logo1

L'Ammiraglio attracca ad Omegna

rizzitiello

Questo matrimonio non s'ha da fare.  Nè domani, nè maiChissà quante volte questa frase, celeberrima nei Promessi Sposi, è frullata nella testa dei dirigenti della Paffoni e di Nelson Rizzitiello. A distanza di undici anni dal primo contatto, questo matrimonio invece s'ha da fare.

L'ala argentina infatti approda alla Fulgor, dopo anni di corteggiamento e di trattative sfumate in dirittura d'arrivo.  Un vero e proprio colpo da novanta, un acquisto che dimostra le ambizioni della società del presidente Marco Padulazzi. " Finalmente- le parole entusiastiche dell'Ammiraglio, il soprannome che ormai lo accompagna ovunque- vestirò la maglia della Paffoni e ne sono davvero onorato e felicissimo. In passato ci sono andato vicino, ma poi non tutti gli incastri, per motivi extra cestistici, non sono andati a posto. Arrivo in una società seria, tra le riconosciute big della categoria, in una città di cui tutti mi hanno parlato in maniera entusiastica. So che l'obiettivo è uno solo, vincere, e sono pronto a dare il mio contributo per riuscire in questo intento" Reduce dall'esperienza a Palestrina, dove ha chiuso con 15 punti di media e 4 rimbalzi nella stagione regolare, Rizzitiello ha vinto la serie B con Cento, Montegranaro e Roma, ha girato la Penisola vestendo le maglie della Stella Azzurra, di Jesi, Ancona, Palermo, Trapani, Barcellona Pozzo di Gotto, San Severo, Piacenza e Montecatini. "  Era il profilo perfetto per la tipologia di giocatore che cercavamo: un tiratore da inserire in un reparto lunghi di assoluto livello come è il nostro. Nelson- le parole del direttore sportivo Michele Burlotto- porta talento, esperienza, carisma: siamo davvero soddisfatissimi di averlo firmato"

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa