi Roberto Bermacchi e Marco Ghezza, quindi Fabrizio Zeffiretti ed Andrea Marchetto e quinti Paolo Bodio e Gabriele Graziani. .
Nella 17 km a coppie femminile vincono le favorite Fabiana e Sara Rapezzi della Stambek Gemy già vincitrici della Valle Intrasca e settime assolute con il tempo di 1:37:04, seconde Alice Pedroni e Monica Moia , sul terzo gradino del podio la coppia Elisa Argano-Fabiana Rondoni.
Nella 17 km a coppie mista, dominio del duo formato da Paola Varano, nazionale di corsa in montagna e Mauro Bernardini: tempo di 1h 37’25, ottavo assoluto.
Il premio speciale “Memorial Maurizio Cheula”, gentilmente offerto dalla sua famiglia, è andato alla prima coppia avisina della 17 Km, formata da Davide Neretti ed Alessandro Braconi.
Nella 10 km maschile, ha vinto Alberto Gramegna della Caddese che ha preceduto il compagno Andrea Agnelli e Diego Ramoni, mentre in campo femminile volata vincente per Vittoria Contini su Patrizia Turtora. Terza Oslava Tedeschi.
I premi a sorteggio “Memorial Peppino Bruno” nella 17 km sono andati agli avisini Gian Marco Ferrari ed Elisa Argano E e nella 10 km a Roberta Pellanda Roberta e Lino Bellò
Lo scopo della manifestazione, oltre a promuovere lo sport e il messaggio di sensibilizzazione per divulgare la donazione di sangue tramite l’AVIS, è stato anche benefico; ha infatti visto donare 1 euro per ogni iscritto al piccolo Francesco di Villadossola “che ha dato lo start”, affinché possa affrontare il percorso che lo aiuti finalmente a camminare.
Inoltre il ricavato del pasta party è stato devoluto al Gruppo Folk di Domodossola e al gruppo Oscella Felix che, con grande disponibilità, ne hanno seguito tutta la preparazione; durante la manifestazione si è poi aggiunta la raccolta di scarpe usate a favore del Centro Aiuti per l’Etiopia di Verbania.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa