logo1

La Paffoni ospita Piombino

Torna davanti al proprio pubblico la Paffoni, che domani alle 21 affronta Piombino. Omegna deve vincere per blindare la seconda piazza

ghizzinardfiorentina

Prosegue il tour de force del campionato di serie B: terza partita in sette giorni. 
Non una buona notizia per chi, come la Paffoni, deve fare i conti con gli infortuni e con i recuperi di chi è tornato disponibile da poco. E' un momento delicato, quello in cui si definiscono le posizioni della griglia play-off: per la Fulgor l'inseguimento al primo posto, dopo la sconfitta di Pistoia con Bottegone e la contemporanea vittoria di Moncalieri a Domodossola è ormai quasi impossibile. 
Bisogna però blindare la piazza d'onore, resistendo agli attacchi di chi insegue, con Fiorentina, Montecatini e San Miniato in grande spolvero ma comunque distanti 4 punti.
Ecco perchè la partita di domani con Piombino al PalaBattisti diventa ancor di più fondamentale: c'è assoluto bisogno di vincere, anche se, ancora una volta, lo staff tecnico dovrà fare di necessità virtù viste le assenze di Simoncelli e Fratto, due giocatori che all'interno del gruppo contano parecchio per la loro leadership. 
" A Pistoia- spiega il capitano della Paffoni Giacomo Gurini- siamo stati davvero troppo brutti per essere veri. Dopo un buon avvio, ci siamo sciolti alla prima difficoltà: non possiamo e dobbiamo permettercelo. Dobbiamo essere duri, intensi, coesi: ci spiace perchè volevamo dedicare una vittoria a Marcello per tutto quello che ha passato e per il lutto che ha subito. Sicuramente domani sera sul parquet metteremo tutto quello che abbiamo anche per regarlargli una piccola gioia. Chiedo a tutti di fare quadrato: è il momento di stare tutti dalla stessa parte e di lottare insieme"

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa