logo1

Mamy, Canavesi è ufficiale

canavesi

Tecnica, qualità, entusiasmo. L’Oleggio Magic Basket comunica di aver raggiunto un accordo con Matteo Canavesi, ala grande classe 1986 di 204 centimetri.

Un accordo importante, frutto della precisa volontà, da parte della società, di aggiungere qualità a un gruppo che ha solide basi e sta costruendo molto. L’ala lombarda è il giusto tassello per continuare a sognare in grande. Nato il 20 agosto, di Gallarate, Matteo è cresciuto nelle giovanili della Robur Varese. Il suo esordio proprio a Castelletto Ticino, nel 2003/2004, prima volta per lui in un campionato senior, B Eccellenza. Matteo poi si trasferisce a Montegranaro e ci rimane fino al 2008 con la bellezza di 95 presenze tra Legadue e serie A. A Montegranaro torna nel 2010 per un anno, passando prima per Imola e Pistoia. Gira poi tra Ferrara, Fortitudo Bologna, Latina, Scafati, Poderosa Montegranaro Casalpusterlengo e Venafro tra A2, Dna e Dnb. Due stagioni fa la chiamata in A2: nel 2015/2016 l’atleta indossa la maglia dell’Alma Trieste con 4.6 punti in 14 minuti di media a partita e arriva con la squadra fino ai quarti dei playoff. Negli ultimi due anni arriva la serie A: prima Varese, nel 2016/2017, poi a settembre comincia alla Happy Casa Brindisi come aggregato e poi confermato nel roster. Dal 2004 al 2006 Matteo indossa anche la maglia della nazionale nelle categorie di Unde 18 e 20, nel 2009 viene convocato per insieme ai campioni della serie A ma un infortunio limita la sua presenza. Le parole del General manager Daniele Biganzoli: “Sono e siamo contenti di poter accogliere nella squadra un giocatore come Matteo Canavesi. E’ un grande rinforzo che abbiamo pensato di aggiungere per dare un qualcosa in più alla squadra e arrivare a un obiettivo importante. Matteo è di Gallarate, quindi del territorio, è un atleta che già coach Franco Passera e lo staff conoscevano e siamo certi che darà un importante contributo sia tecnico sia umano per il suo carattere”. Le parole del neo Squalo: “Sono molto contento di essere qui: vengo da due anni in cui non ho visto moltissimo il campo, avevo bisogno di una rivincita, sia personale, per me stesso, sia per le poche altre persone che hanno creduto poco in me. Ho scelto di accettare la proposta di Oleggio perché è un’ottima società, ho parlato molto con il Gm Daniele Biganzoli di questa realtà, dei progetti in cantiere e delle idee future e ho apprezzato molto. Contento di essere anche tornato vicino a casa visto che tra qualche mese diventerò papà e così potrò conciliare al meglio lavoro e famiglia

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa